Cerca: better regulation

Risultati 21 - 30 di 41

Risultati

Dai libri di ricette all’implementazione dell’azione semplificatrice

Mario Martelli conclude la Giornata della Semplificazione 2011 riprendo alcuni temi che hanno contraddistinto la discussione. Dall’esigenza di una maggiore enfasi sui meccanismi di analisi preventiva e di consultazione, alla necessità di controlli di maggiore qualità, Martelli punta l’attenzione sia sulle criticità che sugli aspetti virtuosi: primi fra tutti il programma di Misurazione degli Oneri Amministrativi, vero cuore del processo di semplificazione.

Semplificazione: il contributo alla crescita

Come arrivare a massimizzare il tasso di crescita del mercato con un intervento ragionevole dello Stato in economia? Fare semplificazione – sostiene Lambiase – non vuol dire solo tagliare norme e obblighi, ma trovare un equilibrio tra la necessità di impartire regole al mercato e fissare regole pro mercato. Così come una strategia di differenziazione di prodotto efficace decreta il successo di un particolare bene o servizio – conclude – la regolazione di qualità può infatti diventare uno dei fattori critici di successo di un Paese.

La nuova agenda della qualità della regolazione: la Smart regulation

La riforma della regolamentazione e la riforma organizzativa dell’amministrazione pubblica sono due mondi che l’intervento di Lorenzo Allio propone di interpretare insieme. Gli strumenti di controllo e coordinamento propri della strategia di better regulation si conoscono, eppure il problema dell’inflazione regolamentativa sembra essere un problema ben lungi dall’essere risolto. Forse però il problema non è solo nella quantità delle regole, ma anche nel modo in cui esse vengono comunicate e integrate tra loro.

Leggi tutto

Genesi, sviluppo e peculiarità di Normattiva 1/2

 Mauro Fioroni e Valerio Di Porto, in un intervento congiunto, presentano l’excursus storico che ha portato – dai primi passi del 1996 (quando la Camera dei Deputati e il Senato aprirono i loro siti) ad oggi – le leggi italiane ad essere sempre più presenti su internet. Concentrandosi poi sul portale Normattiva, Fioroni e Di Porto – che sono Componenti del Comitato Tecnico-Scientifico del Progetto - ne ricostruiscono la genesi e ne spiegano l’articolazione, illustrandone anche i collegamenti con banche dati e siti esterni. 

Normattiva nella mission dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato

 Ferruccio Ferranti presenta l’articolato processo che ha portato l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato a trasformarsi da azienda tipografica ad azienda infotelematica specializzata in soluzioni garanti di tracciabilità e certificazione dei prodotti. Proprio per questa sua vocazione, l’Istituto ha assunto con entusiasmo l’incarico di diminuire la distanza che c’è tra la Pubblica Amministrazione, il cittadino e le imprese realizzando Normattiva, strumento che consente un’interpretazione delle norme certificate come vigenti nel preciso momento della consultazione.

L’implementazione di Normattiva

 Il Presidente Mazzei illustra la funzione dell’Istituto Poligrafico nella creazione e manutenzione di Normattiva aprendo alle sue prospettive di sviluppo. Se da una parte il portale potrebbe essere utilizzato in maniera anticipativa, guardando alle modifiche subite dai provvedimenti per ottimizzare i metodi di produzione normativa, dall’altra la creazione di motori semantici che aiutino la ricerca per concetti può aiutare a categorizzare gli atti anche per un successivo confronto con la normativa europea.

Normattiva e attività di riordino normativo

 L’attuale qualità del prodotto normativo, avverte Zaccaria, confligge su più fronti con il modello creato e auspicato con il progetto Normattiva.  Se le due funzioni di Normattiva sono quelle di fornire conoscenza al cittadino ed essere strumento per l’attività di riordino normativo, sul secondo aspetto si è fatto meno che sul primo. Ciò è accaduto – dice Zaccaria – a causa dell’incrocio dei diversi orientamenti normativi che si sono applicati all’iter del Decreto Taglialeggi  e che hanno portato nel tempo anche a preoccupanti accelerazioni semplificatorie. 

Normattiva: un servizio per i cittadini

 Pierfrancesco Attanasio sottolinea come un servizio quale Normattiva debba servire soprattutto ai cittadini, mentre per gli operatori del diritto ha senso che si continuino a sviluppare servizi e pubblicazioni dedicate da parte del mercato. Differenziando i target le prestazioni saranno di livello più alto e più rispondenti ai bisogni delle differenti categorie.

Decreto Taglialeggi e Normattiva, due strumenti per la buona legislazione

 Il Presidente Pastore illustra le relazioni tra il Decreto Taglialeggi e Normattiva, due iniziative parallele che insieme possono dare un contributo fondamentale alla better regulation. Pastore sottolinea anche i valori aggiunti di Normattiva rispetto alle altre banche dati: oltre all’affidabilità totale, essa permette anche collegamenti ufficiali con le banche dati di Camera, Senato, e soprattutto con il DAGL della PCM, organo di vocazione esecutiva, ma che in questo momento rappresenta il massimo produttore di norme.

Leggi tutto

L’accessibilità del Diritto

 Spesso, di fronte a un reclamo, un consumatore si sente rispondere “lo dice la legge” e difficilmente ha gli strumenti per approfondire i livelli di multivigenza di una norma. Il portale Normattiva – dice Donà – rappresenta un passo nella giusta direzione affinché la legge non assuma questa funzione di muro di gomma. Nel proseguio del suo intervento Donà affronta alcune problematiche relative al Codice del Consumo e alla conversione della normativa comunitaria.