Cerca: Intervento, Qualità della vita, umanizzazione

4 risultati

Risultati

Partire dalle persone per difendere la sanità pubblica.

In tempi in cui lo sviluppo tecnologico e scientifico nel campo della medicina rischia di allontanare i medici dai pazienti, il tema dell’umanizzazione in sanità ricopre un ruolo fondamentale. Il sistema sanitario nazionale italiano, nel suo carattere universale, possiede ancora una buona dose di umanità e umanizzazione.

Leggi tutto

Comunicare la malattia attraverso l’umanità: il paziente come persona e non solo come malato.

Nel corso degli anni il rapporto medico/paziente è notevolmente cambiato. Mentre in passato il malato dipendeva totalmente dal medico basando il rapporto sulla fiducia, oggi, anche grazie alla tecnologia, si assiste ad una crescita culturale del paziente stesso, che vuole capire ed essere informato, ma al tempo stesso ad un distacco del medico. È importante che al centro del sistema ritorni il paziente nella sua totalità in quanto persona e non in quanto esclusivamente persona malata.

Leggi tutto

L’evoluzione architettonica dell’ospedale. Da luogo di sofferenza a luogo di servizio alla persona.

L’ospedale oggi non è più semplice luogo di malattia e sofferenza ma è diventato, nel corso del tempo, un luogo in cui la persona si trova al centro dell’intero sistema. Da un punto di vista architettonico, è chiara l’evoluzione avvenuta in questi decenni: si è passati da strutture monoblocco a strutture organizzate secondo dipartimenti basate sulla centralità della persona.

Leggi tutto

Umanizzazione delle cure. Come mettere il paziente al centro del sistema.

Prendendo spunto dall’attività svolta all’interno dell’azienda ospedaliera “D. Cotugno” di Napoli e dai processi in atto per “umanizzare” la struttura stessa, Antonio Giordano, Direttore Generale dell’ospedale, indica la strada da seguire per realizzare nella sua totalità l’idea di presa in carico della persona.

Leggi tutto