Cerca: Intervento, Atti FORUM PA 2007, affidamento in house

5 risultati

Risultati

La stesura del Codice dei contratti pubblici

Le fasi della prima stesura del Codice dei contratti pubblici sono state molto travagliate, sostiene il Presidente del Tar del Lazio, Pasquale De Lise, perché la materia delle commesse pubbliche, non solo quelle infrastrutturali ma anche quelle relative alla fornitura di servizi, è estremamente importante ed è toccata da tutte le trasformazioni che sul piano sociale, economico, giuridico e istituzionale attraversano oggi il nostro ordinamento.Leggi tutto

La disciplina delle società pubbliche e dell'in house negli ultimi interventi giurisprudenziali, anche alla luce delle novità introdotte dal primo Decreto Bersani

Il tema dell’in house è di particolare attualità e interesse, spiega il Consigliere Roberto Garofoli, per le correlazioni che presenta con istituti distinti ma affini, come quello relativo alle modalità di affidamento dei servizi pubblici locali alle società miste. L’istituto dell’in house non è disciplinato dal Codice; vi è solo un riferimento nell’art.Leggi tutto

Il ruolo del Concessionario

Pier Renzo Olivato presenta il punto di vista della società concessionaria indicando i punti principali che costituiscono la convenzione con l’azienda concedente; in particolare pone l’attenzione su alcuni aspetti innovativi come la scelta delle società erogatrici dei servizi, il valore del Canone, di cui una parte è interamente investita in tecnologia e infine il Nucleo di Valutazione. Altra questione affrontata è l’integrazione tra il sistema informativo dell’Asolo Hospital Center e il sistema Ref della ULSS di Asolo.

Il Project Financing nella Pa. L'esperienza degli Ospedali di Castelfranco Veneto e Montebelluna

Alessandro Vanzetto introduce gli obiettivi della concessione in regime di finanza di progetto per l’ammodernamento dei due ospedali di Castelfranco Veneto e di Montebelluna soffermandosi sui servizi e sulle attività di controllo e monitoraggio del concessionario.

Reingegnerizzazione dei sistemi informativi e di controllo. Il caso degli ospedali di Castelfranco Veneto e Montebelluna

Mario Po approfondisce gli aspetti relativi al Ref-monitor soffermandosi sull’importanza di una integrazione tra il Ref e gli altri sistemi informativi che gestiscono gli altri settori (contabilità, bilancio, tecnologia clinica ecc…); questo consentirebbe, nel caso della tecnologia clinica, un costante monitoraggio dell’attività produttiva e un’analisi della stessa volta al miglioramento dell’organizzazione.

Leggi tutto