Cerca: PA digitale, Atti FORUM PA 2009

Risultati 21 - 30 di 147

Risultati

Dematerializzazione e posta elettronica certificata: l'interoperabilità dei protocolli informatici nella Rete Telematica della Regione Toscana

Laura Castellani presenta le iniziative, nell'ambito della Rete Telematica della Regione Toscana, relative alla dematerializzazione, soffermandosi in particolare sull'utilizzo della posta elettronica certificata (PEC). La dematerializzazione del sistema documentale, iniziata a fine anni novanta sotto l'impulso delle leggi Bassanini, ha comportato la profonda revisione, improntata alla semplificazione e trasparenza, dei processi interni della PA.Leggi tutto

Scuola digitale in Emilia-Romagna

Nel 2002-2004 è stata creata in Emilia-Romagna un rete a banda larga con una copertura della totalità dei territori emiliano-romagnoli con una altissima percentuale di collegamenti in fibra ottica. L’aspetto strategico e politico del progetto è stato quello favorire la nascita e la diffusione di un approccio integrato da parte di tutti gli Enti della regione per l'adozione di finalità e processi comuni. Da questa premessa è nato PiTER – piano telematico dell’Emilia-Romagna – capace di inquadrare in modo pragmatico le modalità con cui vengono gestite tutte le progettazioni della regione.Leggi tutto

Comune di Trento: dalla telefonia tradizionale al Voip

Roberto Resoli racconta l’esperienza del Comune di Trento, che ha scelto di migrare dalla telefonia tradizionale a Voip usando tecnologia OS. Delienando contesto di partenza, costi affrontati, risparmi e vantaggi prospettati, sottolinea l’importanza della conoscenza in tutte le fasi, dall’acquisizione a mezzo licenza allo sviluppo, al riuso.

Open source all'Istat

Carlo Vaccari presenta l’esperienza dell’ISTAT: una amministrazione centrale che usa software libero. Tracciando i passaggi fondamentali del lavoro svolto dall’ISTAT in collaborazione con enti e soggetti europei, chiarisce i punti su cui lavorare per rendere l’adozione di strategie OS più facile e conveniente per le pubbliche amministrazioni.

Adozione di FLOSS nella PA: l'esperienza umbra

Osvaldo Gervasi presenta l’attività del Centro di Competenza Open Source della Regione Umbra, proponendo una più ampia valutazione dell’esperienza regionale e introducendo le prospettive future. Dopo due anni di lavori - sottolinea - la predominanza di piccoli progetti e la necessità di potenziare l’ottica del riuso.

Nuove economie del software e Piano eGovernment 2012

La tesi di Franco Roman parte dalla convinzione che un modo possibile d'intervenire sui costi ICT per la PA è fare leva sui nuovi modelli di economia del software fondati sull'open source. Perché ciò si realizzi è necessario definire a monte una politica per l’OSS appropriata. Gli auspici e le richieste dall’esperienza Sun.

Open Source: avere o fare?

Partendo dall’esperienza dell’amministrazione comunale per cui ha lavorato come consulente per la CIE, Bud Bruegger traccia uno snello decalogo delle attitudini da seguire e dei passi da compiere per l’adozione dell’OS. Si parte dal modo di “fare”, in cui risiede la vera chiave dell’innovazione open. Il punto centrale è interfacciarsi con le comunità esistenti.

Amministrare 2.0: verso un manifesto d'azione

"L'intervento sintetizza il lavoro che ha preceduto la creativity room sul tema amministrare 2.0 di FORUM PA 2009. Gianluigi Cogo elenca i principi emersi nel corso del lavoro, invitando a svilupparli per arrivare alla redazione di un manifesto sul tema.Leggi tutto

Intelligenza o stupidità collettiva? Riflessioni e casi pratici

Il legame tra web 2.0 e intelligenza collettiva si fa oggi sempre più forte. Nonostante i pareri contrari all'intelligenza collettiva e alla produzione di massa di contenuti siano numerosi, oggi esistono molti casi di aziende che utilizzano modelli collaborativi per creare nuovi business. La Libé spiega come sia nato il concetto di intelligenza collettiva e la sua evoluzione nel tempo, evidenziando come questo modello possa servire nella progettazione e costruzione di un sito web.Leggi tutto

SPC COOP per vincere la sfida della PA digitale

Finalità dell'incontro è fare un primo bilancio delle attività svolte nell'ambito della cooperazione applicativa e del Sistema Pubblico di Connettività e di tracciare gli obiettivi per il futuro, considerando il contesto attuale: un contesto caratterizzato da una forte crisi economica che colpisce amministrazioni centrali e locali e aziende, da un piano e-gov complesso e dal ruolo che lo Stato sta assumendo nella gestione della crisi.Leggi tutto