Le condizioni incentivanti dei comportamenti virtuosi nel pubblico impiego

Giuseppina Baffi concentra il suo intervento sugli strumenti che possono portare il dipendente ad avere una maggiore passione per il proprio lavoro. Sotto questo aspetto individua due punti critici: quelle zone grigie di passaggio di competenze all’interno del procedimento amministrativo frammentato in cui si annida l’assenza di responsabilità e alcune situazioni in cui il pessimo ambiente fisico di lavoro si ripercuote negativamente sull’approccio psicologico alle mansioni. In ultimo la Baffi si concentra sui meccanismi di incentivazione, sui quali – dice – deve essere aumentata la discrezionalità responsabile del dirigente.

Your rating: Nessuno Average: 4.8 (4 votes)

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno

Commenti

credo che vi siate persi dei commenti

credo che vi siate persi dei commenti

Purtroppo si sono persi alcuni commenti

Come vedete il portale www.forumpa.it ha subito un piccolo restyling. Piccolo nella grafica, ma grande nell'organizzazione e nella struttura. Purtroppo alcuni commenti potrebbero essere andati persi nell'import.
Ci scusiamo con gli utenti.

La redazione di FORUMPA.IT

LE CONDIZIONI INCENTIVANTI........

Gent.ma d.ssa
sono Francesca Caruso, funzionario dipendente del Dicastero da Lei diretto, in servizio presso la D.T. di Catanzaro. Avrei qualcosa da aggiungere circa il riconoscimento del merito nel nostro Ministero, condizione essenziale per favorire una maggiore passione del dipendente per il proprio lavoro.
Mi consente di farlo? Le chiedo un appuntamento. La ringrazio e La saluto cordialmente. Francesca Caruso

recapito: 3385456064

benessere organizzativo e meritocrazia

Gentile dottoressa Baffi, leggo ora le Sue parole e avrei necessità di avere un incontro con Lei sul tema.
Sono un funzionario della Direzione territoriale di Cagliari e varcherei volentieri il Tirreno per avere un incontro con Lei.
Grazie
dott.ssa Angela Ricco
angela.ricco@tesoro.it
3470461942