Cerca: PA digitale, digital agenda

Risultati 1 - 10 di 20

Risultati

Decreto semplificazioni e Agenda digitale europea: quando una rondine non fa primavera

Finalmente anche il nostro Legislatore si occupa di Agenda digitale. Tuttavia, messa da parte l’euforia per la “novità”, è opportuno vagliare l’effettiva rispondenza delle disposizioni introdotte con il D. l. 9 febbraio 2012, n. 5, agli obiettivi perseguiti con le indicazioni fissate nell’Agenda digitale europea, una delle sette iniziative primarie della strategia Europa 2020.

Leggi tutto

Nasce il DAG per lo sviluppo dell'economia digitale…e dà subito "i numeri"

Qual è il potenziale dell’economia digitale in Italia? Quali ostacoli ne frenano lo sviluppo e quali iniziative possono, invece, favorirlo? Il punto di vista del DAG, Digital Advisory Group, un gruppo presentato ieri a Milano e composto da oltre 30 organizzazioni, aziende private e pubbliche e università.

Leggi tutto

L'Europa scrive una roadmap collaborativa sull'inclusione digitale. Partecipa!

Chiunque sia attivo nella lotta contro il digital divide ed abbia idee su come migliorare il benessere e l'inclusione delle persone attraverso l'alfabetizzazione digitale dovrebbe contribuire alla Danzica roadmap. E' questo il messaggio che la Commissione Europea lancia a tutti i cittadini e le associazioni, chiamandoli a costruire insieme una vera e propria tabella di marcia per la e-Inclusion.

Leggi tutto

2010 e-Gov Report Italy

This Report provides a snapshot and an analysis of the state of progress of the application of e-Gov in Italy and at the level of the local communities. The aim of this “atlas” is to reconstruct and map the changes which are underway in order to gather, measure and make visible the results (that are at times scattered or insufficiently known) and the innovation processes accomplished by the whole of the public administration, especially the local administration. Contributions to this Report, realized by the Department for Digitization of the Public Administration and Technological Innovation (DDI) and by DigitPA upon specific request by the Standing Committee for the Technological Innovation of Regions and Local Authorities, have been made by the Central Administrations, the Regions and representatives of the Provinces and Municipalities.

 

Leggi tutto

Agenda digitale: i progressi compiuti sono in open data

La Commissione europea ha pubblicato un quadro di valutazione che illustra i progressi compiuti dall’Unione e dagli Stati membri verso la realizzazione degli obiettivi convenuti nell’ambito Agenda digitale europea a un anno dal suo avvio. Tenendo fede all’impegno assunto per una strategia aperta sui dati, la Commissione europea ha reso pubbliche in linea le proprie raccolte di dati e le statistiche, permettendo a chiunque di analizzarle e di trarne conclusioni.

Leggi tutto

Opportunità e punti di attenzione nell’implementazione del Cad e nel nuovo sviluppo del SPC

Per Francesco Tortorelli l’interoperabilità è un tema vastissimo che tocca ambiti molto ampi e differenti ed è anche per questo che il presupposto per realizzarla è quello di lavorare con un approccio sistemico sia a livello tecnico sia a livello di governance. In Europa la Digital Agenda impegna i Paesi membri per i prossimi 10 anni ad effettuare politiche coerenti con i principi in essa contenuti, compreso quello di realizzare un’infrastruttura per l’interoperabilità (programma ISE).

Leggi tutto

Una breve introduzione sull'Agenda Digitale Europea

Raffaele Barberio introduce l’incontro dedicato al percorso della Digital Agenda Italia presentando FORUM PA come agente facilitatore dell’incontro e confronto tra le differenti energie vitali presenti nel nostro Paese. L’Agenda Digitale Europea nasce per un motivo molto semplice: uscire dalla crisi che sta attraversando l’Europa, e portare da qui al 2020 nuovi valori al nostro continente, contribuendo a creare un mercato unico nell’ambito delle nuove tecnologie.

Leggi tutto

Switch off servizi pubblici in comuni non Digital Divide

La proposta di Attilio Romita per l’Agenda Digitale tocca il tema dell’e-Government e dei servizi on line. In particolare Romita propone lo switch off dei servizi pubblici come soluzione pratica per eliminare il digital divide sia infrastrutturale che culturale. Per fare ciò sono necessarie regole e vincoli tassativi per le amministrazione, soluzioni tecnologiche che vengano in ausilio di chi non possiede un computer e iniziative di formazione per abbattere il divario digitale culturale.

Fiducia e sicurezza: rettifiche in situ

Stefano Quintarelli presenta la propria proposta per l’Agenda Digitale che affronta il tema della diffamazione on line. Le tecnologie della rete tendono, infatti, a privilegiare le notizie diffamanti (sono quelle che hanno maggiore eco) rispetto alle rettifiche. La proposta è quella di rendere obbligatoria la rettifica in situ, ovvero rettificare una notizia falsa non producendo un’altra news, ma andando a modificare quella stessa pagina che conteneva la prima notizia falsa. Un piccolo cambiamento che non avrebbe costi, ma che tutelerebbe i diritti delle persone diffamate.

Un piattaforma comune per l’innovazione

Marco Calvo presenta gli Stati Generali dell’Innovazione, l’incontro che si terrà il 25 e 26 novembre 2011. La rete ci offre possibilità che spesso non sappiamo cogliere perché non ne abbiamo consapevolezza. Innovare non vuol dire velocizzare servizi vecchi, ma pensare servizi nuovi. La soluzione potrebbe essere, allora, prendere gli strumenti che già funzionano e adattarli alle esigenze della pubblica amministrazione.

Leggi tutto