Cerca: Intervento, Atti FORUM PA 2011, semplificazione

Risultati 1 - 10 di 63

Risultati

Virtualizzazione del desktop nella PA per ottimizzare le infrastrutture IT riducendo i costi di esercizi.

La classica architettura informativa di tipo distribuito, costituita da PC di tipo Desktop o Laptop, è ancora abbastanza flessibile per adeguarsi in modo sufficientemente rapido al grado di innovazione richiesto nella Pubblica Amministrazione?

Esiste un’alternativa più flessibile del classico PC Desktop, che a medio-lungo termine possa far risparmiare la Pubblica Amministrazione, senza pregiudicare il livello di servizio offerto?

Ecco perché la Virtualizzazione del Desktop potrebbe essere la soluzione ideale.

Virtualizzazione del desktop nella PA per ottimizzare le infrastrutture IT riducendo i costi di esercizi.

La classica architettura informativa di tipo distribuito, costituita da PC di tipo Desktop o Laptop, è ancora abbastanza flessibile per adeguarsi in modo sufficientemente rapido al grado di innovazione richiesto nella Pubblica Amministrazione?

Esiste un’alternativa più flessibile del classico PC Desktop, che a medio-lungo termine possa far risparmiare la Pubblica Amministrazione, senza pregiudicare il livello di servizio offerto?

Ecco perché la Virtualizzazione del Desktop potrebbe essere la soluzione ideale.

Professionisti e dematerializzazione degli adempimenti. Il professionista come pubblico ufficiale

Nel suo intervento Matteo Capuani presenta una proposta di collaborazione tra il Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori e la pubblica amministrazione locale in un settore ben preciso, che è quello dell’edilizia. L’oggetto è la presentazione delle pratiche relative al Testo Unico sull’Edilizia.

Leggi tutto

Certezza della norma e semplificazione per una dematerializzazione che funzioni

Giuliano Villi tira le fila di quanto emerso dalle diverse prospettive presentate nel convegno “Professionisti e dematerializzazione degli adempimenti”. “Il minimo comun denominatore – afferma – mi sembra essere il bisogno di certezza delle norme e l’esigenza di semplificazione delle stesse norme e della loro interpretazione”.  Elementi importanti dello sforzo in atto in materia di dematerializzazione - continua - sono l’informazione, la formazione, il commitment politico e un’auspicabile crescita dell’attenzione agli effetti positivi per l’ambiente.

Norme chiare, innanzitutto. Le priorità per i geometri

Farncesco Mazzoccoli interviene al convegno “Professionisti e dematerializzazione degli adempimenti”, proponendo una breve riflessione sulla centralità della figura del geometra nei territori italiani e sulle istanze della categoria nel rapporto con gli enti locali. “L’esigenza di norme chiare – afferma – è prioritaria, superando in urgenza e necessità anche quella di strumenti semplici ed efficaci in ambito di dematerializzazione”.

Trasparenza e semplificazione

 

Leggi tutto

Valutazione delle performance e semplificazione dell’azione amministrativalificazione

Andrea Simi prende la parola dopo gli interventi delle associazioni imprenditoriali per sottolinearne i passaggi nodali e precisare due punti. Il primo: l’attuazione della riforma Brunetta è stata rallentata dalla mancanza delle risorse, ma potrebbe avere una nuova spinta dalla comprensione comune che ormai anche gli avanzamenti di carriera possono dipendere fortemente dalla valutazione. Il secondo: nel Decreto Sviluppo ancora non è sufficientemente sottolineata l’esigenza della limitazione del gold plating, fenomeno che bisogna affrontare con ancora maggiore determinazione

La consultazione necessaria nelle strategie di semplificazione

Cerminara denuncia nel suo intervento la mancata normazione del processo di consultazione all’interno delle Analisi di Impatto della Regolazione gestito dal DAGL della PCM. Quella sulla tracciabilità dei flussi finanziari è un esempio di norma che non ha previsto una fase di consultazione e il cui effetto è stato quello di paralizzare per quasi due mesi le attività delle imprese per l’incertezza della fase applicativa.

Leggi tutto

La semplificazione dal punto di vista delle imprese

Confartigianato ha svolto un’indagine con i suoi associati sulla percezione dello sforzo fatto in questi anni per la riduzione degli oneri amministrativi. È emerso un disagio degli imprenditori per la perdurante mancanza di disponibilità di informazioni utili in relazione agli obblighi, un problema che genera la necessità di rivolgersi agli intermediari anche per livelli molto bassi di qualificazione.

Leggi tutto

Semplificazione: il passaggio necessario dai presupposti giuridici all’applicazione effettiva

Marco Ravazzolo dà atto al Dipartimento della Funzione Pubblica di aver fatto molto – insieme agli altri Ministeri competenti – per le politiche di semplificazione, eppure qualcosa non ha funzionato a pieno. Perché i benefici della semplificazione non vengono percepiti dalle imprese? Il problema – continua Ravazzolo – è nella fase di attuazione delle semplificazioni.

Leggi tutto