Cerca: Scuola, istruzione e ricerca, formazione

Risultati 1 - 10 di 39

Risultati

  • Cod. ws.69
  • 27/05/2015
  • 10:00 - 11:00
  • Padiglione 31A
  • Stand MIUR

Innovare la formazione in ingresso dei docenti neoassunti

  • Cod. sc.05
  • 28/05/2015
  • 11:30 - 13:30

La buona scuola: portare i sistemi educativi nel XXI secolo

  • Cod. ws.73
  • 28/05/2015
  • 10:00 - 11:00
  • Padiglione 31A
  • Stand MIUR

Progetto di istituzione di un polo di alta formazione nel campo dell’enogastronomia e della ricezione alberghiera

Massive Open Online Courses: si scrive MOOCs, si legge nuova didattica online

L’Unione Europea si propone di diventare l’economia della conoscenza più competitiva e dinamica del mondo, posizionando al centro dei suoi programmi l’istruzione superiore e la formazione permanente. Due punti cardinali di un processo di rinnovamento sociale che appare lungo, complesso, ma organico. Rinnovamento avviato con il processo di Bologna[1] ma che continua con Europe 2020 - la strategia EU per garantire una crescita più sostenibile e inclusiva. È in questo contesto che vedono la luce due dei progetti universitari di elearning più interessanti sul territorio italiano. Stiamo parlando di Federica e di Emma.

Leggi tutto

Sardegna Ricerche, ecco chi parteciperà ai science camp

Sono stati estratti i nomi dei vincitori che parteciperanno ai campi estivi proposti da Sardegna Ricerche in programma a giugno e luglio nelle sedi di Alghero (SS), Torregrande (OR) e Pula (CA) del Parco tecnologico della Sardegna.

48 ragazzi e ragazze potranno osservare da vicino le attività svolte nei Centri di Ricerca, visitare i laboratori, partecipare ad incontri con i ricercatori e realizzare audio e video interviste e riprese fotografiche.

Leggi tutto

#Labuonascuola la fanno gli insegnanti: formazione gratuita su didattica digitale a #FPA2015

Con la “Buona Scuola” la scuola digitale e le competenze digitali sono diventate elementi centrali per la scuola di ogni ordine e grado, sia in termini di dotazione per la didattica sia in termini di nuova alfabetizzazione. Questo si scontra con un divario digitale grave.

Leggi tutto

Aperte le iscrizioni al Master MES - Social Innovation, Social Business, Start up Sociale e Progettazione Innovativa

MES - Master In Social Innovation, Social Business, Start up Sociale e Progettazione Innovativa, giunto alla sesta edizione, è il  primo master in Italia per la formazione di progettisti -manager dell’ innovazione e social business.

Leggi tutto

C’è tempo fino al 5 marzo per iscriversi al Master in "Design of People Centered Smart Cities"

E’ stato prorogato al 5 marzo 2015 il termine ultimo per le iscrizioni alla seconda edizione del Master in "Design of People Centered Smart Cities" di Università Roma Tor Vergata, Dipartimento Scienze e Tecnologie della Formazione, in convenzione con FORUM PA, I.S.I.A – Istituto Superiore per le Industrie Artistiche e IBM.

Leggi tutto

Serve un nuovo modello educativo, l'educazione per la vita

È dal 1977 che in Italia non si registra un tasso di disoccupazione giovanile così elevato, oltre il 35 per cento. Il lavoro è finito? Come aveva predetto anni fa l’economista Jeremy Rifkin, c’è sicuramente un lavoro che è finito, quello legato alla carriera e agli scatti di anzianità, all’occupazione unica di tutta una vita. Insieme alle nuove generazioni, a partire dalla scuola, dobbiamo imparare ad essere job creator, il lavoro si crea. Ma come? Da dove cominciamo? Se è vero che i mestieri del futuro non esistono ancora, non bastono le competenze digitali. Serve un nuovo modello educativo e uno strumento per diffonderlo sul territorio, dal basso. Per questo abbiamo lanciato la Rete nazionale delle Palestre dell’Innovazione, per una cultura diffusa dell’educazione per la vita. Servono conoscenze, competenze e valori.

Leggi tutto

Digital Divide di genere, Agenda Digitale e impatto sulla società

L'inclusione di quei cittadini che non hanno accesso ai benefici della società dell'informazione è diventato uno dei punti cardine dell'Agenda Digitiale Italiana così come lo è di quella europea: se non si usano in modo appropriato ed efficiente i nuovi mezzi di comunicazione (internet e new media) sembra quasi inutile preoccuparsi degli aspetti procedurali e tecnologici della sanità digitale, dei pagamenti elettronici, della firma certificata o degli open data della pubblica amministrazione. Per quanto riguarda il divario digitale, l’Agenda Digitale Italiana individua poi nell’incentivazione del cosiddetto “target femminile” all’uso delle tecnologie per fini professionali nei campi della produzione e della progettazione di tecnologia una delle misure più rilevanti per la crescita del Paese.

Leggi tutto