Università e proprietà industriale: trasferimento tecnologico e formazione.

Esiste un problema generale nell’economia della conoscenza che riguarda la protezione delle informazioni. L’esperienza di questi anni ci dice che l’informazione è un bene complicato e non bastano gli strumenti giuridici per un’adeguata protezione, servono strumenti tecnologici, DRM e misure organizzative dentro le imprese, nella PA, nelle università ecc. Stiamo andando verso la percezione dell’importanza della dimensione istituzionale della proprietà intellettuale. Aspetti positivi derivano dalla fiscalità, oltre che da risposte istituzionali che l’Italia ha saputo dare a livello legislativo, giudiziario e amministrativo. La sfida che ci attende è invece culturale: serve un progetto, si tratta di incidere sulla dimensione culturale, sulla formazione, ed è qui che scendono in campo le università.
Your rating: Nessuno Average: 1 (2 votes)

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno