Cerca: Intervento, Altro

Risultati 91 - 100 di 316

Risultati

Le linee guida per la dematerializzazione della documentazione sanitaria.Diagnostica per immagini e laboratorio

Le linee guida del documento per la dematerializzazione della documentazione sanitaria prendono in considerazione le diverse fasi di produzione, archiviazione e conservazione dei documenti, tenendo conto della normativa vigente e della tecnologia disponibile. In particolare, si è ritenuto di grande importanza definire le linee guida per la dematerializzazione dei documenti prodotti dal reparto di Diagnostica per immagini e dal Laboratorio di analisi, in quanto rappresentano i servizi che, ad oggi, producono la maggiore quantità di documentazione clinica.

Biofarmaci prodotti dalle piante

Eugenio Benvenuto presenta l’esperienza dell’ENEA nel campo della produzione di biofarmaci. Le biotecnologie hanno un largo uso nel settore sanitario e nella promozione della salute e rappresentano un importante fattore di sviluppo e di competitività per il paese. Le sostanze contenute nelle piante permettono la realizzazione e sperimentazione di molti farmaci e vaccini anche per la cura di malattie gravi quali l’HIV, malattie infettive o tumori. Tuttavia esistono dei pro e dei contro all’utilizzo delle bioteconologie e alla loro diffusione.

I farmaci innovativi

L’intervento di Stefano Vella verte sul concetto di innovazione, nell’ambito dei farmaci e dell’apporto che le biotecnologie possono dare, da tre punti di vista: commerciale, tecnologico e terapeutico. In questi anni si è assistito ad una forte crescita dei farmaci biotecnologici ma ottimi risultati sono stati ottenuti esclusivamente per le malattie gravi. L’innovazione deve avere un impatto forte in alcune aree come quella dei farmaci o delle terapie. L’Europa si sta muovendo attraverso il progetto “Innovative Medicines Initiatives”. Leggi tutto

Ministero della Pubblica Istruzione e Salute

Giacomo Fidei affronta i temi della vaccinazione e della prevenzione nell’ambito della scuola sottolineando quanto la carenza di vaccinazioni dipenda dai pochi fondi disponibili riconducendo quindi parte del problema alla questione finanziaria. Il Ministero della Pubblica Istruzione ha condotto studi e realizzato progetti affinché si attuino politiche per la salute del personale e degli studenti.

La cooperazione applicativa e il Sistema Pubblico di Connettività

Roberto Benzi spiega cosa sia la cooperazione amministrativa e a cosa serva. Sottolinea che, grazie ad essa, anche il più piccolo comune è paritetico rispetto ad una struttura più grande. Chiarisce la differenza tra cooperazione applicativa e documento digitale nel procedimento amministrativo. Ribadisce che la cooperazione applicativa non ha bisogno di altre norme per realizzarsi. Benzi illustra l’architettura e i vantaggi che la cooperazione applicativa offre alle pubbliche amministrazioni.Leggi tutto

Gli aspetti multimediali dell’accessibilità

Nicola Palmarini si chiede provocatoriamente se la Pubblica Amministrazione sia semplicemente un soggetto che eroga servizi ai cittadini, o non si comporti invece come un’impresa che cerca di conquistare una fetta di mercato e di conseguire una business leadership: senza dubbio la PA è market oriented quando investe risorse nella realizzazione dei portali turistici. In tali contesti le Amministrazioni devono saper comunicare più che informare, attraverso le possibilità concesse dalla multimedialità.Leggi tutto

La conservazione degli archivi digitali

I risultati del gruppo di lavoro costituito presso il CNIPA vogliono analizzare il problema della dematerializzazione per emanare alcune linee guida. Gli archivi statali, in quanto beni culturali, devono essere conservati nella propria organicità e ordinamento per fini non solo giurico-amministrativi, ma anche culturali. Le strutture di archivio devono, dunque, garantire un’archiviazione degli oggetti digitali compatibili con il processo conservativo e corredati del patrimonio informativo necessario.Leggi tutto

Vaccinazioni dell'adulto e Medici delle cure primarie

Claudio Cricelli affronta il tema delle vaccinazioni nei soggetti sani e negli adulti e della loro importanza per la prevenzione di malattie. Oggi il SSN ha un differente approccio nei confronti delle vaccinazioni per i bambini e per gli adulti; questo divario secondo Cricelli andrebbe colmato. L’ultima parte dell’intervento è dedicata alla vaccinazione HPV, per le adolescenti di 12 anni, per prevenire il tumore al collo dell’utero.

Accessibilità e inclusione sociale

Isabella Menichini sottolinea come il Ministero della Solidarietà Sociale ponga particolare attenzione all’accessibilità, perché questa è uno dei criteri su cui si misura la civiltà di un Paese. Il tema dell’accessibilità alle tecnologie è diventato prioritario anche a causa dell’invecchiamento della popolazione e, sebbene l’Italia si sia mossa in questo ambito grazie alle leggi 104/92 e 4/2004, lo stato di applicazione di queste norme è ancora carente.Leggi tutto

L'INPS e il ruolo nelle politiche delle vaccinazioni per la TBC

Massimo Piccioni presenta l’attività dell’INPS e il suo ruolo nel campo della prevenzione e dell’assistenza durante la malattia, in particolar modo per i casi di tubercolosi. Piccioni si sofferma su cosa è previsto oggi dalla legge in materia di prevenzione alla TBC e su che tipo di assistenza viene erogata.