Articolo

BIM/3: dalle tecnologie digitali ai processi edilizi

Un articolo di Tiveron Andrea estratto dalla Rivista "FMI - Facility Management".


Fino ad oggi e specie nel nostro Paese, il dibattito sulle potenzialità di sviluppo in termini di diffusione e applicazione del BIM si è incentrato soprattutto sugli aspetti tecnologico-digitali, piuttosto che sulle ricadute in termini processuali. Le finora ancora limitate sperimentazioni a livello processuale sono state peraltro focalizzate esclusivamente sulle fasi progettuali e realizzative del processo edilizio. In questo quadro, l'articolo propone una prospettiva di riferimento prossimo in cui - pur partendo da considerazioni e valutazioni di natura strettamente tecnologico-digitale - viene delineato uno scenario in cui tentare di affrontare con maggior possibilità di successo uno dei problemi che appaiono oggi centrali in ambito BIM: l'evoluzione dell'approccio culturale e operativo al governo dell'intero processo edilizio, evolvendosi da una visione oggi incentrata prevalentemente e limitatamente sulle fasi progettuali e realizzative, ad una visione necessariamente più organica, sistemica e dinamica estesa anche alla fase di gestione degli edifici e delle infrastrutture e al loro intero ciclo di vita.

Vai all'articolo (in formato pdf)

Nessun voto