Espositori informano

#ITALIASICURA/SCUOLE – La Struttura di missione per la riqualificazione dell’edilizia scolastica al Forum PA 2015

L'edilizia scolastica è tra le priorità dell'azione di Governo: per questo è stata creata una struttura di Missione. I protagonisti di questa grande opera di riqualificazione del patrimonio scolastico italiano sono le oltre 40.000 scuole sparse sul territorio nazionale. In occasione della 26^ edizione del FORUM PA sono stati presentati i dati raccolti ed i progetti avviati nel primo anno di vita della Struttura della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Tra i suoi compiti c’è il monitoraggio periodico dei cantieri, consultabile da tutti i cittadini sul sito 

La sezione “Il cantiere del giorno” propone quotidianamente la scheda info grafica su un intervento attivato, completa di relativo finanziamento, stato dei lavori e documentazione fotografica.

Sul sito risultano georeferenziati e monitorati 8.122 interventi finanziati per la sicurezza e la sostenibilità energetica delle scuole, oltre a 12.525 per il decoro e la piccola manutenzione. Ben 3.515 risultano gli interventi per la sicurezza degli elementi non strutturali, finanziati tramite le Delibere CIPE 32/2010 e 6/2012 e oltre 1660 gli interventi finalizzati alla sostenibilità ambientale.

Nell’anno scolastico 2014/15 si sono aperti 2.777 nuovi cantieri per la sicurezza, di cui quasi 700 già chiusi. Ma anche 12.525 interventi per il decoro e piccola manutenzione, di cui 7.235 già conclusi.

Trasmessi al Miur il 30 aprile i piani regionali per avviare entro l’autunno oltre 1600 nuovi interventi radicali di ristrutturazione e nuove scuole, grazie a 940 mln di mutui BEI.

E ancora, grazie al decreto del Fondo Kyoto già pubblicato in Gazzetta Ufficiale, in arrivo 350 milioni per gli Enti locali per l'efficientamento energetico delle scuole.

L'edilizia scolastica è protagonista anche nel ddl #LaBuonaScuola, approvato alla Camera e ora in discussione al Senato: 300 milioni di euro per la costruzione di nuove scuole innovative e 40 milioni per la diagnostica di soffitti ed elementi non strutturali.

Per saperne di più

Nessun voto