Cerca: Riforma PA, Accountability

Risultati 621 - 630 di 633

Risultati

Diritti, democrazia e efficienza: le donne per lo sviluppo del paese

Maria Rosaria Ferrarese pone l’attenzione sulla necessità di applicare le norme già esistenti per garantire diritti e uguaglianza alle donne. Secondo la docente, oltre a fare appello alle istituzioni o ai comitati, è auspicabile da parte delle donne una maggiore mobilitazione e vigilanza su sé stesse per ottenere determinati obiettivi.

Leggi tutto

Il principio di pari opportunità nelle assemblee elettive e nella prospettiva di riforma elettorale

Dario Nardella spiega il principio delle pari opportunità nell’ambito delle assemblee elettive. Offre un quadro dei dati raccolti da istituti di ricerca e analizza gli aspetti delle prospettive di riforma della legge elettorale. Descrive i principi costituzionali e quelli dei trattati comunitari che sanciscono le pari opportunità nell’accesso alle cariche elettive. Traccia un quadro della composizione di alcuni parlamenti europei. Offre i dati sulla partecipazione alla vita politica attiva e in senso più generale delle donne.

Leggi tutto

Consapevolezza e autostima di sé: la chiave per le donne

Federica Cochi introduce l’incontro “Per una PA al femminile: corsi per l’empowerment delle donne – Secondo corso: Leadership e autostima a supporto della valorizzazione delle differenze di genere”. Nel secondo intervento Federica Cochi riprende il concetto di identità unendolo al tema della consapevolezza di sé e all’autostima quali elementi necessari di un percorso, fatto di scelte, che porta la donna, e in generale l’essere umano, a conoscere la propria identità.

Leggi tutto

Approccio di marketing e comunicazione pubblica: verso un incontro possibile?

Realizzare un incontro virtuoso tra approccio di marketing e comunicazione pubblica è parso a Claudio Bosio il modo per sintetizzare la sfida posta dal Dipartimento a GfK Eurisko quando, all’inizio della sua attività, ha richiesto un frame of reference all’interno del quale poter sviluppare, gestire e valutare gli effetti della propria attività.

Leggi tutto

L’attività del Dipartimento per l’informazione e l’editoria

Obiettivo istituzionale del Dipartimento per l’informazione e l’editoria, spiega Ricardo Franco Levi, è l’offerta della comunicazione istituzionale del governo, principalmente attraverso lo strumento delle gare pubbliche. Il Dipartimento ha sempre avuto, come obiettivi, la qualità e la trasparenza, ovvero ha sempre operato per garantire, sia all’interno del dipartimento, sia nei suoi rapporti con l’esterno - agenzie di comunicazione e media - una gestione trasparente della propria attività.

Leggi tutto

L’importanza della comunicazione pubblica e la campagna sul TFR

La comunicazione è cruciale per ridare dignità al Paese, alla sua amministrazione, al ‘pubblico’ in generale, afferma il Prof. Renato Mannheimer. Soprattutto in questo momento di calo di fiducia nelle istituzioni, servono campagne che sviluppino il senso di appartenenza alla Nazione. Gli Italiani hanno un forte orgoglio nazionale, vogliono sentire di essere un popolo con caratteristiche proprie e vogliono che il loro ‘sentirsi italiani’ venga comunicato, in patria così come all’estero.

Leggi tutto

Il Dipartimento per l’informazione e l’editoria e la comunicazione pubblica dopo la Legge 150/00

Con l’entrata in vigore della Legge 150/00, è iniziata anche per il Dipartimento una fase di innovazione, afferma Paolo Peluffo. Per attuare il dettato legislativo, e quindi realizzare un piano di comunicazione annuale, diventa necessario, in primo luogo, un lungo periodo di valutazione, durante il quale analizzare ogni singolo momento del processo di ideazione della campagna, per essere certi che i risultati prodotti siano poi coerenti con gli obiettivi predefiniti.

Leggi tutto

Il programma di comunicazione del Ministero della Difesa

Il logo del Ministero della difesa armonizza e sintetizza l’attività delle 4 strutture che lo compongono: Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri. A seguito della Legge 150/00, spiega il Col. Giancarlo Rossi, si è reso necessario trovare un linguaggio e degli obiettivi comuni a queste 4 realtà, ognuna delle quali realizzava un proprio piano di comunicazione, senza alcun elemento di sintesi. Nel 2004 sono state introdotte le prime direttive e nel 2005 è stato presentato il primo lavoro congiunto.

Leggi tutto

La promozione dell'etica pubblica e la parità di genere negli organi di governo della Pubblica Amministrazione

Monica Parrella dimostra le interconnessioni tra parità di genere ed etica pubblica e presenta l’azione di governo concretizzata nella composizione di comitati ministeriali e interministeriali. Racconta il motivo che rende il 18 gennaio 1980 una data storica. Spiega il ruolo che la cooptazione riveste nell’ascesa a ruoli dirigenziali, fatto che chiarisce le basse percentuali di donne al vertice. Descrive la direttiva per la promozione delle pari opportunità e ne illustra i primi effetti.

Leggi tutto

Il Direct Marketing per la comunicazione istituzionale della PA

La legge 150 istituisce la comunicazione come una leva fondamentale per l’operatività della PA, afferma Massimo Curcio. Nell’80% dei casi, tuttavia, gli enti della PA non realizzano il programma contenuto all’interno del dettato normativo a causa della mancanza di risorse – come risulta dalla ricerca condotta dal Dipartimento per la Funzione Pubblica sulla situazione 2000-2004.

Leggi tutto