Cerca: PA digitale, Zoom Amministrare 2.0

Risultati 1 - 10 di 16

Risultati

La non-Conferenza Amministrare 2.0 apre i battenti. Come partecipare ai lavori del 18 maggio

La non- Conferenza Amministrare 2.0 2010 apre i battenti. Quest’anno i lavori della non Conferenza, il 18 maggio a FORUM PA, sono aperti a tutti coloro che vogliono partecipare, ritenendo di portare un contributo, un’esperienza, un punto di vista utile o nuovo sull’avanzamento della PA italiana verso i modelli del 2.0. Ricapitoliamo su contenuti e format dell’evento… mentre per partecipare ti ricordiamo di inviare una email di presentazione a amministrare2.0@forumpa.it

Leggi tutto

Città che rinascono in 2.0. Parma Città Sensibile

Tra sfide infrastrutturali, amministrative e culturali le amministrazioni italiane iniziano a rinascere in chiave 2.0, ognuna a partire dalla propria identità. Parma, per esempio. Nella visione del Comune di Parma, in collaborazione con IBM Italia, Parma 2.0 è una città “sensibile”. Cioè? “Una città che riconosce nei cittadini e nelle aziende i propri sensori e si organizza di conseguenza”. Ce lo spiega Mario Marini, delegato del Sindaco Agenzia sviluppo e miglioramento dei servizi amministrativi e dei rapporti con i cittadini e Sviluppo tecnologico.

Leggi tutto

David Osimo e l'innovation without permission. Il government 2.0 a FORUM PA 2010

"Il modello del government 2.0 è quello dell'innovation without permission, innovazione senza permesso. Il government 2.0 permette agli innovatori di realizzare le cose senza dover aspettare e bypassando i filtri della burocrazia. (...) La crisi è una grande occasione per liberare le energie delle persone che in Italia fanno la differenza. (...) Il punto è incontrare non tifosi del gov 2.0 ma persone interessate a migliorare la pubblica amministrazione". David Osimo, via skype da Bruxelles, presenta l’evento sul government 2.0 del 18 maggio a FORUM PA 2010, aperto al co-design in rete. Raccogliamo domande su “tutto quello che vorreste sapere sul government 2.0 e non avete mai osato chiedere”. Su Google moderator fino al 30 aprile.

Leggi tutto

Amministrare 2.0 a FORUM PA 2010: la non Conferenza, il Manifesto e l’item dell’anno

“Il punto da cui partiamo è che la Rete è condizione per cambiare". Con le parole di Michele Vianello si era aperta la non-Conferenza 2009. Un processo di lavoro creativo che, durante l’anno, ha portato alla stesura del Manifesto Amministrare 2.0. 13 punti, 1 obiettivo: far sì che il cittadino diventi parte attiva nei processi di creazione di valore pubblico, attraverso gli strumenti interattivi della telematica. E ora? Sottoscrivere il Manifesto. Poi? Partecipare alla non-Conferenza 2010, il 18 maggio. Perché? Per avanzare praticamente sulla strada dell’Amministrare 2.0 Come? A partire dall’item n. 6: Open Government Data… 

Leggi tutto

Gianni Dominici e l'Amministrazione 2.0 in radio, ospiti a Codice binario

Ascolta l'intervento di Gianni Dominici Vice Direttore di FORUM PA a "Codice binario" la rubrica radiofonica di RadioVelino dedicata ad internet e società. Il tema: Amministrare 2.0. Una chiacchierata in studio su stato dell'arte e prospettive della PA che si impegna a mettere il cittadino al centro, integrando la nuova logica alle nuove tecnologie.

Leggi tutto

Ict: Italia sempre più in basso nella classifica del World Economic Forum

Il nostro Paese scende dal 42esimo al 45esimo posto nell’annuale Information Technology Report del World Economic Forum (WEF), che misura la propensione e la preparazione dei Paesi a sfruttare efficacemente le Ict.

Leggi tutto

Messina: wi-max, infrastrutture e servizi contro il digital divide

Qualche settimana fa, presentando l'iniziativa "il Futuro della Rete" che sarà presente a FORUM PA '09 all'interno dello Zoom Amministrare 2.0, abbiamo invitato tutti gli amministratori locali che leggono la nostra newsletter a segnalarci la propria esperienza concreta in tema di digital divide.
In molti ci hanno già contattato. Ecco la Storia di Messina che, attraverso l'Assessore alle Politiche per l'e-Government Carmelo Santalco, a maggio sarà la prima città Siciliana ad avere una propria infrastruttura di rete wi-max per portare la banda larga su tutto il territorio comunale.

Leggi tutto

L’Italia del digital divide: banda larga per pochi, ma è il pc il grande assente

All the living people

Foto di Jose Maria Cuellar

Quanti sono i cittadini che in Italia hanno pieno accesso alle nuove tecnologie digitali grazie alla connessione veloce? I numeri ci restituiscono l’immagine di un Paese ancora lontano dalla media degli altri Paesi europei e diviso in due per quanto riguarda l’accesso ai servizi broadband (banda larga): da una parte le città medio-grandi, in cui c’è una diversificazione dell’offerta da parte degli operatori (quindi anche tariffe in concorrenza tra loro), dall’altra i piccoli centri, in cui le infrastrutture sono ancora di là da venire e l’offerta scarseggia, quando non è completamente assente.

Leggi tutto

Banda larga e digital divide: al via gli approfondimenti di FORUM PA

Compare And Contrast

Foto di Tom

A dicembre 2008 la IX Commissione della Camera (trasporti, poste e telecomunicazioni) ha pubblicato le conclusioni dell’Indagine conoscitiva sull'assetto e sulle prospettive delle nuove reti del sistema delle comunicazioni elettroniche. Un documento estremamente chiaro ed accessibile, che fa il punto della situazione italiana rispetto alle reti di comunicazioni elettroniche e che mette in evidenza alcuni punti critici del sistema, proponendo diverse ipotesi di lavoro.

Leggi tutto