Cerca: PA digitale, cooperazione applicativa

Risultati 31 - 40 di 99

Risultati

Il progetto BAS-ANAG - Circolarità Anagrafica in Basilicata

Giuseppe Bernardo presenta il PROGETTO BAS-ANAG per la Circolarità Anagrafica in Basilicata. Dopo aver introdotto il contesto normativo e tecnologico si sofferma sugli interventi infrastrutturali, sugli accordi istituzionali e sulle finalità, sottolineando il metodo di lavoro adottato.

Interoperabilità tra ambienti eterogenei per ridurre costi e complessità nella PA

Andrea Rossi presenta una serie di esempi di ciò che Novell fa per diffondere software open source nella PA, lavorando assieme a Microsoft e altri player. In particolare si sofferma su cinque esempi relativi a cinque temi cardine per la PA: riuso del software, accessibilità, industrializzazione e creazione di stock certificati, collaborazione applicativa e federazione, interoperabilità documentale.

Progetto Icaro per la circolarità anagrafica in Lombardia

Antonio Fossati presenta Icaro, il progetto per la circolarità anagrafica in Lombardia, che ha permesso di ridurre notevolmente la tempistica del cd “percorso nascita”, collegando il punto nascita con il Comune, l’Agenzia entrate e la Asl di riferimento Spiegandone la genesi, ne illustra finalità, funzionamento e stato dell’arte, evidenziandone il raccordo con SPC e con CRS – SISS.

Il Fascicolo del cittadino nella Regione Friuli Venezia Giulia

Marco Giacomello presenta la strategia della regione Friuli Venezia Giulia che, attraverso il portale del cittadino punta a creare il fascicolo del cittadino. Illustrando i passaggi tecnici che rendono possibile la piena integrazione e sicurezza dei sistemi, sottolinea come la visione che guida la strategia regionale è rendere la PA pienamente accessibile on line attraverso identità elettronica sicura e servizi on line.

Infomobilità interregionale, una proposta di lavoro

Lorenzo Capizzi propone un approccio interregionale alla questione dell’infomobilità, sottolineandone opportunità e vantaggi. L’approccio proposto è in via di evoluzione: dall’analisi dei piani regionali all’elaborazione del piano interregionale, dall’elezione di ICAR come sistema di riferimento alla costituzione di gruppi di lavoro per l’individuazione dei task di progetto.

Progetto Icaro, le funzionalità

Claudio Beretta descrive le funzionalità del progetto Icaro, per la circolarità del dato anagrafico nella Regione Lombardia. Attraverso la cooperazione applicativa – spiega - facciamo parlare tra loro le amministrazioni coinvolte nel “percorso nascita”, realizzando un servizio al cittadino, chedallo stesso punto nascita può registrare, attribuire il codice fiscale e scegliere il pediatra per il nuovo nato.

Progetto interregionale Contenuti Digitali

Giancarlo Galardi presenta “Contenuti Digitali”, una proposta di intervento per la realizzazione di interventi integrati per lo sviluppo, l’adozione e l’utilizzo delle tecniche digitali per la valorizzazione dei patrimoni culturali locali in ambito interregionale. Le Regioni hanno un ruolo centrale - spiega - perché possono aggregare i contenuti digitali sul territorio, innescando processi di filiera piuttosto che verticalità regionali. Il sistema operativo e progettuale a cui si fa riferimento è ICAR.

Da CNIPA a DigitPA: cambiare tutto per non cambiare nulla? - LA RISPOSTA

La settimana scorsa vi avevamo presentato un’intervista ad Alessandro Osnaghi nella quale, il Direttore dell’ex Centro Tecnico RUPA, sollevava una serie di questioni che chiamavano in causa il CNIPA, l’SPC, la cooperazione applicativa e la governance della rete. Abbiamo girato queste riflessioni a Francesco Tortorelli,  responsabile del CNIPA per la cooperazione applicativa, trasformandole in vere e proprie domande e dando così il via ad una nuova rubrica: “Botta e risposta”, che speriamo possa contribuire a individuare con chiarezza i nodi delle difficoltà dell’e-Government nel nostro Paese e ad indicarne le soluzioni.

Leggi tutto

Da CNIPA a DigitPA: cambiare tutto per non cambiare nulla? - LA BOTTA

L’articolo 24 della legge 69 del 2009 stabilisce la nascita di DigitPA, un nuovo organo che sostituirà il CNIPA cedendo alcune delle vecchie funzioni e acquistandone altre. Quando si crea un nuovo ente, però, è importante fissare degli obiettivi. Quelli di DigitPA saranno il volano per lo sviluppo dell’e-gov in Italia? Lo abbiamo chiesto ad Alessandro Osnaghi, ex Direttore del Centro tecnico per la RUPA e padre della cooperazione applicativa in Italia.

Leggi tutto
  • Cod. w.36c
  • 13/05/2009
  • 12:00 - 12:45

Qualita’ e Sicurezza delle applicazioni: il percorso di modernizzazione per la Pubblica Amministrazione