Cerca: Riforma PA, Accountability, Atti FORUM PA 2009

Risultati 31 - 40 di 56

Risultati

Gli obiettivi e le scelte architetturali del progetto Linea Amica

Renato Marega descrive le scelte di progetto alla base di Linea Amica. Gli obiettivi erano quelli di offrire al cittadino un luogo dove poter avere delle risposte certe da parte delle PA, di realizzare una soluzione snella e a basso costo che contenesse i presupposti architetturali per crescere nel tempo, e, per ultimo, di costituire il punto di raccordo, cooperazione ed integrazione tra i vari contact center della PA.Leggi tutto

CUP 2000 aderisce a Linea Amica: dall'autoreferenzialità alle "reti sociali"

CUP 2000 è una società costituita da 20 enti pubblici tra cui il Comune di Bologna, la Regione Emilia Romagna e tutte le aziende sanitarie regionali, che si occupa di costruire la rete di accesso ai servizi da parte dei cittadini. La società ha aderito fin da subito a Linea Amica perchè ha compreso l'importanza di abbandonare l'autoreferenzialità e di integrarsi in quelle che si possono definire le "reti sociali".Leggi tutto

Il passaggio dal cittadino "utente" al cittadino "cliente": l'esperienza del Comune di Parma con il progetto "Comune Amico".

Il Comune di Parma ha dato vita al progetto "Comune Amico" la cui vision presuppone il passaggio dal cittadino "utente" al cittadino "cliente", inteso come portatore di interessi, di necessità e di bisogni da conoscere, studiare e soddisfare. Il cammino, iniziato due anni fa, ha visto l'accorpamento all'interno di un unico luogo di produzione delle 13 sedi che erogavano servizi ai cittadini sparse sul territorio comunale .Leggi tutto

Migliorare l'accessibilità dei siti internet della PA per l'inclusione dei cittadini con disabilità: le richieste di FISH al Ministro Brunetta

FISH, con le proprie associazioni che raccolgono persone con disabilità, ha aderito al progetto Linea Amica perché ha compreso come l'operazione non sia soltanto di facciata per acquisire consenso da parte dell'opinione pubblica. Al contrario, il cambiamento di mentalità è reale e l'iniziativa finalmente si muove verso l'attuazione dell'Art. 3 della Costituzione per il quale è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli alla partecipazione alla vita pubblica del Paese.Leggi tutto

Il progetto Linea Amica per l'inclusione e l'accesso: nuove opportunità per il mondo delle disabilità

FAND è la Federazione tra le associazioni nazionali di disabili che si batte per le pari opportunità e per la piena cittadinanza nei diversi campi della vita pubblica del Paese. Per Tommaso Daniele il progetto Linea Amica rappresenta un nuovo ed importante strumento in questa direzione, che sfrutta le possibilità offerte dalla rete ma, soprattutto, fornisce impulso ad una rivoluzione culturale che vede il cittadino non più come soggetto passivo ma come protagonista.Leggi tutto

L'obiettivo finale di Linea Amica: un grande e unico centro di risposta della PA

Per Carlo Flamment gli obiettivi della prima fase del progetto Linea Amica sono stati raggiunti: aumentare la capacità di risposta della Pubblica Amministrazione in maniera soddisfacente per l'utente, coerente e valutabile, e sviluppare le competenze e le funzioni delle amministrazioni. Nel futuro prossimo è necessario continuare a fare rete tra le diverse organizzazioni per portare a compimento il vero obiettivo dell'iniziativa: un grande e unico centro di risposta della PA basato su tecnologia VOIP.

Comprendere le richieste degli utenti: dal contact center al customer relationship management

Alberto Tripi, Presidente di Almaviva, società partner nel progetto Linea Amica del Ministero per la pubblica amministrazione e l'innovazione, pone l'attenzione non tanto sul concetto di contact center quanto su quello di Customer Relationship Management: si tratta, infatti, non tanto di fornire informazioni quanto di gestire il rapporto con gli utenti.Leggi tutto

La consultazione per la qualità della regolazione. L’esperienza dell’Autorità per l'energia elettrica e il gas

Una best practice di consultazione molto particolare quella presentata da Luca Lo Schiavo: l’esperienza AIR (Analisi di Impatto della Regolazione), con cui l’Autorità per l'energia elettrica e il gas si sta misurando dopo una sperimentazione portata avanti dal 2005 al 2008.

Leggi tutto

La corruzione: cause ed effetti

La corruzione, l’abuso di potere istituzionale per vantaggi personali,e’ un fenomeno internazionale che la Banca Mondiale valuta in 1000 miliardi di dollari/anno.La corruzione danneggia i piu’ poveri e sottrae risorse che non possono cosi essere destinate a soddisfare le necessita’ primarie della popolazione. Ogni moderna politica di sostenibilità, responsabilità Sociale(CSR), etica (codice etico) deve contemplare la lotta alla corruzione come condizione necessaria.Leggi tutto

Processi di consultazione e partecipazione: un quadro generale

L’analisi sulle motivazioni che hanno portato, in più parti del mondo, ad avviare pratiche di consultazione parte da una constatazione condivisa da molti: la crisi della democrazia rappresentativa e il conseguente tentativo di rivitalizzarla, introducendo forme di democrazia deliberativa. Marilena Macaluso analizza questo ed altri elementi, come la sindrome NIMBY che blocca le grandi opere, e presenta modalità di consultazione diverse ma con un comune obiettivo: rilegittimare i processi decisionali, coinvolgendo i soggetti interessati, e, quindi, ricomporre il conflitto.Leggi tutto