Cerca: Riforma PA, agenda digitale

9 risultati

Risultati

  • Cod. ca.02
  • 28/05/2013
  • 15:00 - 18:00

#PianoD: come liberare le risorse delle donne

in collaborazione con Microsoft futuro@lfemminile

I procedimenti amministrativi della PA e l’API Economy

La pubblica amministrazione è alla continua ricerca di un percorso di trasformazione in cui il digitale in generale e la tecnologia della informazione in particolare possono e devono essere i volani del cambiamento. E’ in questo contesto che il legislatore può facilitare la trasformazione verso una pubblica amministrazione efficiente ed efficace. Il DDL “Riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche” in esame al Senato introduce all’articolo 1 le basi per avviare un progetto di profonda trasformazione del funzionamento della pubblica amministrazione e per l’inizio di un nuovo rapporto con i cittadini e con le imprese.

Leggi tutto

Partita la consultazione pubblica sulle Linee guida competenze digitali

“Digitalizzare senza diffondere le competenze è inutile. Occorre allineare le capacità digitali tra cittadini, imprese e PA”. Così ha aperto i lavori Agostino Ragosa, direttore dell’Agenzia per l'Italia Digitale, alla presentazione delle Linee guida e delle indicazioni operative del Programma nazionale per la cultura, la formazione e le competenze digitali, tenutasi il 10 aprile a Roma presso la sede dell'AgID. Le Linee guida sono un documento in progress, aperto alla consultazione pubblica fino al 12 maggio 2014.

Leggi tutto

L’Agenda Digitale come piattaforma per liberare le risorse delle donne /2

L’Agenda Digitale come piattaforma per liberare le risorse delle donne

Apertura dell'incontro "#PianoD: come liberare le risorse delle donne"

Tra tagli lineari e spending review che fine ha fatto l'innovazione?

Oramai non fa più notizia o, meglio, non quanto dovrebbe: chiamiamoli tagli lineari o spending review la pubblica amministrazione viene vista e trattata come un corpaccione grasso da snellire rapidamente a colpi di mannaia piuttosto che di chirurgia estetica. Non ci sono dubbi che sia un processo, negli intenti ultimi, necessario ed inevitabile ma quello che lascia perplessi, ogni volta che si riaffronta il problema, è la mancanza di un progetto esplicito su quali siano i modelli operativi e gli strumenti che una pubblica amministrazione mutilata dovrebbe adottare nel cercare, a fronte della drastica riduzione dei costi, di svolgere la propria funzione di pubblico interesse. Una pubblica amministrazione che, continuando su questi passi, è destinata sempre più a diventare quel "regno inerme" ipotizzato da De Rita, sempre più distante dalla società e dai bisogni dei suoi cittadini.

Leggi tutto

ON LINE GLI ATTI del Convegno inaugurale “Agenda digitale, sviluppo, semplificazione"

Il convegno di apertura di FORUM PA 2012 ha avuto come suo baricentro la declinazione italiana dell’Agenda Digitale, così come è presentata nei documenti ufficiali (da ultimo nel Decreto Semplifica Italia) e nelle dichiarazioni dei Ministri competenti. La  presenza al convegno dello stesso Presidente Monti e di tre Ministri del suo Governo ci dà la misura della rilevanza del tema.

Leggi tutto

Un Ministro con delega all’Agenda Digitale Italiana. Lo chiede Stati generali dell'innovazione a Mario Monti

Dopo la lettera aperta dell'IGF Italia a Mario Monti e l'articolo in cui J.C.

Leggi tutto