Cerca: accesso al pubblico impiego

Risultati 41 - 50 di 76

Risultati

Le opportunità di inserimento dei giovani laureati nella Pubblica Amministrazione

Ezio Lattanzio presenta l’incontro sul tema dell’inserimento dei giovani laureati nel mondo del lavoro e, in particolare, nella Pubblica Amministrazione, evidenziando come le questioni legate alla meritocrazia e all’età media elevata dei dipendenti pubblici debba essere al centro di una riforma della PA . Il Relatore introduce i temi del dibattito che riguardano la condizione dei precari, la possibilità di una loro stabilizzazione, la formazione universitaria in rapporto alla domanda, i concorsi pubblici e l’inserimento attraverso lo strumento dello stage.

Gli ostacoli all’inserimento dei giovani nella Pubblica Amministrazione

Roberto Americioni racconta la sua esperienza ed il suo percorso lavorativo all’interno della Pubblica Amministrazione. Gli ostacoli all’inserimento dei giovani nel settore pubblico hanno diverse cause. In Italia, a differenza di altri Paesi europei, esiste una mentalità che esclude a priori la possibilità che un giovane sia all’altezza di ricoprire ruoli dirigenziali. Il blocco delle assunzioni e l’esternalizzazione di alcuni servizi, inoltre, hanno portato ad un irrigidimento organizzativo, creando la classe degli ipergarantiti e quella dei flessibili.Leggi tutto

La Stazione. Una nuova piazza al centro della città

Gianluca Ferri presenta l’attività di Centostazioni, azienda il cui obiettivo è di riqualificare 103 stazioni italiane attraverso la progettazione dello spazio incentrata sulla funzionalità e sul comfort, la valorizzazione del patrimonio storico e immobiliare e attraverso una gestione corretta degli investimenti puntando su un’alta qualità dei servizi.

La Biblioteca Virtuale delle pubblicazioni dello Stato

La Biblioteca Nazionale Centrale di Roma è, come sostiene Avallone, una struttura di intermediazione tra conoscenza e utenza che svolge il ruolo istituzionale di documentazione della memoria storica del Paese.Leggi tutto

I nuovi servizi del Sistema Modus

Del Bufalo presenta lo stato dell’arte del progetto Sistema Modus, giunto al suo 2 anno di vita. Grazie alle tecnologie informatiche utilizzate, il Dipartimento dell'Amministrazione Generale, del Personale e dei Servizi del Tesoro è riuscito a rendere, con il Sistema Modus, un servizio alle amministrazioni più efficace, migliorandone la qualità e riducendone tempi e costi. il Sistema, oggi, si arricchisce di nuovi servizi innovativi come il portale degli Organi di Stato e la Biblioteca Virtuale delle pubblicazioni dello Stato.Leggi tutto

Sistema Modus: un’ innovazione di qualità al servizio dei cittadini

Il Sistema Modus, secondo Imparato, rappresenta la chiave di volta per il Ministero delle Economie e Finanze che ha permesso una modernizzazione delle vecchie produzioni cartacee in un vero e proprio sistema di erogazione di servizi messi al servizio dei cittadini e delle amministrazioni.Leggi tutto

Il Sistema di accesso centralizzato per le applicazioni Web del MEF

Nicoletti racconta l’esperienza di Consip presso il Ministero delle Economie e delle Finanze nell’impiantare un sistema di Access Management centralizzato per applicazioni web. Introducendo la CONSIP, che si configura come stazione appaltante per la Pubblica Amministrazione e il modo di sviluppare il progetto, si sofferma ad analizzare gli obiettivi finora raggiunti, quali quelli relativi alla certificazione digitale ed alla modalità di autentificazione, andando infine ad illustrare le prospettive per il futuro.

La sicurezza nei processi della Pubblica Amministrazione Centrale: il supporto della tecnologia Oracle

Espone la proposta di Oracle da un punto di vista tecnologico, per offrire una soluzione alle problematiche della sicurezza nel mondo dell’ICT. Oracle propone una soluzione che utilizzi controlli a livello della base dati, per proteggere i dati nel punto in cui risiedono e dove transitano, garantendone la loro sicurezza, integrità e disponibilità. Per rendere possibile ciò è necessario che le informazioni vengano filtrate in funzione di chi le utilizza e cifrate, e le operazioni tracciate per assicurarne il controllo.

Democrazia e politica: un utilizzo intelligente della tecnologia ai fini di valore, produttività e servizi

La rete riveste oggi una opportunità di accesso ai servizi nonché di partecipazione alla vita pubblica e politica tale che l’utilizzo della banda larga viene visto dai cittadini come un diritto necessario a non rimanere esclusi. Attribuendo alla rete un ruolo di strumento o di canale tra politica e cittadini risulta chiaro che quella dell’inclusione divenga una questione democratica.

Leggi tutto

e-democracy al servizio del piano strategico metropolitano di Bari

Le politiche per incentivare il processo di riorganizzazione e innovazione della PA si stanno sviluppando con l’obiettivo di promuovere una società dell’informazione inclusiva. I progetti in atto per attivare la partecipazione dei cittadini contrastando il digital divide sono improntati al decentramento dei servizi, alla trasparenza delle PA e al libero accesso alle informazioni.Leggi tutto