Cerca: Intervento, sistema camerale

8 risultati

Risultati

Qualità per il cittadino: l'esperienza della Camera di Commercio di Crotone

Gaetana Rubino e Filomena Costa presentano il progetto “Immag-i-nizzando”, Immaginazione + Organizzazione, che vuole creare un circolo virtuoso della soddisfazione con un’attenzione forte sia alla soddisfazione del cliente che al benessere organizzativo.

La formazione dei dipendenti pubblici tra riforma e manovra: gli effetti sul sistema camerale

Il taglio delle spese per la formazione dei pubblici dipendenti disposto dal decreto legge n. 78/2010 ha portato a ridimensionare le attività dell’Istituto Tagliacarne, che progetta e organizza percorsi formativi per gli enti del Sistema camerale (ma anche per Pubblica Amministrazione ed Enti Locali, imprenditori, manager e neo-laureati). Per quanto riguarda il Sistema camerale il taglio alla formazione si è innestato su una situazione “critica” in quanto caratterizzata da una concomitanza di riforme: la riforma della PA e la riforma del Sistema camerale (Legge 580/93).

Leggi tutto

Fo.S.T.eR.: un modello di formazione -intervento per le risorse umane delle Camere di Commercio

Il modello FOSTER, FOrmazione per lo Sviluppo della TEcnologia e della Ricerca, è una azioni di intervento sulla formazione della PA, riferito al segmento delle Camere di Commercio – 13 CCIAA del Mezzogiorno. Il progetto, presentato da Annapia Ragone dell’area Servizi Innovativi e Politiche per l’Innovazione dell’Istituto Guglielmo Tagliacarne, ha lo scopo di trasferire al dipendente pubblico, le competenze necessarie sui temi dell’innovazione, R&S e sviluppo locale, tutte competenze non sono solo di carattere tecnico-specialistico ma anche competenze di facilitazione partecipativa.

Lavorare per obbiettivi. L’esperienza della Camera di Commercio di Milano

Vittoria De Franco, Camera di Commercio di Milano, riporta il percorso intrapreso dall’Ente nella dotazione di sistemi di controllo, gestione e valutazione dell’attività amministrativa.Leggi tutto

La questione delle partnership sotto il profilo della democrazia economica

Giuseppe Tripoli sottolinea come il confine dei settori che rientrano nell’ambito del pubblico sia in realtà molto variabile nel senso che al di là delle aree indicate dai teorici dello Stato minimo ci sono esigenze che ad un certo punto emergono e che non si possono non considerare come pubbliche, cioè come dimensioni che coinvolgono la collettività.

Leggi tutto

Meridione e cooperazione trnsfrontaliera: l’esperienza della Camera di Commercio di Brindisi

Il progetto Apostoles tra Grecia e Italia, avviato durante la fase finale del precedente periodo di programmazione europea nell’ambito Interreg, si posiziona in termini operativi all’inizio del processo di riforma dello strumento dei fondi strutturali e di revisione delle politiche di vicinato. L’orizzonte geografico, in vista della programmazione 2007-2013, si è strategicamente allargato ai Paesi della sponda africana del Mediterraneo e vede la presenza di ben 4 Stati non comunitari (Marocco, Tunisia, Egitto e Turchia).

Leggi tutto

L’informazione statistica territoriale: strumento di sviluppo economico

Alessandro Rinaldi spiega il ruolo dell’Istituto Tagliacarne nella seconda fase della Ricerca Giannini. L’Istituto è una fondazione delle Camere di Commercio ed ha come missione la promozione della cultura economica anche attraverso la produzione dati statistici raccolti ed analizzati su dimensione territoriale. Esiste, infatti, una domanda di informazione statistica territorializzata che viene non solo dagli Enti Locali, ma anche da amministrazioni centrali ed imprese.

Leggi tutto

Promo-Valle: progetto di sostegno alle aziende artigiane della Valle Brembana

Il progetto ha l'obbiettivo di supportare, in modo concreto e specialistico, un campione di imprese artigiane della Valle Brembana, mediante interventi mirati di consulenza personalizzata di alto livello, in modo da sostenerne la competitività, la produttività e i livelli di occupazione, in un'ottica di rafforzamento del tessuto produttivo locale.