Cerca: Intervento, PA digitale, Atti FORUM PA 2007

Risultati 1 - 10 di 113

Risultati

Osservatorio Open Source del CNIPA: attività e prospettive

Vittorio Pagani presenta l’attività dell’Osservatorio Open Source sottolineando l’importanza di alcune iniziative: la “Vetrina” e l’ambiente di sviluppo collaborativo. La prima dà la possibilità, attraverso il sito internet, di ricercare i prodotti OS più adatti alle esigenze delle varie PA italiane e di contribuire così anche ad uno scambio di informazioni; la seconda permette alle PA di collaborare per la gestione e realizzazione di componenti e prodotti OS sulla base delle proprie esigenze.

Leggi tutto

Innovativi modelli di governance dell’ICT in ambito pubblico: le iniziative della Regione Sardegna

Lucio Forestieri illustra in che modo la Regione Sardegna si stia incamminando verso l’adozione di importanti modelli di governance dell’ICT. Molte di queste iniziative hanno superato la fase di test e sono adesso pienamente operative. Tra gli esempi citati vi è la dotazione della Regione di un nuovo sistema ERP, la realizzazione di un navigatore geografico 3D, la costruzione della rete informatica dei Comuni, la realizzazione di progetti di e-health e l’integrazione del sistema informativo sanitario regionale.

Leggi tutto

L’esperienza della Provincia di Roma nei servizi mobile

Colangelo porta la testimonianza della Provincia di Roma nel progetto di e-governement che ha dato vita alla società di ASPNET. Il progetto ha coinvolto diverse pubbliche amministrazioni locali con lo scopo di supportare, attraverso la realizzazione di sistemi informatici territoriali, i comuni di piccola e media dimensione, in modo da offrire un modello di gestione e di erogazione dei servizi efficiente per il cittadino.

Leggi tutto

La Multicanalità ed il Centro Servizi M-Gov della PA

Negli ultimi anni, sostiene Frezza, la multicanalità sta acquisendo un ruolo sempre più rilevante per la Pubblica Amministrazione. Lo Stato è, infatti, chiamato a tenere il passo dell’evoluzione tecnologica per comunicare con i cittadini e con le imprese attraverso mezzi di comunicazione d’avanguardia. Tra i progetti del sistema pubblico di connettività vi sono i sistemi di interoperabilità evoluta e cooperazione applicativa, con particolare riguardo ai servizi legati alla gestione dei siti web delle amministrazioni.

Leggi tutto

Introduzione al convegno. Lo stato dell'arte e gli sviluppi del sotware Open Source

Marco Martini introduce il convegno sull’Open Source nella PA realizzato per verificare, da vari punti di vista, lo stato dell’arte, i progressi compiuti e le esperienze avute fino ad ora di questo servizio. La diffusione del software open source è oggi decisamente elevata. L’Osservatorio Open Source, istituito dal CNIPA per lo scambio di informazione sull'OS, ne è un esempio.

Le linee strategiche del CNIPA per la Pubblica Amministrazione Centrale

Floretta Rolleri presenta le linee strategiche del CNIPA per la Pubblica Amministrazione centrale, partendo dallo slogan “La semplificazione digitale”, lanciato dal Ministro per le Riforme e le Innovazioni nella P.A. Uno degli obiettivi strategici è quello di ripensare l’attività del Centro per favorire la semplificazione del rapporto delle amministrazioni pubbliche con cittadini e imprese.

Leggi tutto

Lo scambio di informazioni tra l’Agenzia del Territorio e il demanio marittimo

Antonio Iovine illustra la struttura e la missione dell’Agenzia del Territorio. Spiega come è avvenuto il passaggio di dati dal Ministero dei Trasporti all’Agenzia e viceversa. Sottolinea come la cartografia informatica aggiornata riesca a dare evidenza della linea demaniale marittima. Descrive l’acquisizione informatica dei fabbricati e spiega il meccanismo e i servizi di interscambio dati tra il sistema informativo dell’Agenzia del Territorio e il sistema del Demanio marittimo.

Il sistema informativo del Demanio marittimo: una banca dati integrata

Luigi Mete descrive il quadro delle amministrazioni coinvolte nella definizione del sistema informativo del Demanio marittimo (SID). Spiega che questo consta di una banca dati intergrata capace di gestire dati di natura cartografica e amministrativa. Descrive la mole di beni censiti. L’univoca identificazione dei beni del demanio marittimo sul territorio ha reso possibile la ricostruzione documentata della linea giuridica che separa il demanio marittimo da terzi. Illustra le fasi di acquisizione dei dati e i vincoli di interessi. Spiega le funzionalità del SID.

Sotware libero per le P.P. A.A. utopia o opportunità?

Michele Marchesi presenta il software libero (open source) come valida alternativa ai software monopolistici e chiusi in uso nelle P.P. A.A.. Lo sviluppo del modello FLOSS è stato reso possibile e facilitato da Internet. Oggi, con la Finanziaria 2007, lo Stato ha posto particolare attenzione al software libero incentivando il suo utilizzo. Secondo Marchesi i vantaggi del sw. libero sono numerosi e vede per la PA un’ottima chance di sviluppo.

Open Source in Regione Toscana. Infrastrutture e tecnologie per lo sviluppo della Amministrazione Elettronica

Walter Volpi presenta l’attività della Regione Toscana in materia di Open Source. Oggi il software Floss ha una diffusione capillare all’interno della Toscana. L’intervento di Volpi verte su tre punti principali: le caratteristiche del FLOSS, il ruolo della Regione Toscana come “cliente”, “agente” e “promotore” del Floss stesso e infine l’adozione e l’utilizzo del modello Open Source in Toscana.