Cerca: Intervento, qualità del servizio

Risultati 71 - 80 di 93

Risultati

Le iniziative del “Piano Nazionale per la qualità” a supporto delle amministrazioni e dei territori per la diffusione del CAF e delle pratiche di miglioramento continuo

Claudia Migliore spiega le tre linee d’azione sul CAF proposte dalla direttiva, ovvero la promozione, la diffusione e il sostegno alle pubbliche amministrazioni nell’utilizzo del CAF come strumento di autovalutazione e come leva per la pianificazione del miglioramento; il ricorso alla validazione esterna dei risultati, favorendo il diffondersi di scambi e prassi di valutazione fra pari (peer evaluation) e l’introduzione di nuovi meccanismi di riconoscimento esterno dei traguardi di eccellenza raggiunti dalle amministrazioni attraverso l’attuazione di piani di miglioramento continuo unitamente Leggi tutto

Introduzione al convegno. IMQ per la sicurezza

Lorenzo Pedrazzoli introduce il convegno “Importanza dell’applicazione dei Sistemi di Gestione della Sicurezza nella Pubblica Amministrazione” sulla sicurezza dei sistemi informatici per la salvaguardia del patrimonio contenutistico di ogni azienda con uno sguardo particolare a ciò che avviene all’interno della PA. Pedrazzoli presenta inoltre la società IMQ, la sua attività, i servizi, i prodotti realizzati e la sua mission.

Il sistema di valutazione dell'Agenzia delle Entrate

Massimo Romano porta l’esempio dell’Agenzia delle Entrate, un organismo fortemente responsabilizzato secondo lo schema delle agenzie anglosassoni “principal/agent” e che porta, attraverso un sistema di negoziazione periodica ad un concreto e continuo miglioramento dei risultati. L’Agenzia opera la misurazione delle performance grazie ad indicatori di risultato e su tre livelli: i sistemi Sirio e Antares per la valutazione delle prestazioni individuali, il controllo di gestione della qualità e la misurazione della qualità dei servizi.Leggi tutto

Sistema di gestione della sicurezza delle informazioni. La certificazione come opportunità per migliorare i servizi pubblici

Giovanni Colnago affronta il tema della certificazione nell’ambito della sicurezza dei dati e delle informazioni sia dal punto di vista normativo che tecnico ovvero delle procedure. Certificare un sistema vuol dire renderlo sicuro assicurando continuità e disponibilità costante delle informazioni. Parte dell’intervento è dedicata alla certificazione all’interno delle Amministrazioni Pubbliche.

L’adozione del CAF nel Circolo didattico di Conselve

Caterina Pasqualin descrive il percorso compiuto dal Circolo didattico di Conselve, all’interno del quale l’adozione del modello EFQM CAF ha permesso la definizione di importanti procedure del servizio centrale e dei servizi di supporto, la mappatura dei processi e delle connessioni, il monitoraggio dei servizi e delle attività e il riesame della direzione.Leggi tutto

Il ruolo del Concessionario

Pier Renzo Olivato presenta il punto di vista della società concessionaria indicando i punti principali che costituiscono la convenzione con l’azienda concedente; in particolare pone l’attenzione su alcuni aspetti innovativi come la scelta delle società erogatrici dei servizi, il valore del Canone, di cui una parte è interamente investita in tecnologia e infine il Nucleo di Valutazione. Altra questione affrontata è l’integrazione tra il sistema informativo dell’Asolo Hospital Center e il sistema Ref della ULSS di Asolo.

Strumenti e standard di monitoraggio attività in concessione

Fabiana Serrecchia affronta la questione relativa ai servizi offerti dagli assuntori di Global Service indicando gli obiettivi e i sistemi di monitoraggio delle attività affidate da Centostazioni a Terzi. I controlli delle 103 stazioni, suddivise in lotti, sono affidati ad un Gruppo di Verifica che ha il compito di effettuare monitoraggi sull’esecuzione dei servizi e sulla qualità. Nel caso in cui la valutazione abbia esito negativo Centostazioni procede alla quantificazione delle penali (ammonizione e penalizzazione).

Trasparenza e legalità: valori per un SSN Universale

Guido Riva presenta il punto di vista di Confindustria in materia di sanità sottolineando l’importanza di un SSN universale e nazionale che sia però supportato da una vera governance politica e da competenza nei servizi e nella qualità e adeguatezza dei costi sia da un punto di vista pubblico che privato. Confindustria sposa completamente l’intento del Ministro di riappropriarsi della sanità recuperando i valori di trasparenza, relativamente ai costi, e di legalità, per quanto riguarda le procedure.Leggi tutto

Il punto di vista dei medici dirigenti e la richiesta di un'amministrazione migliore

Carlo Lusenti, dopo una premessa al suo intervento sul Sistema Sanitario Nazionale visto come uno degli aspetti centrali di un paese per il suo sviluppo economico e come luogo di cultura, risponde alla domanda di Roberto Turno sulla mobilitazione dei medici mettendo in evidenza le ragioni che hanno portato allo sciopero tra cui la mancanza di qualità dell’amministrazione che crea, a sua volta, instabilità e incertezza delle norme da applicare. Oggi in sanità è necessario garantire una buona governance.Leggi tutto

I progetti finanziati dalla fondazione: le eccellenze, prospettive di sviluppo, possibilità di trasferimento

Sebastiano Trigila presenta l’esperienza della Fondazione Ugo Bordoni relativamente ai vari progetti di TV Digitale analizzando prevalentemente le caratteristiche dei progetti cofinanziati, dei servizi in onda e del monitoraggio dei progetti in sperimentazione con gli utenti presi a campione.Leggi tutto