News

#Collaborative dai territori al mapping: il giovedì #FPA2015

Un giovedì all’insegna delle dinamiche collaborative e dell’innovazione sociale, il 28 maggio a FORUM PA 2015. Dal software libero alla progettazione locale, dal Toolkit per Territori Collbaorativi a cui lavoriamo con sei città italiane al collaborative mapping, vi aspettiamo in Creativity Room e in Academy #FPA2015… per una giornata ad alta condivisione.

 

28 maggio

Territori collaborativi e processi di sviluppo
#sharingeconomy
in collaborazione con OuiShare Italia
ore 9,30 - 13,00

Come l’idea di una iniziativa collaborativa può diventare realtà nel tuo territorio per risolvere questioni specifiche o sviluppare opportunità nascoste? Come un’iniziativa già avviata può decollare e contaminare le realtà più vicine? Milano, Venezia, Formia, Matera, Lecce, Caltanissetta presentano le sfide su cui stanno lavorando e successivamente in tavoli tematici, con la guida e la facilitazione del team Sharitories, lavoriamo per mettere a fuoco possibili azioni risolutive. A partire dal Toolkit per i Territori Collaborativi, realizzato nella sua versione alfa da OuiShare con il supporto di FORUM PA, ci ritroviamo in una sessione di confronto e lavoro in tavoli con le amministrazioni.
Programma e iscrizioni

28 maggio

Nuovi modi di collaborare in PA attraverso l'adozione di software libero
a cura di LibreItalia
ore 10.00 – 10.15

Quanto l'adozione di software libero in Pubblica Amministrazione può aiutare la creazione di comunità di pratica? E quali gli effetti positivi nell'organizzazione interna e nel rapporto con i cittadini? Le opportunità legate alla scelta di open source in Pubblica Amministrazione vanno al di là degli adempimenti di legge e devono essere viste spostando l'attenzione dagli strumenti alle persone. Saranno illustrati vantaggi e metodologie di migrazione da applicare sulla base di riconosciute best practice.
Programma e iscrizioni

28 maggio

Progettazione di innovazione sociale sui territori e Startup
a cura di ASVI - Social Change
ore 12.00 – 12.30

Quali sono le logiche dell’innovazione sociale applicate alla progettazione? In che modo costruire un progetto classificabile come ‘social innovation’, quali sono i ‘drivers’ di co-progettazione? Oltre gli approcci ‘top down’ e ‘bottom up’: come far si che la ‘co-progettazione’ sia efficace e non una perdita di tempo? Una sfida di ‘ridefinizione’ dei paradigmi progettuali anche divertente per il terzo settore più all’avanguardia ed i giovani startupper a vocazione sociale, per imparare a conoscere concetti e termini della progettazione innovativa; conoscere i driver di analisi; conoscere il BUSINESS MODEL CANVAS nella versione ‘ad impatto sociale’ proposta da ASVI Social Change.
Programma e iscrizioni

 28 maggio

Progettare interventi SmartCities con la Activity Theory
a cura di Università di Padova
ore 14.00 – 14,50

L’Activity Theory è un modello utilizzato nell'ambito della ricerca organizzativa, che consente di individuare e risolvere i problemi generati dalle interrelazioni tra i vari elementi all’interno di un sistema socio-tecnico complesso, inteso come "sistema di attività". Il modello può essere efficacemente utilizzato per sviluppare interventi in ambito Smartcities, ad esempio nella progettazione e sviuppo di App, che mettano in connessione obiettivi e outcome di una Amministrazione Pubblica, tenendo conto di un ampio insieme di variabili che non sono solo quelle tecnologiche ma anche sociali, della omunità a cui si fa riferimento. Verrà mostrata un’applicazione concreta del modello così come è stata sviluppata all'interno del Master per l'innovazione nella PA "Cloud Learning - 2015" dell’Università di Padova.
Programma e iscrizioni

 28 maggio

E-partecipation e valutazione civica: dalle smart city agli smart citizen
a cura di Stati Generali dell'Innovazione
ore 14,00 – 14,50
Durante l’incontro saranno presentate metodologie e best practice su partecipazione e valutazione civica.
Dopo introduzione metodologica e presentazione di alcune buone pratiche, la sessione formativa si concluderà con un'esercitazione pratica di "prove tecniche" di partecipazione sui Social: perché uno smart citizen è anche un social citizen.
Programma e iscrizioni
 

28 maggio

Collaborative Mapping e politche attive per i beni comuni
a cura di MappiNA
ore 15.00 - 16.50

Un doppio laboratorio dedicato all’intreccio tra le pratiche mappatura dei patrimoni abbandonati e le politiche attive per beni comuni, entrambe fondate sull’interazione sociale e la partecipazione attiva dei cittadini.
Programma e iscrizioni

 

Nessun voto