Cerca: Intervento, Qualità della vita, Atti FORUM PA 2011

Risultati 61 - 70 di 93

Risultati

Sicurezza e privacy: le soluzioni adottate dall’Arma dei Carabinieri

 Il Generale Lavacca illustra che cosa vuol dire per l’Arma fare sicurezza partecipata. Quella proposta nell’intervento è un’ottica che coniuga i principi della condivisione, del coinvolgimento e della compartecipazione ad una particolare attenzione verso le possibilità offerte dalle nuove tecnologie, soprattutto in termini di presidio del territorio e di interconnessione tra soggetti tutelanti.

Leggi tutto

Nuovi indicatori di benessere

 Dopo aver offerto una ricostruzione storica del perché il PIL sia stato per molto tempo l’unico indicatore del benessere delle società, Giovannini illustra le iniziative internazionali che negli ultimi anni si sono concentrate sula ricerca di indicatori più completi per misurare il progresso. Dal Programma OCSE del 2007 agli esiti della Commissione Stiglitz-Sen-Fitoussi voluta da Sarkozy, l’indicazione è quella di analizzare i livelli di quattro forme di capitale: economico, umano, sociale, naturale.

Leggi tutto

Introduzione dei lavori

 

Il Presidente Finocchio introduce il convegno affrontando l’argomento del difficile rapporto tra esigenze di sicurezza sempre maggiori e altrettanto necessarie tutele dei dati personali.

La privacy come componente della sicurezza: il ruolo del CERT SPC

 

Leggi tutto

Crimeware e sua evoluzione. Come mitigare il fenomeno.

 

Leggi tutto

Presentazione del progetto: “Click - Dispositivo personale di sicurezza”

 

Leggi tutto

Diritti individuali e diritto collettivo

 

Giuseppe Maddalena addita alcune incongruenze che si possono incontrare quando si parla dei rapporti tra privacy e sicurezza. Dopo aver affrontato il problema da una prospettiva storica – rifacendosi addirittura al fondamentale The right to be left alone di Warren e Brandeis del 1890 – Maddalena si dedica a una illustrazione dei principi contenuti nel Codice in materia di protezione dei dati personali. In conclusione, Maddalena si concentra sui benefici della videosorveglianza e sui compiti fondamentali assegnati alla Polizia Postale. 

Videosorveglianza e integrazione: l’esperienza del Comune di Imola

 

Il Comune di Imola porta avanti da tempo una pacchetto di politiche mirate a favorire l’integrazione e la coesione sociale. L’Assessore Bondi spiega come questo tipo di politiche possano essere perseguite solo in parallelo ad attività di educazione alla legalità. Ad Imola infatti sin dal 2004 sono presenti diversi punti di videosorveglianza e di controllo automatico delle infrazioni al Codice della Strada, attività pagata interamente dal Comune, la cui società in house dedicata mantiene un bilancio costantemente in attivo. 

Indicatori di Corporate Social Responsibility: un terreno d’incontro tra imprese e Sistema statistico nazionale

 Il Prof. Molteni analizza i rapporti tra il benessere sociale e la responsabilità sociale d’impresa, ovvero l’integrazione volontaria delle preoccupazioni sociali ed ecologiche nelle attività aziendali e nei rapporti con gli stakeholder. Da circa dieci anni molte imprese comunicano i propri risultati anche con un bilancio di sostenibilità che contiene informazioni economiche, ma anche sociali e ambientali. Lo scopo è che nel giro di qualche anno si arrivi all’obbligatorietà di un bilancio integrato certificato.

Leggi tutto