Cerca: Intervento, Altro

Risultati 41 - 50 di 316

Risultati

Il modello di Formazione

Il primo breve intervento di Walter Gatti è incentrato sull’utilità della formazione e dell’e-learning nella TV Digitale e sul senso del T-Learning nei processi formativi universitari. Walter Gatti, nel secondo intervento, presenta la K Communication e la sua attività e i progetti realizzati di T- Learning con particolare attenzione agli aspetti formativi sulla piattaforma del Digitale Terrestre e all’elemento di interattività che trasforma l’utente da passivo ad attivo.

La Polizia delle comunicazioni

I crimini informatici emergenti negli ultimi anni sono essenzialmente di natura economica e terroristica e tesi principalmente ad impadronirsi del patrimonio informatico di istituzioni ed aziende; da ciò è derivato l’ampliarsi delle zone di intervento della Polizia informatica.Leggi tutto

L’apporto dell’aeronautica militare alla gestione di crisi in campo sanitario

Farrace indica quali sono gli strumenti messi a disposizione dall’Aeronautica Militare per effettuare operazioni di trasferimento sanitario di pazienti critici o in immediato pericolo di vita nell’ottica della gestione di situazioni critiche relative a connazionali all’estero. Il Direttore specifica quali sono le caratteristiche e le potenzialità del Reparto di Infermeria dimensionata dell’aeroporto di Pratica di Mare sotto il profilo del personale, altamente specializzato, dei velivoli in dotazione e della strumentazione sanitaria.

Innovazione, cultura e sviluppo

Giovanni Nistri presenta l’attività del Nucleo del Corpo dei Carabinieri per la tutela del patrimonio culturale e artistico in Italia e all’estero. L’istituzione del nucleo risale al 1969, un anno prima che l’UNESCO, con la convenzione di Parigi del 1970, raccomandasse a tutti gli Stati membri di dotarsi di un adeguato sistema di sorveglianza e tutela. Gli obiettivi del Nucleo sono molteplici: recupero dei beni sottratti, controllo e monitoraggio dei siti archeologici, controllo delle attività commerciali, dei cataloghi delle case d’asta e dei siti internet, tutela del paesaggio. Leggi tutto

La qualità dell’informazione sul tema dell’immigrazione

Per Corrado Giustiniani, esiste un problema di qualità dell’informazione sul tema dell’immigrazione, e questo si lega alla difficoltà di parlare di cittadinanza degli immigrati a causa dei toni esasperati del mondo politico. Le contraddizioni riguardano, ad esempio, la legge Bossi-Fini che appare come legge securitaria ma non lo è affatto, come dimostra l’inapplicabilità delle modalità di espulsione.Leggi tutto

Un nuovo modo di pensare alle politiche sull’immigrazione

Per Nichi Vendola i temi dell’immigrazione sono stati affrontati dal mondo politico e dell’informazione con crescente sensazionalismo, senza elementi di comparazione, di analisi e di approfondimento del fenomeno. Il Relatore racconta come, una delle prime iniziative prese da Presidente della Regione Puglia, sia stata una campagna contro i Centri di Permanenza Temporanea, e contro l’idea che l’immigrazione sia una questione prevalentemente di ordine pubblico.Leggi tutto

Le politiche di inclusione degli immigrati ed il problema della clandestinità

Per Mario Morcone è necessario approfondire il dato tra i reati commessi dagli immigrati regolari e quelli commessi dagli irregolari. Il problema principale, infatti, è la clandestinità ed il Dipartimento Libertà Civili e Immigrazione del Ministero dell’Interno sta lavorando per ridurre il fenomeno. L’auspicio è che il Governo dia il suo contributo per realizzare il principio del disegno di legge delega sullo scambio regolare di forza lavoro. Il Relatore chiude il proprio intervento segnalando le forti difficoltà degli sportelli unici a gestire gli enormi flussi di immigrati.

La comunicazione multimediale della Regione Abruzzo: web tv e servizi su tv digitale terrestre

Katia Scolta racconta i progetti presenti e futuri della Regione Abruzzo relativamente all’utilizzo del Digitale Terrestre e della Web TV. In particolare nel primo caso grande rilievo viene dato alla collaborazione tra la Regione e l’Università Telematica “Leonardo da Vinci” per la veicolazione di contenuti su supporti differenti rispetto al web. La Scolta presenta l’attività dell’ufficio stampa e alcuni progetti (web tv, rete PA ecc…).

La struttura del mandato informatico della Regione Sicilia

Bartolotta offre una panoramica del progetto analizzando tutti i dettagli tecnici e organizzativi del processo. L’iniziativa del mandato informatico della Regione Sicilia si inserisce in un contesto di evoluzione e innovazione culturale ed in un processo di trasformazione tecnologica, che ha come scopo ultimo quello di digitalizzare interamente tutti i documenti cartacei.Leggi tutto

I cittadini “alleati” fondamentali nel processo di semplificazione nella pubblica amministrazione

Secondo Antonio Gaudioso, il processo in atto sulla semplificazione presenta diverse novità. Innanzitutto, dal punto di vista del metodo, sono stati coinvolti preventivamente i soggetti che sul campo utilizzeranno le regole cambiate e migliorate. Una seconda importante novità è data dalla sanzione per gli inadempimenti della Pubblica Amministrazione. Questo da una parte responsabilizza la macchina amministrativa, dall’altra contribuisce a ridare fiducia ai cittadini.Leggi tutto