Cerca: Intervento, Sviluppo e Competitività, innovazione sociale

Risultati 1 - 10 di 14

Risultati

L'impatto dei modelli collaborativi digitali e le prospettive di convergenza tra Servizi Pubblici, No profit, Impatto sociale e For Benefit Business

La rapida ascesa dell’impatto della trasformazione digitale oggi abilita la penetrazione della rivoluzione interconnessa di internet in settori che fino a poco fa erano caratterizzati da scarso accesso di nuovi attori, forte regolamentazione e modelli di business consolidati. Oggi settori come il trasporto e la mobilità, la produzione manifatturiera, l’agricoltura, il turismo sono caratterizzati da forti cambiamenti e dall’ingresso di attori meno regolamentati.

Leggi tutto

Social Enterprise e Social Innovation: un matrimonio utile all’innovazione?

Fabio Lenzi mostra i migliori esempi di social enterprise innovativa in Italia ed in Europa, tratta il tema della Social business initiative dell’UE e le nuove forme di intervento sociale delle aziende, la Corporate social innovation. Le imprese sociali terranno il confronto con le corporation ad orientamento sociale? Questa la domanda sollevata nella sessione formativa.

Intervento di Stina Heikkila

L’economia collaborativa raccontata attraverso delle storie, delle esperienze reali dalla Spagna all’Italia e oltre, nella dimensione dela mobilità o dell’abitare per capire come muoversi, come avvicinarla e come contribuire.

Intervento di Gianni Dominici al convegno "Collaborative Territories Toolkit: progettare lo sviluppo di Economia Collaborativa nei territori"

Un processo cominciato a Roma a Forum PA 2014, dove torneremo per il kick-off di una versione 1.0 del toolkit, allargando le partnership e gli sponsor con nuove possibilità di sviluppo.

Intervento di Simone Cicero

Presentiamo uno strumento elaborato con OuiShare, adattabile alle molteplici tematiche che coinvolgono la sharing economy. L’economia collaborativa si basa sulle reti, sulla partecipazione delle comunità, sul rapporto ibrido tra produzione e consumo e sull’unione tra dimensione on-line e off-line. Un altro tratto fondamentale è l’ottimizzazione delle risorse, in condivisione. Da qui possono nascere innumerevoli iniziative, molte delle quali già diventate tendenze culturali e di mercato sotto gli occhi di tutti.

La città “collaborativa” e “condivisa”: una moda del momento o una possibile economia alternativa? I modelli di business e le chiavi di lettura

a sharing economy si propone come opportunità di economia 'dal basso', condivisa, sostenibile, coesiva. Quali sono i trend di crescita? Il Crowd-funding e il Land-share sembrano confermare l’esistenza di una domanda che premia i soggetti che facilitano l’accesso diretto e partecipato ai prodotti e servizi. In cosa allora la sharing economy si distingue dall’economia tradizionale? Quali sono i suoi modelli di business principali?

Leggi tutto

Sharing economy e modelli operativi nella PA

Fabrizio Cobis del MIUR, partecipando al panel "Rivouzionare l'economia collaborativa", porta il punto di vista di un'amministrazione chiamata a interagire sempre più con i progetti di innovazione sociale e con la rete di attori che ne sono protagonisti.

I cittadini e l'Europa: l'innovazione sociale al centro

Marco Traversi, dati alla mano, rileva come la partecipazione dei cittadini in Europa sia molto, molto bassa. E individua nel paradigma dell'innovazione sociale un importante possibilità di cambiar marcia nelle relazioni tra PA e cittadini, a livello comunitario e nazionale.

La mappa concettuale della Cittadinanza Attiva

Quante e quali sono le dimensioni della cittadinanza attiva? Come sono collegate tra loro? Gianni Dominici presenta la mappa concettuale dedicata ai temi, agli attori, alle relazioni e agli strumenti della cittadinanza attiva. Spiega che si tratta di un beta permanente, base del lavoro di ricerca e delle nuove proposte che FORUM PA porta avanti sull'argomento. 

Urban Creativity Camp: idee e tecnologie innovative per valorizzare i centri storici

Costruire una rete di relazioni tra professionisti e PA; intercettare idee innovative in grado di valorizzare i centri storici aumentandone l’attrattività per cittadini e turisti; favorire, in particolare, lo sviluppo di idee e tecnologie in grado di migliorare la qualità della vita nelle città, attraverso la promozione di una mobilità più sostenibile e la valorizzazione delle attività di servizio e commerciali; avvicinare il cittadino alla PA, perché queste idee e proposte sono l’emanazione di un bisogno percepito.

Leggi tutto