Cerca: Intervento, linea amica

Risultati 21 - 25 di 25

Risultati

L'obiettivo finale di Linea Amica: un grande e unico centro di risposta della PA

Per Carlo Flamment gli obiettivi della prima fase del progetto Linea Amica sono stati raggiunti: aumentare la capacità di risposta della Pubblica Amministrazione in maniera soddisfacente per l'utente, coerente e valutabile, e sviluppare le competenze e le funzioni delle amministrazioni. Nel futuro prossimo è necessario continuare a fare rete tra le diverse organizzazioni per portare a compimento il vero obiettivo dell'iniziativa: un grande e unico centro di risposta della PA basato su tecnologia VOIP.

CUP 2000 aderisce a Linea Amica: dall'autoreferenzialità alle "reti sociali"

CUP 2000 è una società costituita da 20 enti pubblici tra cui il Comune di Bologna, la Regione Emilia Romagna e tutte le aziende sanitarie regionali, che si occupa di costruire la rete di accesso ai servizi da parte dei cittadini. La società ha aderito fin da subito a Linea Amica perchè ha compreso l'importanza di abbandonare l'autoreferenzialità e di integrarsi in quelle che si possono definire le "reti sociali".Leggi tutto

Comprendere le richieste degli utenti: dal contact center al customer relationship management

Alberto Tripi, Presidente di Almaviva, società partner nel progetto Linea Amica del Ministero per la pubblica amministrazione e l'innovazione, pone l'attenzione non tanto sul concetto di contact center quanto su quello di Customer Relationship Management: si tratta, infatti, non tanto di fornire informazioni quanto di gestire il rapporto con gli utenti.Leggi tutto

Il progetto Linea Amica per l'inclusione e l'accesso: nuove opportunità per il mondo delle disabilità

FAND è la Federazione tra le associazioni nazionali di disabili che si batte per le pari opportunità e per la piena cittadinanza nei diversi campi della vita pubblica del Paese. Per Tommaso Daniele il progetto Linea Amica rappresenta un nuovo ed importante strumento in questa direzione, che sfrutta le possibilità offerte dalla rete ma, soprattutto, fornisce impulso ad una rivoluzione culturale che vede il cittadino non più come soggetto passivo ma come protagonista.Leggi tutto

La trasparenza e la cura dei servizi al cittadino al centro del progetto Linea Amica

Dietro Linea Amica ci sono venti anni di studio e di analisi per rendere la comunicazione al cittadino una funzione pubblica efficiente e non più la "trincea" dove collocare i dipendenti pubblici meno capaci e creativi. Le criticità del progetto, in prospettiva, riguardano la necessità di un cambio di mentalità per cui al centro del lavoro della Pubblica Amministrazione vengano poste la trasparenza e la cura dei servizi al cittadino quali criteri ordinatori dell'attività pubblica.Leggi tutto