Cerca: PA digitale, cooperazione applicativa

Risultati 81 - 90 di 99

Risultati

Presentazione nuovo Cisis e indirizzi per il 2008

Il tema della governance è un tema politico, strategico e istituzionale ma ha anche una dimensione operativa e gestionale. Gaudenzio Garavini spiega come le Regioni abbiano fatto un grande lavoro perché la semplificazione della governance potesse avere un impatto dal punto di vista operativo e gestionale per quanto riguarda la dimensione dei sistemi informativi e informatici territoriali.

Leggi tutto

Innovazione cooperativa: il caso Italia 3D

Come esempio di cooperazione applicativa, viene presentato il sito web Italia 3D, che si basa su un software prima sperimentato e applicato dalla sola regione Sardegna e poi messo a disposizione delle altre regioni. Si tratta di uno strumento molto utile dal punto di vista turistico e informativo. Il software permette la navigazione tridimensionale sui diversi territori, insomma una specie di “google earth italiano”.

Leggi tutto

Interoperabilità e cooperazione applicativa in rete tra le Regioni (ICAR)

È fondamentale il ruolo che le Regioni possono acquisire attraverso un investimento significativo sulla cooperazione applicativa. Per questo è stato avviato il progetto ICAR, che definisce il modello e attiva l’infrastruttura per l’interoperabilità e la cooperazione applicativa in rete tra i sistemi informativi di diverse amministrazioni pubbliche secondo le specifiche SPCoop (Sistema Pubblico di Cooperazione).

Leggi tutto

Interoperabilità delle Banche Dati

Longobardi illustra i risultati scaturenti da una indagine effettuata dall’ISTAT e dall’AIPA relativa ai processi amministrativi, alle applicazioni e alle banche dati delle Amministrazioni centrali. E’ infatti emerso che la principale problematica legata alla interoperabilità delle banche dati sta nella mancanza di accessibilità e quindi di condivisione dei dati stessi da parte di Amministrazioni diversi da quelle che li producono e detengono.

Leggi tutto

Il processo di riuso in Toscana

Il processo di riuso in Toscana risponde all’esigenza precisa di passare dalle best practice all’eccellenza di sistema, utilizzando in maniera efficace le soluzioni già realizzate. La convinzione è che l’innovazione sia non solo tecnologica ma anche organizzativa; in un processo qual è quello del riuso, infatti, gli Enti devono far emergere la capacità di fare sistema e di collaborare a tutti i livelli.

Leggi tutto

Un progetto ALI per la Provincia di Forlì cesena

Per Sandro Mazzotti, l’avviso CST/ALI è un’opportunità che può portare a risultati positivi solo se il progetto unisce alla componente informatica, una vision proveniente dalla parte politica e dalla parte organizzativa dell’Amministrazione. La Provincia di Forlì-Cesena ha saputo fare sistema grazie alle tecnologie, e da molti anni ormai vi è una collaborazione stretta tra Enti in questo ambito.

Leggi tutto

Riuso ed Alleanze Locali per l’Innovazione come strumento a sostegno della cooperazione interistituzionale

Nell’introduzione del convegno sul tema del Riuso e delle Alleanze Locali per l’Innovazione, Antonella Galdi sottolinea come l’incontro non sia l’occasione classica per presentare strategie e casi di eccellenza, ma rappresenti un momento di lavoro per poter raccogliere stimoli e domande, dal pubblico di esperti ed amministratori presenti in sala.

Leggi tutto

Riuso delle soluzioni e Alleanze Locali per l’Innovazione: una nuova strategia per la diffusione dei servizi di e-government

Antonio Capocelli passa in rassegna i progetti realizzati dall’ULSS 9 di Treviso dal 1999 ad oggi. Tra questi, il progetto Escape aveva l’importante obiettivo di applicare la firma digitale per consentire una maggiore tempestività dei risultati dei referti, e per gestire in maniera più efficiente la documentazione ed il flusso cartaceo. Il servizio, oltre che migliorare i processi interni, ha reso disponibili i risultati per i cittadini su diversi canali: sedi comunali, farmacie, sedi ULSS, posta prioritaria e medici generici.

Testimonianze di amministrazioni attive nel territorio sul tema del riuso

Roberto Pizzicannella coordina la presentazione delle testimonianze sui progetti di riuso. Per il relatore è necessario che le amministrazioni riutilizzino e valorizzino al massimo gli investimenti già fatti per aumentare efficacia ed efficienza, scambiandosi risorse tecnologiche, ma anche organizzative. Esistono aggregazioni orizzontali comune-comune o provincia-provincia, ed aggregazioni verticali, a forte guida regionale con azioni di sistema sul territorio.

Leggi tutto

Le Alleanze Locali per l’Innovazione

Federico Leone coordina la presentazione delle testimonianze che riguardano le Alleanze Locali per l’Innovazione. In seguito all’avviso del CNIPA, pubblicato nel settembre 2005, sono state qualificate 64 aggregazioni; a queste è rivolto il nuovo avviso pubblicato nel febbraio 2007, con il quale è richiesta la presentazione di progetti, nei quali siano descritti quali servizi e quali funzioni si intendono implementare per gli Enti aggregati. Lo scopo è quello di promuovere i servizi in forma associata attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie.