Cerca: PA digitale, Accountability, identità digitale

4 risultati

Risultati

Un "Ponte digitale" tra Reggio Calabria e Messina

I cittadini di Reggio Calabria e Messina potranno utilizzare le stesse credenziali (username e password) per accedere a entrambe le reti Wi-Fi comunali. Il progetto “Ponte Digitale”, avviato dalle due Amministrazioni, si basa infatti su un sistema di “autenticazione federata” che consente di condividere le informazioni di autenticazione associate agli utenti delle reti cittadine.

Leggi tutto

Free ItaliaWiFi: pronti a partire con l'identificazione unica degli utenti

Se sei iscritto alla rete wi-fi pubblica di un’amministrazione aderente a Free ItaliaWiFI, potrai utilizzare lo stesso nome utente e la stessa password per accedere alla rete anche in tutti gli altri territori che partecipano all’iniziativa, senza dover fare una nuova registrazione. A circa dieci mesi dal lancio del progetto, infatti, verrà inaugurato domani, 9 settembre, a Venezia il sistema integrato di identificazione degli utenti. In pratica, le credenziali di ognuno verranno riconosciute da tutti i network aderenti a Free ItaliaWiFI e, per esempio, un cittadino iscritto a “provinciaWiFi” (la rete della Provincia di Roma) potrà utilizzarle per navigare gratuitamente anche a Venezia o in Sardegna (ma anche a Torino, Genova, e nelle province di Grosseto, Prato e Gorizia per adesso).

Leggi tutto

Interoperabilità dei sistemi Europei di identità digitale: l'esperienza del progetto Stork

Antonio Lioy nel suo intervento presenta il progetto europeo STORK che ha l’obiettivo di creare una struttura transfrontaliera per l’accesso ai servizi on line che utilizzi le credenziali personali di accesso rilasciati da un qualunque paese europeo. Si tratta di un progetto realmente funzionate tanto che la Commissione Europea lo sta già utilizzando sostituendolo a tutte le sue piattaforme per l’autenticazione. Stork può essere utilizzato anche a livello locale da una singola amministrazione nazionale o regionale.

Leggi tutto

L’impatto del web 2.0 sui servizi, la costruzione e la gestione della conoscenza

Giuseppe Borgonovo offre delle definizioni di web 2.0 che configurano cambiamenti e scenari nuovi per le imprese e le pubbliche amministrazioni. Descrive la mission di Adobe all’interno di questo panorama e spiega che il trend evolutivo muove da applicazioni monolitiche a sistemi integrati centrati sui bisogni dell’utente. Illustra alcune applicazioni “Flex Data Services” e vari servizi per utenti che le implementano.

Leggi tutto