Cerca: PA digitale, pubblico impiego

6 risultati

Risultati

Dipendenti pubblici sui social network. Dal “social networking break” alla qualità del lavoro

Perché la PA italiana dovrebbe investire di più sui social network, mettendo i suoi dipendenti in condizioni di frequentare gli spazi social e fare rete on line? Lo abbiamo chiesto a Steve Ressler, fondatore e presidente di GoovLoop, il social network che negli USA mette in rete oltre 60.000 tra dipendenti pubblici e persone a vario titolo interessate all'innovazione della PA, a margine dei lavori del Barcamp InnovatoriPA 2012.

Leggi tutto
  • Cod. lab.16
  • 19/05/2010
  • 12:00 - 13:00
  • Padiglione 8
  • Stand 17a

I dati del dipendente: dematerializzazione e condivisione con altre PA

Idee per una PA migliore. "Busta paga on line"

Sessanta secondi per spiegare un'idea e i benefici che porterebbe nella PA. Continua il percorso che ci accompagnerà a conoscere alcune delle idee selezionate dal nostro contest "La tua idea per una PA migliore" e presentate con un breve video dagli stessi autori. Ecco a voi l'idea #97 "Busta paga on line" presentata da Teresa Savarese.

Leggi tutto

La digitalizzazione nei piccoli comuni non è solo questione di CAD

In Italia i piccoli comuni sono oltre 5000. Tra nuovi oneri e endemiche ristrettezze di bilancio, anche per loro si apre il nuovo CAD. “Il nuovo CAD per i piccoli comuni è una opportunità a 3 O” sostiene Carla Bue, Segretario comunale in sette dei comuni della Comunità Montana dell’Alta Langa, spiegando che si tratta di una “opportunità di riorganizzazione ordinamentale, organizzativa ed operativa” soprattutto in contesto di gestione associata. E che, a quanto pare, apre spazi vitali di risparmio economico e umano. L’abbiamo intervistata per  approfondire il contesto e i risultati di un  progetto che, partendo dall’esigenza di gestione associata dei servizi finanziari, tributari e amministrativi, ha saputo fare di necessità virtù cavalcando la transizione verso l’amministrazione digitale.

Leggi tutto

Impiegati pubblici sempre più digitali: la ricerca presentata a FORUM PA

Per il 75,1% dei lavoratori del settore pubblico, il proprio lavoro dipende interamente dal computer e non sarebbe concepibile lavorare senza: un dato più basso rispetto a quello del settore privato, in cui a pensarla così è l’86,4% dei dipendenti, ma che rivela come anche i dipendenti pubblici siano sempre più “digitali”. I dati emergono da una ricerca realizzata da GPF Spa per la Camera di Commercio di Roma, con l'obiettivo di indagare la percezione dell’informatizzazione e dei nuovi media da parte dei dipendenti pubblici. La ricerca è stata presentata oggi a FORUM PA 2010 nell'ambito del convegno "L'innovazione comincia dalle persone. La gestione delle risorse umane nella PA". 

Leggi tutto

Tecnologie e privacy nel rapporto di lavoro pubblico

Non è semplice definire i limiti del corretto utilizzo degli strumenti informatici sul luogo di lavoro e i controlli che il datore di lavoro può effettuare senza ledere la riservatezza dei dipendenti. Il Segretario Generale dell’Autorità Garante per la Protezione dei dati Personali traccia un quadro generale sulla materia, soprattutto in riferimento alle Linee guida indicate nella Del. N. 13 del 1° marzo 2007, un provvedimento articolato sul “controllo dei lavoratori” sia in ambito pubblico che privato.

Leggi tutto