Cerca: Riforma PA, Accountability, Atti FORUM PA 2008, comunicazione interna

4 risultati

Risultati

La nuova comunicazione interna: l'esperienza della Fondazione Accademia di S. Cecilia

La case history della Fondazione Accademia nazionale di Santa Cecilia, la cui area comunicazione e marketing ha cominciato ad occuparsi di comunicazione interna, non solo per se stessa ma anche per gli altri, arrivando quasi senza rendersene conto a risultati di grande modernità. Una storia antichissima quella di Santa Cecilia, lunga 500 anni per l'Accademia e 100 per l'orchestra, che nel 2000 ha segnato un punto di svolta legato alla privatizzazione.

Leggi tutto

La nuova comunicazione interna: il caso della Polizia di Stato

Prima la comunicazione esterna, avviata nel 2000, poi i primi passi verso la comunicazione interna, che si è concretizzata in tre principali azioni: la predisposizione di un'intranet, l'invio di una newsletter interna, il rinnovamento della vecchia rivista. Questo il percorso compiuto dalla Polizia di Stato, nella consapevolezza che il personale deve essere informato su strategie, direttive e disposizioni, perchè queste possano funzionare, e deve essere coinvolto nella loro attuazione.

Leggi tutto

La nuova comunicazione interna. Reti, comunità e narrazioni per superare il modello trasmissivo

Che cosa significa oggi fare comunicazione interna? La comunicazione tradizionale è di tipo trasmissivo: l’idea di fondo è quella di trasmettere qualcosa (dati, notizie, strategie, valori), far arrivare dall’alto verso il basso informazioni in maniera non deformata. Questo modello, però, si rivela perdente, poiché non tiene conto dei reali processi che avvengono all’interno di qualunque luogo di lavoro, dove un ruolo fondamentale è svolto da elementi quali narrazioni, metafore, reti e comunità di pratica.

Leggi tutto

La nuova comunicazione interna. Reti, comunità e narrazioni per superare il modello trasmissivo

Passare dal tradizionale modello del codice al modello inferenziale nei processi di comunicazione interna. Questo il primo passo da compiere per ottenere una comunicazione moderna ed efficace, che sappia sfruttare pienamente anche tutte le opportunità offerte dagli strumenti del web 2.0. Il modello del codice si preoccupa, infatti, solo di trasmettere un messaggio dal mittente al destinatario, attraverso un canale, senza preoccuparsi di ricevere alcun tipo di feedback: non c’è una logica di tipo partecipativo e la comunicazione è indifferenziata.

Leggi tutto