Cerca: Intervento, Qualità della vita, sicurezza sul lavoro

Risultati 1 - 10 di 12

Risultati

Parità di genere come volano della sicurezza sul lavoro

Il Friuli Venezia Giulia si può considerare un territorio-laboratorio in quanto l'alta occupazione femminile è dato ormai consolidato e tradizionale. L'attenzione verso questa peculiarità ha portato la Direzione Regionale INAIL del Friuli Venezia Giulia, nell'anno europeo della pari opportunità, ad ideare un iniziativa che fosse insieme un'indagine della condizione femminile nelle realtà aziendali regionali e uno strumento per far emergere le prassi d'eccellenza.

Leggi tutto

La Banca dati al femminile dell’INAIL

Liana Veronico presenta la Banca dati al femminile dell’INAIL. Nella sua presentazione spiega perché è stata creata, come si colloca tra gli strumenti informativi dell’INAIL, come vengono elaborati i dati. Attualmente on line, la Banca dati è divisa in 2 macrosezioni: Donna, lavoro e società e Donna, rischi e danni da lavoro. La prima è articolata in Popolazione, Lavoro e Società, la seconda in Infortuni sul lavoro e Malattie professionali.

Leggi tutto

Il lavoro del Gruppo Donne, Salute, Lavoro

Marina Finardi presenta vision, mission e attività del Gruppo Donne, Salute, Lavoro in una riflessione che parte dalle novità introdotte dal Testo Unico su salute e sicurezza sul lavoro. L’obiettivo del lavoro del Gruppo è definire una valutazione dei rischi che consideri le differenze di genere. Il metodo di lavoro proposto è quello della collaborazione e del dialogo culturale nei sistemi di rappresentanza, a fronte di una certa rigidità riscontata non solo nei datori di lavoro ma anche negli stessi lavoratori.

Leggi tutto

L’impegno dell’INAIL verso il gender mainstreaming

Rendere effettiva la parità di genere nelle azioni di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro, richiede un approccio di mainstreaming, capace di legare le politiche di parità con quelle sulla sicurezza sul lavoro.

Leggi tutto

Un nuovo approcio alla salute sul lavoro

Per Paola Conti la complessità è il tema centrale nella tematica della sicurezza e salute sul lavoro. Il primo passo per affrontarla in ottica di genere sarà dunque dotarsi di strumenti di conoscenza e analisi per conoscere la realtà su cui si intende operare. L’interdisciplinarietà è la parola d’ordine per comprendere a fondo la questione di genere sui luoghi di lavoro, sorretta dalla convinzione che il cambiamento sarà sulle persone prima ancora che sulle organizzazioni.

Leggi tutto

Introdurre salute e sicurezza sul lavoro in ottica di genere

Introducendo la tematica dell’approccio di genere alla salute e sicurezza sul lavoro, Antonella Ninci, evidenzia la responsabilità dell’INAIL in termini di prevenzione, formazione e forme di incentivazione alle imprese.

Leggi tutto

Dove la responsabilità sociale d'impresa incontra salute e sicurezza sul lavoro

Cinzia Frascheri rappresenta la voce del sindacato in tema di responsabilità sociale di impresa, con particolare riferimento al progetto “Vicini alle imprese” della Provincia di Milano. Frascheri sottolinea la necessità di integrare il percorso della responsabilità sociale con il concetto di centralità della persona, e dunque con l’attività dell’Ufficio che nell’azienda si occupa di Salute e sicurezza.Leggi tutto

Le campagne Inail per la sicurezza

Marco Stancati presenta una carrellata delle campagne Inail degli ultimi anni, sottolineando come uno dei problemi della comunicazione, cui spesso non si presta la dovuta attenzione, è il focus target, l’importanza del linguaggio con cui rivolgersi ai pubblici che si vogliono raggiungere.

Leggi tutto

Salute e sicurezza sul lavoro in un'ottica di genere

Antonella Ninci affronta il tema degli infortuni sul lavoro in rapporto alla dimensione di genere. Sottolinea che solo con la direttiva comunitaria degli anni 2000 si sono intersecate le politiche di pari opportunità con quelle di sicurezza sul lavoro. Illustra i dati sugli infortuni nel 2006 in cui si registra un aumento degli incidenti mortali per le donne, numeri che ritiene potrebbero essere ridotti con strumenti di conciliazione e flessibilità. Presenta i dati infortunistici del 2005. Parla delle malattie professionali.

Leggi tutto

I livelli essenziali per l'affermazione dei diritti civili e sociali dei lavoratori immigrati

In merito alle strategie di inclusione sociale, è necessario verificare se il modello di Welfare nel nostro Paese debba essere prevalentemente nazionale o locale. Giovanni Maria Pirone affronta tale aspetto e parla dei livelli essenziali per affermare i diritti civili e sociali dei lavoratori immigrati.Leggi tutto