Cerca: Cultura e turismo, tecnologie per i beni culturali

Risultati 1 - 10 di 14

Risultati

La smart city e i beni culturali: a Bologna ne parliamo e…lo vediamo

Come si valorizzano i beni culturali in una smart city? Che influenza ha l'ICT sulla produzione, conservazione e promozione del patrimonio storico artistico delle città? Se ne parlerà a Bologna il 30 ottobre nell’incontro “Tecnologie della comunicazione e beni culturali nella città intelligente”. E proprio a Bologna, al Museo della Storia, si può vedere un esempio di applicazione delle tecnologie alla promozione della città: un cartoon 3D realizzato dal Cineca e vincitore di un importante premio internazionale.

Leggi tutto

MAXXI

Nome applicazione - MAXXI

Amministrazione proponente - Fondazione MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo

Leggi tutto

VISITO Tuscany

Nome applicazione - VISITO Tuscany

Amministrazione proponente - Regione Toscana

Descrizione - Permette di usare lo smartphone per ottenere informazioni turistiche sui monumenti toscani. Se si scatta una foto, VISITO Tuscany riconosce il monumento e fornisce una sua descrizione ed altre informazioni.

Leggi tutto

Ai Musei Capitolini visite high tech: lo smartphone diventa "cicerone"

Il museo più antico sposa la tecnologia Nfc. Da oggi basta avvicinare lo smartphone al tag, all’“etichetta” posizionata accanto all’opera, per far aprire una pagina di approfondimento con tutte le informazioni: titolo e autore (quando conosciuto), descrizione e interpretazione, datazione, contesto artistico e così via. E chi non ha lo smartphone, può ritirarne uno gratuitamente all'ingresso.

Leggi tutto

ICT per i Beni culturali. La Biblioteca Medicea Laurenziana

Sul tema dell’ICT per i Beni culturali, riceviamo e pubblichiamo la presentazione del progetto di digitalizzazione del Fondo Plutei presso la Biblioteca Medicea Laurenziana, realizzato con il contributo di Siav. Per la mole di manoscritti e per il valore culturale delle opere, il progetto assume una valenza notevole nel settore dei beni culturali e della digitalizzazione di beni librari. I curatori ci spiegano che è stato eseguito “con l’ausilio delle più sofisticate tecnologie di ripresa digitale, a garanzia di elevata qualità delle immagini digitalizzate e di attenzione alla cura dell’integrità dei documenti originali”.

Leggi tutto

Conservazione digitale: dall'UE un software open source per conservare i dati in eterno

CASPAR, il software open source finanziato dal sesto programma quadro dell’UE con quasi 9 milioni di euro, consente di preservare i dati archiviati in formato digitale garantendone l'accesso e la comprensione per un futuro indefinito.

Leggi tutto

ArtWireless: la cultura viaggia senza fili

Costituire una rete di musei e gallerie attraverso l’offerta di molteplici servizi online: visite virtuali, audioguide, consultazione di cataloghi, vendita e prenotazione di singoli biglietti e prenotazione di pacchetti culturali completi, informazioni via sms e mms. Questa l’aspirazione di ArtWireless, il portale dedicato all’arte e alla cultura presentato il 22 giugno scorso presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma.

Leggi tutto

A FORUM PA, i “beni culturali multimediali” della Provincia di Roma

La multimedialità può farci rivivere luoghi antichi ricreandoli così come erano in origine. La Provincia di Roma lo ha sperimentato con un percorso alla scoperta delle domus romane di Palazzo Valentini. Protagonisti nella realizzazione dell’allestimento, che ha ridato vita a due grandi ville (“domus”) di epoca imperiale ed è stato completato nel dicembre scorso, il noto giornalista scientifico Piero Angela e il fisico e divulgatore scientifico Paco Lanciano. Oggi la Provincia di Roma ha illustrato il progetto a FORUM PA 2010. Piero Angela ha scritto un bell’articolo su questa esperienza che riceviamo e volentieri pubblichiamo. Buona lettura!

Leggi tutto

Un milione di libri dalle biblioteche al web: siglato accordo tra MIBAC e Google

Si tratta della prima collaborazione firmata da Google con un ministero della cultura per la digitalizzazione di volumi su Google Books. Diventeranno così accessibili a tutti, e in tutto il mondo, le opere non coperte da copyright dei più grandi intellettuali, scrittori, scienziati e pensatori italiani, conservate nelle Biblioteche nazionali di Roma e Firenze.

Leggi tutto

Il patrimonio culturale italiano tra esigenze di valorizzazione e di tutela

Il patrimonio culturale italiano, immensamente prezioso per noi e per il mondo intero, costituisce oggi una fonte pressoché inesauribile di ricchezza dal punto di vista economico. Maddalena Ragni analizza come si possano riportare ad unitarietà i concetti di tutela e valorizzazione legando la tutela alla fruizione e la valorizzazione alla promozione della conoscenza.