Cerca: Intervento, PA digitale, Atti FORUM PA 2007

Risultati 1 - 10 di 113

Risultati

Lo scambio di informazioni tra l’Agenzia del Territorio e il demanio marittimo

Antonio Iovine illustra la struttura e la missione dell’Agenzia del Territorio. Spiega come è avvenuto il passaggio di dati dal Ministero dei Trasporti all’Agenzia e viceversa. Sottolinea come la cartografia informatica aggiornata riesca a dare evidenza della linea demaniale marittima. Descrive l’acquisizione informatica dei fabbricati e spiega il meccanismo e i servizi di interscambio dati tra il sistema informativo dell’Agenzia del Territorio e il sistema del Demanio marittimo.

Il sistema informativo del Demanio marittimo: una banca dati integrata

Luigi Mete descrive il quadro delle amministrazioni coinvolte nella definizione del sistema informativo del Demanio marittimo (SID). Spiega che questo consta di una banca dati intergrata capace di gestire dati di natura cartografica e amministrativa. Descrive la mole di beni censiti. L’univoca identificazione dei beni del demanio marittimo sul territorio ha reso possibile la ricostruzione documentata della linea giuridica che separa il demanio marittimo da terzi. Illustra le fasi di acquisizione dei dati e i vincoli di interessi. Spiega le funzionalità del SID.

Sotware libero per le P.P. A.A. utopia o opportunità?

Michele Marchesi presenta il software libero (open source) come valida alternativa ai software monopolistici e chiusi in uso nelle P.P. A.A.. Lo sviluppo del modello FLOSS è stato reso possibile e facilitato da Internet. Oggi, con la Finanziaria 2007, lo Stato ha posto particolare attenzione al software libero incentivando il suo utilizzo. Secondo Marchesi i vantaggi del sw. libero sono numerosi e vede per la PA un’ottima chance di sviluppo.

Open Source in Regione Toscana. Infrastrutture e tecnologie per lo sviluppo della Amministrazione Elettronica

Walter Volpi presenta l’attività della Regione Toscana in materia di Open Source. Oggi il software Floss ha una diffusione capillare all’interno della Toscana. L’intervento di Volpi verte su tre punti principali: le caratteristiche del FLOSS, il ruolo della Regione Toscana come “cliente”, “agente” e “promotore” del Floss stesso e infine l’adozione e l’utilizzo del modello Open Source in Toscana.

Soluzioni Open Source nella Pubblica Amministrazione: integrazione di sistemi clinici dell'Azienda Ospedaliera Brotzu di Cagliari

Riccardo Triunfo presenta i vari progetti congiunti tra l’Azienda Ospedaliera Brotzu e il Centro di Ricerca, Sviluppo e Studi Superiori della Sardegna che riguardano la realizzazione di sistemi informatici ad hoc per applicazioni cliniche, lo studio di tecnologie avanzate e la progettazione di sistemi attraverso soluzioni open source.

Leggi tutto

Il sistema informativo per la gestione del demanio marittimo: controllo del territorio e servizi ai cittadini

Alberto Migliorini parla del sistema informativo per la gestione del demanio marittimo e ne evidenzia la caratteristica di interoperabilità che ne amplia le funzionalità estendendole anche alla lotta all’abusivismo. Definisce gli aspetti positivi per il miglioramento delle capacità di gestione e controllo del territorio e sottolinea l’opportunità di offrire un’informazione integrata ai cittadini. Aggiunge la necessità di definire un sistema che sia in grado di rispondere alle esigenze proposte dal contesto di riferimento.

Il sistema conferencing. Esperienze a confronto

Simon Pietro Romano presenta un’applicazione di conferencing sottolineando l’approccio originale con cui si è proceduto mantenendo la compatibilità con gli standard e la possibilità di riuso del software libero. Romano fa un quadro generale dell’attività che riguarda due tipi diversi di piattaforme: la prima di gestione di conferenze di tipo centralizzato; la seconda, un’evoluzione rispetto a quella precedente, si basa su un sistema di distribuzione delle informazioni attraverso la presenza e la messaggistica istantanea.

Leggi tutto

L'esperienza di Postecom nei servizi multicanale: Digitale Terrestre, IPTV e mobile

Destefanis illustra i servizi che Postecom sta realizzando sulle multicanalità, ed in particolare riguardo ai servizi IP TV e mobile. Il servizio realizzato sul canale IP TV, denominato “Città in Tv”, si rivolge ad enti ed amministrazioni locali con lo scopo di raccogliere e distribuire informazioni e news di diversa natura su monitor dislocati in punti strategici della città e, quindi, di facile accessibilità e fruibilità per il cittadino.

Leggi tutto

La Pubblica Amministrazione "consumatore" di software Open Source

Paola Tarquini presenta l’Open Source come uno strumento valido nella Pubblica Amministrazione per raggiungere gli obiettivi che essa stessa si è prefissata. In particolare incentra il suo intervento sulle varie iniziative intraprese, tra cui emergono il fascicolo sanitario elettronico, le strategie per la diffusione del software Open Source e le azioni future per lo sviluppo e utilizzo dello stesso.

Windows Mobile: xCanalità e xGovernment

Per Microsoft, afferma Masini, esiste una specifica divisione che si occupa di mobilità, chiamata MED, Mobile enbedded Devices, dislocata all’interno di un sistema che si occupa, tra le altre cose, di dispositivi della casa e dell’entertainment. Nello specifico esistono 2 grandi brand: Windows Mobile e Windows Power.

Leggi tutto