News

Cosa cambia per i servizi pubblici? Dal design thinking al "governo - piattaforma", la formazione a #FPA2015

Avete mai sentito parlare di For Benefit Enterprise, un tipo organizzazione che, pur perseguendo il profitto, registra impatti positivi in termini sociali e ambientali? Cosa può succedere quando questo modello  - che a detta dell’Harvard Business Review è il fulcro di una "nuova era" - incontra la malandata rete dei servizi pubblici, le potenzialità inespresse del non profit e le opportunità dell’ecosistema internet? Avete mai provato ad applicare il design thinking alla pubblica amministrazione? Quale ruolo possono avere le tecniche avanzate del service design nel progettare i servizi pubblici? E, in pratica, cosa succede quando ripensiamo il ruolo dell’entità pubblica come piattaforma abilitante dei cittadini e del tessuto produttivo locale? Quali strumenti possiamo utilizzare?

Il 27 maggio, Academy #FPA2015 ospita tre appuntamenti da non perdere per veri appassionati di innovazione e per operatori che, nella PA o in altri contesti, non si fissano su modelli più o meno cristallizzati ma sono curiosi di capire cosa sta succedendo sulle frontiere dell’innovazione economica e sociale e come questo possa essere riportato nei propri contesti di lavoro.

27 MAGGIO

L'impatto dei modelli collaborativi digitali e le prospettive di convergenza tra Servizi Pubblici, No profit, Impatto sociale e For Benefit Business
ore 12:00 - 12:50

a cura di Asvi Social Change 

Oggi settori come il trasporto e la mobilità, la produzione manifatturiera, l’agricoltura, il turismo sono caratterizzati da forti cambiamenti e dall’ingresso di attori meno regolamentati. Questi modelli che fanno leva su risorse e competenze sottoutilizzate e spesso distribuite nei cittadini (ora sempre meno consumatori e sempre più produttori) hanno un evidente ruolo sociale di fatto dovuto al loro impatto. Ma quali sono i modelli di convergenza tra pubblico e privato? Tra no-profit, cooperativismo e for benefit business? Quali le nuove responsabilità dell’impresa? Al termine della sessione, i partecipanti saranno in grado di: Conoscere i principali casi di studio dell'economia collaborativa abilitante il cittadino produttore; Conoscere e comprendere le principali frizioni tra piattaforme digitali e servizi collaborativi e industrie esistenti e come esse sono regolate e affrontate in alcuni contesti europei e mondiali; Conoscere i principali contesti di convergenza e coabitazione fra pubblico, sistemi cooperativi, e iniziativa privata, come questi possono essere utilizzati sul territorio e quali forme si rivelano più adatte in dipendenza dal contesto; Apprendere l'utilizzo di un semplice set di strumenti per rapidamente identificare le migliori forme sociali per i servizi collaborativi locali.

Programma e iscrizioni

 

27 MAGGIO

Service Design Thinking nella PA: il coraggio di sperimentare e la svolta collaborativa
ore 15:00 - 15:50

a cura di OuiShare Italia

Quale ruolo possono avere le tecniche avanzate del service design nel progettare i servizi pubblici? Parleremo delle esperienze di riferimento, come quella del Government Service Design Manual made in UK e di quali tra i nuovi strumenti - focalizzati sulla collaborazione tra cittadino e PA - possono complementare questo corpo di conoscenze che sarà in grado di migliorare la qualità dei servizi locali e nazionali.

Programma e iscrizioni

 

27 MAGGIO

Progettare la PA piattaforma e il governo partner: la specificità dei servizi partecipativi 
ore 16.00 – 16.50

a cura di OuiShare Italia

Come possiamo, come progettisti e innovatori dentro il servizio pubblico, ripensare il ruolo dell’entità pubblica come piattaforma abilitante dei cittadini e del tessuto produttivo locale? Quali strumenti possiamo utilizzare? In questa breve lezione Simone Cicero passerà in rassegna i principali strumenti di design adatti al nuovo contesto reticolare, post-industriale e decentralizzato abilitato dalle reti e dalla Rete, portando la riflessione sulle specificità del contesto pubblico rispetto a quello di business.

Programma e iscrizioni

 

Nessun voto