Cerca: Intervento, Atti FORUM PA 2010

Risultati 61 - 70 di 938

Risultati

La rete territoriale: UNAR, Regioni ed Enti locali. L'esperienza della Provincia di Pistoia.

Barbare Beneforti racconta l'esperieza del Centro di osservazione, informazione e assistenza legale alle vittime di discriminazione nato nel 2004 sulla base dell'art.44 del Testo unico sulle discriminazioni. Il Centro inizialmente si è inserito all'interno di un Protocollo di intesa con la Regione Toscana che si concentrava maggiormente sulla questione dell'immigrazione ma c'era la volontà di istituire un centro con un carattere più universale che riguardasse tutti i cittadini.

Leggi tutto

La rete territoriale: UNAR, Regioni ed Enti locali. L'esperienza dell'Emilia romagna

Viviana Bussadori racconta l'esperienza del Centro Regionale contro le discriminazioni nato in Emilia Romagna partendo dal Testo unico sull' Immigrazione ed in particolare dall'art.44 relativo all'azione delle Regioni.

Leggi tutto

Presentazione del nuovo modello organizzativo UNAR

Quello di sistema territoriale integrato di prevenzione e contrasto delle situazioni discriminatorie è un concetto di cui solo da poco possiamo parlare con concretezza. Già dal 2004 , anno della sua nascità, UNAR ha però lavorato in tale direzione facendo una mappatura di ciò che era già presente sul territorio, creando 13 focal point a livello nazionale. Si trattava però di iniziative di breve periodo.

Leggi tutto

Presentazione del nuovo modello organizzativo UNAR

Giovanni Trovato ricorda le funzioni di UNAR fissate nel D.lgs. 215/03 divise in quattro macroaree:

  1. Prevenire comportamenti che realizzino un effetto discriminatorio
  2. Rimozione delle situazioni che comportano discriminazione
  3. Promozione di azioni positive
  4. Compiti di monitoraggio

A partire dal 2009 si è avviata una nuova fase di sviluppo dell'UNAR con una serie di azioni tendenti a creare reti territoriali di cui l'ufficio centrale è coordinatore, attraverso protocoli di intesa e protocolli operativi.

Leggi tutto

Collaborazione tra UNAR e Linea Amica

Linea Amica si avvale molto del sistema territoriale integrato ovvero di una rete tra le varie strutture del territorio per una collaborazione operativa  che dia forza all'intero sistema di risposta al cittadino. Linea Amica rappresenta un punto di riferimento per il cittadino grazie all'attenzione per la qualità del servizio e alla quantità delle opportunità di raggiungerlo.

Leggi tutto

Iter informatizzato gestione fatture fornitori

Ogni mese al Comune di Cesena arrivano, in media, oltre un migliaio di fatture, che fino a poco tempo fa viaggiavano da un ufficio all’altro in forma cartacea. Oggi, grazie al nuovo sistema informatico per la registrazione e tracciatura adottato dall’Amministrazione Comunale, i vari settori non devono più passarsi di mano il documento, ma se lo ritrovano direttamente nel computer.

Leggi tutto

Intervento al convegno "L'innovazione comincia dalle persone. La gestione delle risorse umane nella PA"

Nel nostro Paese c'è una produzione di leggi spesso innovative ma anche un meccanismo che porta continuamente a ricorrere a processi di riforma senza una corretta analisi delle motivazioni per un mancato funzionamento. Una pubblica amministrazione deve porsi il problema di come rendere efficaci le leggi senza doverle riformare, considerarle superate e produrne altre.

Leggi tutto

L’ausilio della videosorveglianza per l’azione della Polizia Locale a tutela della sicurezza urbana

 

Leggi tutto

L’importanza della dimensione territoriale nelle politiche di coesione comunitarie. Tavola rotonda

Aldo Mancurti presenta le conclusioni ripercorrendo le tematiche affrontate nella tavola rotonda dedicata alle politiche di coesione comunitarie. Sottolinea la necessità di costruire in modo unitario la posizione dell'Italia e di costruire una politica di coesione orientata ai risultati. Aldo Mancurti affronta poi il tema delle zone franche urbane affermando che il decreto di attuazione e' in fase di firma.

L’importanza della dimensione territoriale nelle politiche di coesione comunitarie. Tavola rotonda

"Esistono moltissime ragioni per non rinunciare alle politiche di coesione". Ida Maria Dentamaro interviene alla tavola rotonda sulle politiche di coesione comunitarie sostenendo che "non c'è una possibilità di sviluppo complessivo di un paese o di un territorio vasto, come anche la dimensione europea complessiva, se non attraverso il superamento degli squilibri territoriali e strutturali". Le politiche di coesione sono importanti ma occore rinnovarle sin dalla fase intermedia di verifica e di rilancio del ciclo 2007-2013 e correggerle in vista del ciclo 2013-2010.

Leggi tutto