Cerca: Riforma PA, web 2.0

Risultati 1 - 10 di 23

Risultati

  • Cod. ps.15
  • 29/05/2013
  • 11:00 - 11:45

La comunicazione istituzionale on line - POSTER SESSION

Il web 2.0 e le frontiere della relazione con il cittadino

Giovedì 15 dicembre si è svolto il sesto webinar del progetto MiglioraPA del Dipartimento della Funzione Pubblica dedicato ai temi del customer satisfaction management. Il seminario on line ha approfondito, in particolare, il tema del web 2.0 come metafora e strumento per una nuova forma dell’amministrare.

Leggi tutto

Tra sette giorni parte il contest on line per il logo della "nuova PA"

Il 23 maggio si apre il contest on line per trovare il logo e il claim della “nuova pubblica amministrazione”. L'iniziativa, lanciata dal ministro Renato Brunetta nel corso di una conferenza stampa a FORUM PA 2011, vedrà la rete protagonista nel proporre e scegliere la migliore idea per la campagna di comunicazione sulle iniziative di riforma della PA avviate in questi tre anni di mandato. Il contest, che utilizzerà la piattaforma www.zooppa.it e sarà gestito da FORUM PA e FORMEZ PA, si chiuderà il 15 luglio.

Leggi tutto

Un contest on line per il logo della “nuova PA”. L'iniziativa lanciata dal ministro Brunetta a FORUM PA 2011

Sarà la rete a proporre e scegliere il logo e il claim della “nuova pubblica amministrazione”. Una formula innovativa voluta dal ministro Brunetta per comunicare le iniziative degli ultimi tre anni. La gara on line è stata lanciata oggi dal ministro Renato Brunetta a FORUM PA 2011.

Leggi tutto

La rete come megafono dell’informazione ignorata

Un intervento a tutto tondo e, a tratti, provocatorio sulla realtà del giornalismo e, in particolare, del giornalismo d’inchiesta in Italia: accesso alla professione, ruolo del giornalista d’inchiesta “tradizionale” (quello che va alla fonte e “consuma le suole delle scarpe”), omogeneizzazione e appiattimento dei giornali che scrivono tutti la stessa cosa, scomparsa dell’informazione locale.Leggi tutto

Giornalismo e web: fine dei giornali di carta?

La carta stampata avrà un ruolo se saprà fare da filtro e cercare di competere con internet non sulla quantità, ma sulla qualità dell’informazione. Federico Ferrazza risponde così all’ormai nota domanda: il web ucciderà i giornali? Il problema sta, quindi, nel dare un taglio diverso ai diversi mezzi di informazione: carta e tv, per esempio, non devono per forza puntare sulla velocità dell’informazione ed è inutile cercare di competere con il web da questo punto di vista.Leggi tutto

L’informazione tra vecchi e nuovi media: trasformazioni e opportunità

Nell’era di internet e del web 2.0 come cambia il giornalismo e, in particolare, il giornalismo d'inchiesta?Leggi tutto

Quale futuro per il giornalismo d’inchiesta in Italia?

Il giornalismo dovrebbe servire a "mettere il sale sulla coda di chi comanda, esercitare il controllo su chi ha il potere". A ricordarcelo è Paolo Mondani, giornalista di Report, che a questo proposito lancia una provocazione: è possibile assistere senza dire nulla al fatto che l'inchiesta giornalistica sparisca dai quotidiani e dalla televisione? Un problema che oggi esiste: né Rai né Mediaset stanno costruendo giornalisti d'inchiesta e quelli che ci sono stanno invecchiando; ci sono soggetti nuovi, come Current Tv, ma le realtà più tradizionali si chiudono rispetto a queste realtà nuove.Leggi tutto
  • Cod. PR.5
  • 11/05/2009
  • 13:00 - 14:00

EsteriCult

  • Cod. lab.254a
  • 11/05/2009
  • 15:00 - 16:00

ScrivaniaWeb