Cerca: Intervento, Ministero Affari Esteri

Risultati 11 - 20 di 26

Risultati

Ministero degli Affari Esteri: strumenti di comunicazione e di orientamento per l’internazionalizzazione delle imprese

Le strategie e le azioni concrete del Ministero degli Affari Esteri per sostenere e favorire il percorso di internazionalizzazione delle imprese italiane, costituiscono il focus della presentazione “Ministero degli Affari Esteri: strumenti di comunicazione e di orientamento per l’internazionalizzazione delle imprese”.

Leggi tutto

Il Portale www.estericult.it

Gherardo la Francesca, Direttore Generale per la Promozione e la cooperazione Culturale, presenta il portale www.estericult.it nato con lo scopo di rendere più efficiente la promozione della cultura italiana sia all’interno del Sistema Paese che all’esterno. La promozione, utilizzando il canale web, ha la possibilità di sfruttare il così detto "effetto rete" che consente l’integrazione e l’incontro di tutti coloro che sono interessati alla cultura italiana.Leggi tutto

Estericult.una visione politica sul portale

Il portale Estericult, www.estericult.it, conserva in sé la capacità di sintetizzare in un binomio due interessi rilevanti della politica del Ministro Frattini: cultura e comunicazione. Francesco Accolla, consigliere del Ministro degli Affari Esteri, effettua una valutazione politica del portale Estericult, sottolineando come l’uso della tecnologia web favorisca i principi di democrazia, trasparenza e partecipazione del servizio offerto dall’Istituzione.

Estericult: un portale per la promozione della storia e la critica d’arte

Paolo Serafini, storico dell’arte ed editorialista de “Il Giornale dell’Arte” mette in luce le potenzialità del portale www.estericult.it per la promozione culturale della storia e critica d’arte.Leggi tutto

Il Consolato digitale: i servizi online per i cittadini all’estero

I consolati italiani all’estero offrono servizi ad un bacino di utenza molto ampio, che comprende i tre milioni di cittadini iscritti alle anagrafi consolari e tutti gli italiani temporaneamente all’estero.

Leggi tutto

Il Consolato Digitale, il nuovo sistema delle funzioni consolari

Massimo Civitelli riassume gli obiettivi strategici alla base della costruzione di una PA digitale al servizio dei cittadini: incremento dell’efficienza delle amministrazioni, condivisione dei dati e cooperazione applicativa, miglioramento della qualità e maggiore accessibilità dei servizi offerti.

Leggi tutto

I nuovi strumenti della promozione culturale

La promozione culturale, sostiene La Francesca, è una priorità per il sistema Italia. L’obiettivo strategico che si è prefissato il MAE, con la sua rete all’estero, è volto ad offrire una maggiore attenzione alla contemporaneità, rafforzando le iniziative che illustrano l’arte contemporanea, il design, l’architettura e la tecnologia, attraverso il concetto di circuitazione, un sistema in grado di esportare le mostre italiane all’estero riducendo i costi e permettendo un ampio coinvolgimento con le realtà locali.

Leggi tutto

La collezione d'arte contemporanea alla Farnesina

La Collezione Farnesina è un’esperienza, giunta al suo settimo anno di vita, che nasce dalla volontà dell’ambasciatore Umberto Vattani. Rappresenta un’idea innovativa, poiché si basa sulla formula semplice del comodato d’uso, per cui artisti, galleristi e collezionisti cedono per un determinato tempo le loro opere.

Leggi tutto

Nuove tecnologie e promozione culturale

Come sottolinea Vattani, l’operazione vuole essere incentrata sulla visibilità per comunicare al meglio la rete degli Istituti Italiani di Cultura, attraverso azioni di web-marketing. Dopo un primo padiglione sperimentale, grazie alla collaborazione di diversi soggetti che già operano su Second Life, è stato possibile presentare il progetto “Istituto di Cultura”, un ambiente polifunzionale che prevede una presenza costante di uno staff che accoglie e guida i visitatori virtuali nell’esplorazione di mostre ed eventi.

Leggi tutto

Le donne e la carriera diplomatica. Piccoli passi per grandi successi

Emanuela D’Alessandro racconta l’evoluzione della carriera diplomatica dal punto di vista femminile. Circa 40 anni fa ci fu la prima donna ambasciatrice; nel 2005 hanno ricevuto l’incarico due diplomatiche. L’abisso tra uomini e donne è enorme e nonostante all’interno del MAE si registri un 46% di presenza femminili, la percentuale scende vertiginosamente al 14% per le donne in carriera diplomatica e al 34% per la carriera direttiva-amministrativa. Rispetto al passato si sono fatti notevoli passi in avanti.

Leggi tutto