Cerca: Intervento, Sanità, Atti FORUM PA 2007

Risultati 1 - 10 di 40

Risultati

L'Università e l'Osservatorio

Tatiana Pipan presenta il punto di vista dell’Università relativamente all’esperienza maturata sul portale www.osservatoriosanita.it e alle sue finalità. Il processo di raccolta delle buone pratiche ma anche dei fallimenti deve essere regolato da una seria valutazione dei vari progetti.

La Fiaso e l'Osservatorio

Angelo Tanese offre il punto di vista di Fiaso e il ruolo che potrebbe ricoprire quale possibile partner dell’iniziativa. In particolare Tanese evidenzia il duplice valore del progetto: da una parte l’importanza di avere a disposizione una banca dati contenente un numero elevato di buone pratiche, dall’altro la dimensione di un sistema “aperto” che possa rafforzare il mondo della sanità.

Il ruolo di Confindustria per un sistema sanitario migliore

Riccardo Fatarella, invitato da Giorgio Banchieri ad intervenire sull’argomento, spiega quale ruolo può avere Confindustria e quale contributo può dare per migliorare il sistema sanitario partendo dal mettere insieme le esperienze sia del settore pubblico che di quello privato. Secondo Fatarella è necessario partire non solo dalle buone pratiche ma anche dai fallimenti dei processi in sanità.

Federsanità e l'Osservatorio: le buone pratiche che diventano prassi nella sanità

Enzo Chilelli commenta l’iniziativa dell’Osservatorio e fa un quadro generale sul ruolo di Federsanità. Tra gli obiettivi principali, per i quali l’Osservatorio può giocare un ruolo importante, vi è quello di mettere a sistema e rendere prassi tutte le buone pratiche che esistono in sanità; questo potrà essere utile anche nell’ottica di un ammodernamento reale del sistema sanitario.

Il portale www.osservatoriosanita.it: modalità e funzionalità

Marco Battisti presenta il portale www.osservatoriosanita.it da un punto di vista tecnico e pratico mostrando le varie funzionalità tra cui il motore di ricerca che rappresenta la novità e l’elemento centrale del sito.

Il progetto di www.osservatoriosanita.it

Giorgio Banchieri presenta il portale www.osservatoriosanita.it il cui obiettivo primo è quello di dare una maggiore visibilità, sia a livello nazionale che internazionale, a tutte le buone esperienze che vengono fatte in sanità in Italia dalle Aziende sanitarie raccogliendo i progetti e mettendoli a disposizione dei ricercatori e del pubblico. Tutte le best practice vengono raccolte in un data base suddiviso in tre macroaree: gestionale, clinica e cure primarie e territorio.

Leggi tutto

FarmaSafe@: l'esperienza degli Ospedali Riuniti di Bergamo sulla farmacoterapia informatizzata

Antonio Fumagalli presenta FarmaSafe@, progetto realizzato da Sago e attivo da circa un anno sulla gestione informatizzata del farmaco. Tra gli obiettivi del progetto vi è la possibilità di migliorare la sicurezza del paziente riducendo il rischio clinico, di migliorare i processi organizzativi, di disporre di una documentazione sulla terapia il più completa possibile e di avere dati in tempo reale. Con l’introduzione di questo sistema sono stati modificati i workflow operativi.

Leggi tutto

Prime evidenze degli impatti delle ICT sulla qualità dei processi clinici. I nuovi fabbisogni formativi e di certificazione per gli operatori: l'ECDL Health

Luca Buccoliero affronta il tema dell’ICT in una prospettiva legata al management ed in particolare si sofferma su alcuni aspetti importanti: la misurazione dei dati a disposizione (una maggiore reperibilità dei dati porta ad un rischio minore di errori clinici); un’analisi delle conseguenze sull’organizzazione; un’analisi dei fabbisogni del personale che lavora con l’ICT. Al termine della sua relazione e sul tema della formazione interviene la dr.ssa Sala che presenta l’ECDL Health.

Strumento per la sicurezza delle cure: Sistema Informativo Monitoraggio Errori in Sanità

Lidia di Minco presenta il Sistema Informativo Monitoraggio Errori in Sanità (SIMES). Il progetto, che riguarda il rischio clinico e le possibili soluzione per prevenirlo, si basa principalmente su tre livelli di intervento: il monitoraggio, le raccomandazioni e la formazione del personale. Le strutture coinvolte in questo processo di rilevazione degli errori e l’utilizzo del SIMES sono sia a livello nazionale (Ministero della Salute, ASSR ecc…) che a livello locale (Regioni, ASL, AO ecc…).

Una nuova era per il governo del rischio clinico: Soarian per l'implementazione attiva e proattiva di linee guida e procedure

Sara Luisa Mintrone presenta il sistema Soarian®. La tecnologia non è sempre in grado di semplificare. Fino ad oggi l’informatica ha prodotto in sanità interessanti soluzioni sia nell’ambito clinico che in quello amministrativo; tuttavia nel primo caso si è ancora restii a utilizzare l’ICT perché l’impostazione dei programmi non incontra le esigenze del corpo medico. Il sistema Soarian® offre soluzioni informatiche per la gestione dei processi clinici.