Cerca: Intervento, Lavoro e welfare, Qualità della vita

Risultati 81 - 90 di 90

Risultati

L'approccio dell’Inpdap verso i giovani: dalla scuola alla pensione

Santiapichi sottolinea come l’Inpdap non voglia occuparsi solo di pensioni ma voglia seguire tutti i dipendenti ed i figli dei dipendenti della Pubblica Amministrazione in ogni stagione della vita. Già oggi l’Istituto, pure in un contesto di risorse limitate, offre opportunità di formazione e di acquisizione di specializzazioni attraverso master e borse di studio.

Leggi tutto

Giovani generazioni e sistema previdenziale

Cristian Carrara presenta il Forum dei Giovani, l’organismo di rappresentanza delle giovani generazioni italiane ed europee, nato dal basso e che contiene in sé le 65 organizzazioni più importanti. Per il relatore il tema della previdenza è un tema drammatico perché la società italiana vive un fortissimo squilibrio generazionale che vede i giovani contare assai poco, sia numericamente che politicamente.

Leggi tutto

La demolizione dell’immagine del servizio pubblico: un “privato” complotto contro il welfare?

Elio Lannutti, sostiene che l’Inpdap si sta sforzando di avvicinarsi al cittadino con servizi più efficienti. Sul tema della surroga dei mutui, stabilita dalla recente Finanziaria, Lannutti chiede se l’Inpdap consente la portabilità del mutuo senza necessità di una sua estinzione. Nel secondo intervento Lannutti riporta i dati di un esame condotto sulle fusioni bancarie dal 1994 ad oggi: i bilanci sono cresciuti e i costi dei servizi bancari sono aumentati del 155%.

Leggi tutto

Conciliazioni dei tempi di vita e lavoro, partecipazione politica e astensionismo

Linda Laura Sabbadini ribadisce il ritardo del nostro Paese su molti fronti della vita politica e sociale. Propone un benchmark rispetto alla situazione spagnola. Rileva un cambiamento minimo in quattordici anni, frutto di strategie individuali più che di politiche sociali. Sostiene che non c’è stato uno spostamento adeguato di risorse finalizzate alla conciliazione.

Leggi tutto

Il recepimento delle direttive comunitarie antidiscriminatorie

Laura Calafà sottolinea che dentro le pieghe delle direttive antidiscriminatorie recepite nel nostro paese si nascondono tratti di legislazione che dovrebbero essere rimodulati. Rileva la moltiplicazione dei fattori di rischio di discriminazione. Delinea il quadro istituzionale nazionale e comunitario soffermandosi sull’articolo 10 del decreto legislativo della legge 276 del 2003. Sottolinea la dimensione stereotipata dei ruoli di cura che non contempla un congedo di paternità come diritto proprio del padre.

Leggi tutto

Le campagne Inail per la sicurezza

Marco Stancati presenta una carrellata delle campagne Inail degli ultimi anni, sottolineando come uno dei problemi della comunicazione, cui spesso non si presta la dovuta attenzione, è il focus target, l’importanza del linguaggio con cui rivolgersi ai pubblici che si vogliono raggiungere.

Leggi tutto

Promozione della parità di trattamento e rimozione delle discriminazioni: il ruolo dell'UNAR

Marco De Giorgi parla delle tematiche di integrazione degli stranieri in Italia citando una lettera apparsa sulla stampa “Aiuto! Sono di sinistra ma sto diventando razzista”. Sottolinea il rischio di parlare sempre più di sicurezza e sempre meno di situazioni di povertà e di debolezza che richiedono interventi a sostegno delle pari opportunità. Sostiene che in Italia si è verificato uno scarto profondo tra l’immigrazione virtuale e quella reale, amplificata anche dai media.

Leggi tutto

Salute e sicurezza sul lavoro in un'ottica di genere

Antonella Ninci affronta il tema degli infortuni sul lavoro in rapporto alla dimensione di genere. Sottolinea che solo con la direttiva comunitaria degli anni 2000 si sono intersecate le politiche di pari opportunità con quelle di sicurezza sul lavoro. Illustra i dati sugli infortuni nel 2006 in cui si registra un aumento degli incidenti mortali per le donne, numeri che ritiene potrebbero essere ridotti con strumenti di conciliazione e flessibilità. Presenta i dati infortunistici del 2005. Parla delle malattie professionali.

Leggi tutto

Riconoscimento dei diritti delle persone con disabilità: l'esperienza della Liguria in materia di I.C.

Anna Banchero fa un quadro generale sulla disabilità, da un punto di vista normativo e delle iniziative innovative realizzate nella Regione Liguria presentando un nuovo progetto che ha l’obiettivo di snellire e velocizzare le pratiche per il riconoscimento dell’invalidità.

Progetti per l'integrazione dei dipendenti Inail disabili

Il progetto mira a realizzare - mediante ausili tecnologici personalizzati - l'integrazione di tutti i dipendenti disabili nel proprio contesto lavorativo e sociale rendendoli totalmente autonomi nell'utilizzo di servizi e strumentazioni anche rispetto all'acquisizione di notizie ed informazioni utili nell'ambito della vita lavorativa e di relazione.