Cerca: Intervento, Riforma PA, Qualità della vita

Risultati 11 - 20 di 30

Risultati

Il Progetto globale per le pari opportunità dell’INAIL

Nella presentazione, l’esperienza di un'amministrazione pubblica che ha scelto di investire in pari opportunità e valorizzazione delle differenze e di attuare un'azione di sistema a sostegno di un cambiamento organizzativo e culturale. Il progetto dell'INAIL prevede piani triennali di interventi finalizzati a incidere su sei aree: formazione, conciliazione, dignità/autostima, comunicazione, salute e sicurezza, carriere.Leggi tutto

Libertà e privacy, in Italia oggi

Franco Pizzetti inquadra l’esposizione dell’attività dell’Autorità Garante all’interno del contesto contemporaneo in continua mutazione partendo dall’assunto che una cosa è la norma e un’altra è il modo in cui essa vive.Leggi tutto

Un lavoro di sistema per le Pari Opportunità

Alessandra Servidori analizza come la situazione degli Organismi che presidiano le politiche di pari opportunità sia eccessivamente polverizzata ed afferma la necessità di serrare le fila, riorganizzare ed unificare. A questo proposito il lavoro da fare sulla riforma del pubblico impiego è quello – dice la Servidori – di inserire strumenti di riconoscimento del lavoro di cura come valore sociale.Leggi tutto

Pari opportunità, diritti garantiti e diritti esercitati: un gap da eliminare

Per la grande presenza di personale femminile la Pubblica Amministrazione rappresenta una metafora delle contraddizioni insolute rispetto alla questione del genere, per questo le pratiche di parità e pari opportunità applicate al suo interno diventano paradigmatiche. Isabella Rauti analizza gli strumenti e gli effetti della Direttiva sulle Pari Opportunità anche in relazione al Decreto Legislativo di riforma del lavoro pubblico in attuazione della legge 15/2009.Leggi tutto

Le Pari opportunità nella Pubblica amministrazione come strumento per il superamento dei divari di conoscenza

Presentazione di un progetto di formazione, realizzato attraverso moduli di e-learning, che ha coinvolto Regione Liguria, Università degli Studi di Genova, ARPAL (Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente Ligure) e DATASIEL come ente esecutore.Leggi tutto

La Banca dati al femminile dell’INAIL

Liana Veronico presenta la Banca dati al femminile dell’INAIL. Nella sua presentazione spiega perché è stata creata, come si colloca tra gli strumenti informativi dell’INAIL, come vengono elaborati i dati. Attualmente on line, la Banca dati è divisa in 2 macrosezioni: Donna, lavoro e società e Donna, rischi e danni da lavoro. La prima è articolata in Popolazione, Lavoro e Società, la seconda in Infortuni sul lavoro e Malattie professionali.

Leggi tutto

L’impegno dell’INAIL verso il gender mainstreaming

Rendere effettiva la parità di genere nelle azioni di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro, richiede un approccio di mainstreaming, capace di legare le politiche di parità con quelle sulla sicurezza sul lavoro.

Leggi tutto

Potenziare i Comitati Pari Opportunità

Elisabetta Falcone esprime a nome di CGIL, CISL e UIL l’apprezzamento per il lavoro portato avanti dalle Consigliere di pari opportunità e i CPO. Definisce necessaria una maggiore attenzione per gli organismi di parità riconosciuti come istituti di natura pattizia , ipotizzandone una modifica proprio in sede pattizia. Mette in evidenza le criticità legate ad aspetti organizzativi, finanziari e di funzione dei CPO così come risulta dalle Linee Guida delineate dalla Rete dei CPO.

Leggi tutto

Come sperimentare l'innovazione nelle Amministrazioni Pubbliche

Antonella Ninci parte dall’esperienza dell’INAIL che si è candidato a sperimentare alcune delle Linee Guida proposte dalla Rete dei Comitati Pari Opportunità. La sua riflessione muove dalla questione dell’appropriatezza dei Comitati Pari Opportunità nell’azione antidiscriminatoria di genere, in una PA orientata alla modernità e al benessere organizzativo.

Leggi tutto

Le politiche di genere ed il raggiungimento della parità sociale

Isabella Rauti riconosce alla Direttiva per le pari opportunità nella Pubblica Amministrazione dei grandi meriti ma sottolinea anche che alla presenza di un quadro normativo così articolato deve corrispondere una parità sostanziale e di fatto, quella che lei definisce una parità sociale.

Leggi tutto