Cerca: Intervento, Qualità della vita, comunicazione

Risultati 1 - 10 di 15

Risultati

Campagna per l’affido familiare: per crescere c’è bisogno di una mano

Ogni bambino ha il diritto a essere educato nell’ambito familiare. A volte però la famiglia d’origine si trova ad attraversare un periodo di difficoltà e non riesce garantirgli la cura e l’attenzione di cui ha bisogno. Di fronte a queste situazioni, una possibile risposta è quella di altre famiglie che si rendono disponibili ad accogliere temporaneamente i bambini o i ragazzi provenienti da situazioni difficili per aiutarli a crescere in un ambiente adeguato.

Leggi tutto

Quali elementi distinguono un'azienda che valorizza le differenze di genere? L'esperienza del Friuli Venezia Giulia

I criteri di scelta per valutare le aziende partecipanti al concorso "Parità di genere, conciliazione e sicurezza nelle imprese del FVG".

Comunicare la malattia attraverso l’umanità: il paziente come persona e non solo come malato.

Nel corso degli anni il rapporto medico/paziente è notevolmente cambiato. Mentre in passato il malato dipendeva totalmente dal medico basando il rapporto sulla fiducia, oggi, anche grazie alla tecnologia, si assiste ad una crescita culturale del paziente stesso, che vuole capire ed essere informato, ma al tempo stesso ad un distacco del medico. È importante che al centro del sistema ritorni il paziente nella sua totalità in quanto persona e non in quanto esclusivamente persona malata.

Leggi tutto

La comunicazione di fronte ai problemi delle nuove convivenze metropolitane

Le nuove convivenze nascono da processi di trasformazione conflittuali, che pongono nuove responsabilità a chi, essendo in grado di leggere e interpretare la realtà, dovrebbe accompagnare i processi decisionali. Bisogna, quindi, guardare a una nuova stagione della comunicazione di pubblica utilità. Appare chiaro come la percezione, ad esempio della sicurezza, spesso non corrisponda ai dati reali sui crimini commessi: è solo colpa dei giornalisti?

Leggi tutto

Sicurezza urbana: aspetti e contraddizioni

Sono diverse le contraddizioni interne al tema della sicurezza, che sollevano problemi per gli amministratori e per le altre figure a vario titolo coinvolte in questo importante aspetto della vita moderna. Innanzitutto la contraddizione tra realtà e percezione della sicurezza, che forma oggi una forbice molto ampia. A questo si lega il tema della comunicazione, decisivo poichè la comunicazione pubblica influisce sulla percezione dei fatti e, quindi, anche sulle decisioni prese per la gestione del territorio.Leggi tutto

Un'ottica integrata e non allarmistica per la pubblica sicurezza

Nel suo intervento il Prefetto di Roma affronta la questione del diffuso sentimento di insicurezza in un’ottica integrata individuandone le ragioni anche nel degrado delle relazioni sociali, nella perdita dei valori di riferimento e nell’incertezza del lavoro e del contesto abitativo. A fronte del netto calo della criminalità diffusa riportato dalle statistiche criminali l’Amministrazione deve agire in rete – oltre che in termini di prevenzione e repressione di polizia – per ricompattare un tessuto sociale percorso da gravi fratture.

L'attivazione della raccolta differenziata come risultato della sinergia politico-amministrativa: le esperienze italiane

Attilio Tornavacca sintetizza le motivazioni che hanno portato la Provincia di Roma alla scelta strategica della raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti. Le esperienze nazionali dimostrano come per raggiungere il 35% di raccolta differenziata sia necessario introdurre un sistema di domiciliazione del recupero.Leggi tutto

Progetto Osteoporosi. Riprogettare la Salute: una campagna per la prevenzione dell'osteoporosi.

Francesco Riva presenta la campagna per la prevenzione dell’osteoporosi. Questa affezione, legata soprattutto all’età, rappresenta oggi una delle malattie degenerative più presenti tra gli anziani. I fattori che influiscono negativamente sulla massa ossea sono di natura genetica e ambientale.

Leggi tutto

Osteoporosi: Stili di vita salutari e alimentazione corretta

Il prof. Ciorba dell’Istituto Zoo-Profilattico spiega come un’alimentazione sicura, da un punto di vista igienico, possa influenzare positivamente gli stili di vita di persone affette da osteoporosi. Affinché la condizione dei malati di osteoporosi sia migliore, si richiede uno sforzo congiunto a tutte le aree della sanità; con l’aumento dell’età e con l’invecchiamento della popolazione i rischi legati a questa affezione aumentano.

Leggi tutto

Le campagne Inail per la sicurezza

Marco Stancati presenta una carrellata delle campagne Inail degli ultimi anni, sottolineando come uno dei problemi della comunicazione, cui spesso non si presta la dovuta attenzione, è il focus target, l’importanza del linguaggio con cui rivolgersi ai pubblici che si vogliono raggiungere.

Leggi tutto