Cerca: Riforma PA, Accountability, Atti FORUM PA 2011

Risultati 1 - 10 di 23

Risultati

Azienda ULSS 7 del Veneto: ascoltare gli utenti per migliorare i servizi

Gian Antonio Dei Tos illustra i passaggi del percorso attuato dalla sua Azienda sanitaria per misurare il grado di soddisfazione delle prestazioni ricevute. L'obiettivo è quello di migliorare la qualità dei servizi erogati e adattarli alle esigenze dei cittadini: fasi, strumenti e risultati del piano di Customer Satisfaction.
 

Una "cassetta degli attrezzi" per rilevare la Customer Satisfaction

Un insieme di strumenti tecnici e metodologici “pronti all’uso”, che consentono anche alle amministrazioni con un minor background di esperienza in materia di rilevazione della Customer Satisfaction di avviare un processo in questa direzione. Questa, come spiega Filippo Chesi nella sua relazione, è la “cassetta degli attrezzi” del progetto "MiglioraPA”, iniziativa promossa dal Dipartimento per la Funzione Pubblica per diffondere la cultura, la pratica e gli strumenti di CSM, in particolare nelle Regioni Obiettivo Convergenza.

INPS: il “kit” di Customer Satisfaction 2.0

Raffaella Biferale presenta il “kit” di Customer Satisfaction 2.0, progetto realizzato per consentire alle sedi territoriali dell'INPS di effettuare autonomamente le rilevazioni di customer, elaborare e analizzare i risultati e formulare piani di miglioramento a livello locale facendo riferimento a una “task force” centrale e con il supporto di una rete informatica web 2.0 che consente di connettere tra loro i vari “attori del processo”.
 

Customer satisfaction management: esperienze, strumenti e modelli

La relazione introduce obiettivi e modalità di svolgimento del “Laboratorio delle pratiche”, un pomeriggio di lavori dedicato al confronto di esperienze, strumenti e modelli di Customer Satisfaction Management (CSM). La relazione, inoltre, riepiloga le azioni previste dal progetto "MiglioraPA”, iniziativa promossa dal Dipartimento per la Funzione Pubblica per diffondere la cultura, la pratica e gli strumenti di CSM, in particolare nelle Regioni Obiettivo Convergenza.

Progetto “Dall’Ascolto alla Qualità”, Percezioni ed Aspettative nella ex ASL SA1

Monica Veronica Emanuela Taiani presenta un progetto realizzato dall'Azienda Sanitaria Locale Salerno con l’obiettivo di rilevare la soddisfazione dei clienti esterni, fruitori dei servizi, ma anche dei clienti interni, erogatori degli stessi, elemento fondamentale in un settore di servizio dove la componente umana è così importante.

Leggi tutto

Progetto Diffusione di Best practices presso gli Uffici Giudiziari Italiani

Maria Antonia Vertaldi, Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Sassari e responsabile del progetto, illustra un insieme di iniziative avviate in una realtà molto particolare, che deve mettere al centro l’ascolto del detenuto per assicurare che i suoi diritti essenziali siano rispettati e tutelati. Il Tribunale di Sorveglianza di Sassari sta sperimentando ufficialmente un “progetto pilota” per i Tribunali di Sorveglianza nazionali.

Leggi tutto

L'ospedalizzazione a domicilio: l'ascolto del paziente e del care-giver

Rosanna Cerri presenta una ricerca sul servizio di ospedalizzazione a domicilio, realizzata dall'Azienda Ospedaliero-Universitaria S. Giovanni Battista-Molinette di Torino con l’obiettivo di comprendere la qualità della vita dei pazienti coinvolti e l’impatto in termini di impegno sociale e di stress sui famigliari/caregiver.

Qualità per il cittadino: l'esperienza della Camera di Commercio di Crotone

Gaetana Rubino e Filomena Costa presentano il progetto “Immag-i-nizzando”, Immaginazione + Organizzazione, che vuole creare un circolo virtuoso della soddisfazione con un’attenzione forte sia alla soddisfazione del cliente che al benessere organizzativo.

Il paziente al centro

Roberta Bellini ha presentato il progetto dell’Azienda Ospedaliera “SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo” di Alessandria che mira a favorire l’ascolto e il coinvolgimento dei pazienti attraverso diversi strumenti e metodologie (come gestione reclami, audit civico, indagini di Customer Satisfaction). Nel particolare, è stata illustrata un’indagine di CS - progettata alla fine del 2008 e implementata nel corso del 2009 - che ha coinvolto tutte le strutture dell’azienda.

La Regione Siciliana e le “Linee di Attività del Dipartimento della Famiglia e delle Politiche Sociali”

Luigi Cumbo presenta un progetto che prevede l’implementazione di un sito, aggiornato direttamente da ogni singola struttura del Dipartimento della Famiglia e delle Politiche Sociali della Regione Siciliana, che consente al cittadino o all’istituzione una consultazione dettagliata, per ogni linea di attività, di fonti normative e notizie di supporto che lo aiutino durante la predisposizione di una istanza.