Cerca: Intervento, Atti FORUM PA 2011, performance organizzativa

4 risultati

Risultati

Ridisegnare il settore pubblico: il punto di vista dell’AGDP

In un contesto economico come quello attuale - che reclama da una parte politiche per la sostenibilità dei conti pubblici, dall’altra azioni che favoriscano la crescita e il recupero di competitività del Paese - è necessario riorganizzare l’assetto complessivo della PA attraverso riforme strutturali e organizzative. Insomma, un ridisegno strategico del settore pubblico, che non può essere attuato attraverso la logica di indiscriminati “tagli lineari” ma deve tenere conto delle esigenze di cittadini e imprese.

Leggi tutto

L’importanza della formazione per la dirigenza pubblica

Marco Depolo sottolinea il peso che il capitale umano può avere sulla performance organizzativa e, di conseguenza, l’importanza della formazione anche per quanto riguarda i dirigenti, in particolare l’effetto combinato di buona formazione e buon assessment (per cui il percorso non finisce con un voto, ma con indicazioni di punti di forza e debolezza e con una discussione su quali potrebbero essere i percorsi di miglioramento) per superare qualunque difficoltà.

Leggi tutto

La gestione del ciclo della performance a partire dalle politiche pubbliche. Il modello di Reggio Emilia

Mauro Bonaretti  presenta le caratteristiche del modello di gestione del ciclo della performance adottato dal Comune di Reggio Emilia. In particolare, sottolinea come nella struttura organizzativa della sua amministrazione tutte le funzioni di staff chiamate a intervenire sul processo di gestione del ciclo della performance siano in staff alla Direzione generale e come il Comune lavori su una struttura organizzativa matriciale centrata sulle politiche pubbliche, mettendo chiaramente in relazione ciascun obiettivo con i programmi che, a loro volta, unificano strumenti, azioni, progetti.

Leggi tutto

Gestione del ciclo della performance nei Comuni: istruzioni per l’uso dalle esperienze pilota

“Le riforme stanno al cambiamento come le pinete al malato d’asma – sostiene Giovanni Vallotti. Fanno bene ma non guariscono”.

Leggi tutto