Cerca: PA digitale, Efficienza, riuso

Risultati 1 - 10 di 18

Risultati

Ottomila comuni, 50mila software? No grazie! Razionalizzare si può

Come è noto l’Italia è il paese dei municipi, degli ottomila municipi, per la precisione qualcuno in più di 8100. La PA deve essere più snella per rispondere ai cittadini: iniziamo dall'organizzazione interna. La tanto attesa riforma delle istituzioni statali non può prescindere dalla revisione della Governance della ICT nelle amministrazioni locali.

Leggi tutto

Dopo i dati il Piemonte mette a disposizione le applicazioni: al via il portale del riuso

Prosegue il percorso avviato dalla Regione Piemonte con la collaborazione del CSI-Piemonte per valorizzare il patrimonio informativo regionale: dopo i dati, è il momento di far conoscere le applicazioni, con il nuovo portale www.riuso-pa.piemonte.it.

Leggi tutto

Esperienza di riuso positiva tra CNR e MiBAC

Un protocollo d'intesa tra il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e CNR permetterà alle strutture del MiBAC di riutilizzare il sistema “Oil” per il supporto delle attività di assistenza al personale. Un esempio di collaborazione tra pa e di razionalizzazione della spesa.

Leggi tutto

SIMEL: servizi on line integrati per il cittadino

Nel Comune di Salerno dematerializzazione e digitalizzazione del procedimento amministrativo sono diventate realtà grazie a S.I.M.E.L., il Sistema Informativo Multicanale per Enti Locali che si basa su funzionalità di back-end integrate e Banca Dati Unica per tutti i settori dell’Amministrazione. I cittadini possono aggiornare i propri dati anagrafici, richiedere certificati e permessi, presentare istanze, pagare multe e tributi direttamente on line: basta iscriversi attraverso l’apposita pagina web e ritirare, presso gli uffici comunali, login, password e pin per l’accesso all’area riservata del portale. S.I.M.E.L. è aggiudicatario del bando CNIPA per il Riuso Nazionale e si è aggiudicato anche il finanziamento del bando ELI.

Leggi tutto

SigmaTer: una soluzione pronta al Riuso

Nanaimo

by earthhopper

Nel panorama della PA digitale “dimenticata” qualche segnale di concreta speranza sembra pur esserci. Tra i progetti approvati e finanziati con il primo Bando di e-Government, ad esempio, SigmaTer (Servizi Integrati catastali e Geografici per il Monitoraggio Amministrativo del Territorio), merita qualche riflessione. Prendendo spunto dal convegno del primo Ottobre scorso a Torino che presentava l’iniziativa di riuso di SigmaTer avviata dalla Regione Piemonte, abbiamo provato a sondare lo stato dell'arte del progetto, all’epoca considerato come uno dei tre, insieme a Docarea e People, che avrebbero veramente potuto cambiare il modo di lavorare nella PA italiana.

Leggi tutto

Livorno, intesa fra Provincia e Comuni per il riuso di progetti di e-government

La Provincia, i Comuni di Livorno e Collesalvetti, il Circondario della Val di Cornia e la Comunità Montana dell’Arcipelago Toscano, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per il riuso e lo sviluppo di progetti di e-government. L’intesa, in linea con gli indirizzi della Regione nell’ambito di e-toscana, ha lo scopo di arricchire il “portafoglio servizi” degli enti interessati e di adeguare i loro processi amministrativi agli obiettivi definiti nel Codice per l’Amministrazione Elettronica.

Leggi tutto

Il sistema conferencing. Esperienze a confronto

Simon Pietro Romano presenta un’applicazione di conferencing sottolineando l’approccio originale con cui si è proceduto mantenendo la compatibilità con gli standard e la possibilità di riuso del software libero. Romano fa un quadro generale dell’attività che riguarda due tipi diversi di piattaforme: la prima di gestione di conferenze di tipo centralizzato; la seconda, un’evoluzione rispetto a quella precedente, si basa su un sistema di distribuzione delle informazioni attraverso la presenza e la messaggistica istantanea.

Leggi tutto

Un modello cooperativo per il riuso e la interoperabilità nella Pubblica Amministrazione.

Andrea Valboni presenta il punto di vista della Microsoft in materia di open source. Oggi alcuni software open source hanno raggiunto importanti livelli nel mercato e sono diventati il punto di riferimento sia per coloro che li utilizzano che per gli stessi produttori di software. L’intervento prosegue sul tema del riuso e sugli aspetti da considerare per l’attuazione di una corretta politica del riuso.

Riuso delle soluzioni e Alleanze Locali per l’Innovazione: una nuova strategia per la diffusione dei servizi di e-government

Antonio Capocelli passa in rassegna i progetti realizzati dall’ULSS 9 di Treviso dal 1999 ad oggi. Tra questi, il progetto Escape aveva l’importante obiettivo di applicare la firma digitale per consentire una maggiore tempestività dei risultati dei referti, e per gestire in maniera più efficiente la documentazione ed il flusso cartaceo. Il servizio, oltre che migliorare i processi interni, ha reso disponibili i risultati per i cittadini su diversi canali: sedi comunali, farmacie, sedi ULSS, posta prioritaria e medici generici.

Testimonianze di amministrazioni attive nel territorio sul tema del riuso

Roberto Pizzicannella coordina la presentazione delle testimonianze sui progetti di riuso. Per il relatore è necessario che le amministrazioni riutilizzino e valorizzino al massimo gli investimenti già fatti per aumentare efficacia ed efficienza, scambiandosi risorse tecnologiche, ma anche organizzative. Esistono aggregazioni orizzontali comune-comune o provincia-provincia, ed aggregazioni verticali, a forte guida regionale con azioni di sistema sul territorio.

Leggi tutto