Cerca: Intervento, Governance, Atti FORUM PA 2009

Risultati 11 - 20 di 86

Risultati

L'incidenza del progetto SPC sulla pubblica amministrazione

"Enrico Carloni amplia la prospettiva della riflessione sul SPC, collegandone l’evoluzione ai modi di essere della stessa amministrazione pubblica. Il punto centrale è l’informazione che viaggia su SPC. Riconoscendo la fortissima innovazione rappresentata da SPC, sottolinea come l’esigenza di qualità del dato non trovi risposta nella sola infrastruttura, chiamando in causa la responsabilità costituzionale dello Stato in materia di standard informativi oltre che informatici. "

SPC, risultati e lavori in corso

Francesco Tortorelli traccia un bilancio su SPC, fornendo numeri, risultati e informazioni sui lavori in corso senza nascondere criticità e questioni ancora aperte. Tra queste, fondamentale la questione degli indicatori di performance per verificare la rispondenza dei contratti stipulati e il collaudo di una efficace governance multilivello.

Rapporto SPC nell'economia e con il cittadino

Mario Dal Co inserisce le proprie valutazioni sul progetto SPC nella prospettiva del piano e-gov 2012. Sottolinea la necessità per il Ministero di aver ben chiari i rapporti con i fornitori e l’impatto di SPC sull’utente finale. Punti da affrontare da qui al futuro prossimo saranno la riduzione del numero delle stazioni appaltanti, le realizzazioni in project financing, l’evoluzione verso servizi aggiuntivi e l’irrisolta questione del digital divide.

Il modello lombardo: l'integrazione socio-sanitaria e assistenziale possibile

Il sistema sanitario regionale lombardo ha sempre posto al centro del sistema il cittadino con i suoi bisogni e l'integrazione tra il socio-sanitario e il socioassistenziale è stata sempre un obiettivo da raggiungere da parte delle aziende sanitarie. Scarcella porta all'attenzione le sfide per il futuro della sanità italiana in relazione alle risorse economiche a disposizione e all'aumento delle cronicità che colpiscono sempre più persone.

Il federalismo fiscale e le spinte neocentralistiche

Giovanelli a nome di Legautonomie saluta come un fatto molto positivo che il Parlamento abbia affrontato la questione del federalismo fiscale ma ricorda la contraddizione fra la stagione riformatrice in corso e la pratica quotidiana fatta di disinvestimento sul ruolo delle Autonomie Locali.

Leggi tutto

L'educazione come chiave di volta per ottenere il merito

L'individuazione della classe dirigente avviene il più delle volte per il forte legame delle persone alla sfera politica e non sempre per particolari meriti o capacità. Se le scelte avvengono in questo modo, cosa ne è dell'etica pubblica? Come avviene la valutazione della classe dirigente? La risposta di Caligiuri sta nel cambio di cultura da parte della politica e e nella necessità di investire in una maggiore istruzione ed educazione per ottenere successivamente il riconoscimento del merito.

Agenzie per il lavoro: aspettative per il futuro

Le Agenzie per il lavoro già nel 2008 avvertirono forti segnali di crisi che hanno investito successivamente il mondo del lavoro e della finanza. Il Presidente di Assolavoro analizza il ruolo che le Agenzie hanno ricoperto fino ad ora e le prospettive per il futuro, sottolineando la necessità di creare una sinergia anche con la Pubblica Amministrazione e un sistema di integrazione tra le parti interessate per arginare un momento di crisi.

La normativa per l'inclusione dell'ICT

De Vanna affronta il tema dell'accessibilità ai sistemi informatici da parte delle persone con disabilità facendo riferimento alla normativa italiana, con particolare attenzione alla legge Stanca. Dall'intervento emergono gli aspetti positivi e negativi della normativa in atto e quali punti possono essere migliorati.

Il punto sulla sanità in Sicilia

La sanità siciliana avvertiva già da tempo la necessità di un cambiamento radicale sia da un punto di vista prettamente normativo che da un punto di vista culturale. Si era perso l'obiettivo di fondo: garantire un servizio sanitario al cittadino.Leggi tutto

L'integrazione socio-sanitaria e socioassistenziale possibile

Dal punto di vista della sanità e dell'integrazione socio-sanitaria, l'Italia si presenta in modo frammentario: il titolo V ha concesso maggiori poteri alle regioni e alle realtà locali creando forti dislivelli tra una regione e l'altra. Secondo Mengozzi è importante trovare un punto di incontro a livello nazionale nella definizione dei livelli di assistenza.Leggi tutto