Cerca: Intervento, Qualità della vita, assistenza sanitaria

Risultati 1 - 10 di 28

Risultati

Il ruolo di Federsanità per percorsi efficaci di salute

Nel suo breve intervento Giuseppe Napoli sottolinea l’importanza del ruolo di Federsanita, proponendo una duplice riflessione.  Da un lato – sottolinea – è fondamentale coinvolgere i Comuni nei percorsi di assistenza socio-sanitaria, dall’altro bisogna aver ben presente che la sfida non è tanto perfezionare modelli regionali già buoni quanto mettere in moto percorsi virtuosi che possano funzionare anche in altre Regioni italiane.

L’esperienza di ASS1 Triestina: distretto e “governo del territorio”

Fabio Samani propone un’analisi del modello di intervento socio-assistenziale adottato dall’ASS n.1 Triestina. “L’aspetto che ci contraddistingue – spiega – è sicuramente un marcato sviluppo dell’attività distrettuale”.  Dopo aver tracciato i tratti che contraddistinguono il contesto geografico e sociale di riferimento, Samani evidenzia i punti di forza dell’approccio seguito sul territorio triestino, ovvero la  suddivisone in micro aree territoriali e la centralità assegnata alla figura dell’infermiere di comunità.

Leggi tutto

L’esperienza dell’ASL di Brescia: medicina generale e clinical governance

L’intervento di Carmelo Scarcella è focalizzato sul ruolo del medico di medicina generale, nei nuovi percorsi di cura, rispettto alla sua capacità di fare governo clinico. Il dato di partenza, secondo Scarcella, è la necessità di fronteggiare la cronicità crescente, assicurando al paziente la continuità temporo –spaziale. A tal proposito riporta l’esperienza della Asl Brescia, sottolineando i fattori critici per il successo del modello di governo clinico adottato. “Il punto centrale – afferma con convinzione  - sono i medici di medicina generale”.

Leggi tutto

Le cura primarie in un sistema in cambiamento

Angelo Lino del Favero introduce i lavori del workshop dedicato ai percorsi di salute nelle cure primarie. Il suo intervento intende contestualizzare la riflessione su due piani. “Innanzitutto – sottolinea – occorre rimarcare che siamo passati da un confronto tra " buone pratiche" a un confronto tra "modelli" di sanità”.

Leggi tutto

Soluzioni Smart per le città: il centro operativo di controllo

Il Centro Operativo per la Città è in grado di controllare l'andamento generale della città o dei dipartimenti all'interno della città, in maniera trasversale, e fornire agli amministratori in tempo reale la situazione, prendendo in esame ambiti quali la distribuzione e gestione delle acque, la sicurezza pubblica, i trasporti urbani, gli edifici e l'energia.

Le linee di indirizzo, l'integrazione socio-sanitaria e lo sviluppo delle Professioni

Nel corso degli anni, si è andato sempre più delineando il modello salute in forte contrapposizione con il modello malattia, incentrato sulla malattia come alterazione dello stato psico-fisico. Questo nuovo modello guarda allo stato di salute del paziente, alla qualità della vita e a tutti quei fattori che concorrono alla promozione della salute. Questa visione consente ai professionisti sanitari di avere un approccio, ognuno con le proprie competenze, molto più flessibile.Leggi tutto

Professioni sanitarie e cittadini

Le medicina moderna è caratterizzata dall'autoreferenzialità e questo comporta un distacco tra i professionisti e il cittadino. Secondo Bortone serve più dialogo e interazione tra le parti coinvolte per ricreare quel legame e quella fiducia tra il cittadino e il medico o professionista.

Psicologia e promozione della salute

Mario Bertini, facendo riferimento alle linee guida per l'assistenza psicologica, affronta il tema della promozione della salute proponendo un nuovo modello di salute. Secondo Bertini, oggi, si fa ben poco per promuovere la salute in quanto vi è ancora poca chiarezza sul reale significato della parola "promozione".

Aspetti clinici e integrazione socio-sanitaria

Per capire la complessità dei bisogni della persona, lo psicologo deve conoscere non solo l'aspetto prettamente clinico del paziente ma avere un quadro generale sulle condizioni di vita della persona e sul contesto familiare e sociale in cui si trova. Da questo punto di vista il territorio può fornire importanti risposte.Leggi tutto

L'integrazione tra figure professionali

Le linee guida contenute del documento redatto da Federsanità Anci e Sipsot rappresentano un punto di incontro aperto ai cambiamenti, all'integrazione tra professioni e ai bisogni reali della persona. La Centillo si sofferma inoltre sulla figura professionale dello psicologo non sempre riconosciuta come strategica per la cura del cittadino rispetto ad altre figure mediche e alla sua importanza all'interno della sfera sociale.