Cerca: Riforma PA, Governance, customer satisfaction management

3 risultati

Risultati

Tutti i plus della valutazione civica. Dalla partecipazione al miglioramento dei servizi

“La valutazione civica può considerarsi una leva perfettamente integrata nel ciclo del Customer Satisfaction Management il quale, focalizzandosi non solo sulla misurazione della soddisfazione, ma sulla sua gestione complessiva, definisce anche un ruolo diverso per il cittadino-utente, non più quale ricettore-passivo ma come co-valutatore, capace quindi di produrre indicazioni e di dare input utili al miglioramento dei servizi erogati”. L’esperienza della valutazione civica, nata dalla collaborazione tra il Dipartimento della Funzione Pubblica (DFP) e Cittadinanzattiva nell’ottobre 2006, ha preso forma attraverso un progetto pilota avviato nel 2008 da cui oggi possiamo estrarre interessanti spunti di apprendimento. Laura Massoli, del DFP ci propone qui un’interessante lettura dell’approccio e dei risultati della valutazione civica, nata  per “sviluppare iniziative innovative in tema di sussidiarietà orizzontale”.

Leggi tutto

La giustizia è un servizio. Un percorso di valutazione civica in nove Tribunali d’Italia

“Il 15 settembre 2011, per la prima volta, i cittadini italiani sono entrati in tribunale per valutare la qualità del servizio e per condividere possibili azioni e interventi di miglioramento direttamente con il Presidente, il dirigente amministrativo, i magistrati e gli operatori quotidianamente coinvolti nella gestione delle attività”. Il percorso di valutazione civica del servizio giustizia, progetto coordinato da Cittadinanzattiva, mette  in chiaro che la giustizia è un servizio, alla cui qualità i cittadini possono concorrere in qualità di co-valutatori e co-designer. Ma alla base del progetto non ci sono solo questioni di service management. “Il percorso – ci spiega Mimma Modica Alberti, Coordinatrice Nazionale Giustizia per i Diritti (GD) Cittadinanzattiva - nasce dalla convinzione che è necessario superare il perimetro tradizionale dello stato sociale, includendo nella sfera dell’approccio universalistico la giustizia e ridefinendo lo status dei cittadini come attori del welfare al fine di garantirne qualità e sostenibilità”

Leggi tutto

Customer Satisfaction Management per amministrare meglio. Una giornata di lavori a FORUM PA 2011

 "Dare voce ai cittadini: il customer satisfaction management per la qualità dei servizi" è l'evento che  proponiamo a FORUM PA 2011 sui temi del CSM e dell’ascolto finalizzato al miglioramento dei servizi.

Leggi tutto