Cerca: riforma brunetta

Risultati 41 - 50 di 361

Risultati

Il filo rosso dell'innovazione nella riforma: a che punto siamo?

Stefano Sepe prova a rispondere alle domande da cui ha preso le mosse il convegno. Prima di tutto, la riforma Brunetta è collegabile al ciclo dei precedenti tentativi di riforma? Negli intenti certamente sì. Secondo Sepe, infatti, la continuità delle proposte di riforma che si sono succedute negli anni è evidente negli intenti complessivi, altra cosa invece sono gli strumenti e le modalità. La seconda domanda è: c’è un sentire comune sulla possibilità di cambiare l’amministrazione e sul fatto che le leggi possano fare traino per questo cambiamento? Oggi non più.

Leggi tutto

Performance nelle Province: necessario intervenire su competenze e motivazione.

Secondo Maurizio Zingoni, con questo convegno si è raggiunto l'obiettivo di iniziare l'analisi dei dati, strumenti a nostra disposizione grazie alla legge 150, necessaria per la riforma delle amministrazioni provinciali. UPI, da parte sua, sta facendo un lavoro di collazione dei suddetti, in modo da individuare quelli più significanti e preparare uno strumento di valutazione che sia coerente e soprattutto oggettivo.

Leggi tutto

Il ruolo della SSPA nel reclutamento della dirigenza pubblica come leva del cambiamento

Dopo aver commentato alcuni temi emersi nel corso del convegno (in particolare quello della trasparenza) e dopo aver sottolineato la necessità di un monitoraggio più pressante da parte del Dipartimento della Funzione pubblica sull’attuazione delle norme da parte delle amministrazioni, Danilo Festa si sofferma sul ruolo della Scuola superiore della pubblica amministrazione (SSPA) nel reclutamento della dirigenza pubblica. Il decreto legislativo 1 dicembre 2009, n.

Leggi tutto

Riforma Brunetta: l'impegno dell'UPI per il Piano delle Performance nelle Province.

Gaetano Palombelli compie una panoramica sulle iniziative che l'UPI sta portando avanti per l'attuazione della legge 150: il protocollo d'intesa siglato con il ministro Brunetta per l'attività di accompagnamento, la costituzione del gruppo dei direttori generali che ne segue l'attuazione, nonché l'accordo raggiunto con la CIVIT. Con quest'ultima, in particolare, si è deciso di costruire un documento contenente le linee guida su costituzione degli organismi di valutazione, piani della performance e trasparenza.

Leggi tutto

Ruolo e sfide dei controlli nella nuova contrattazione

Mario Nispi Landi affronta nel suo intervento le modifiche apportate al sistema dei controlli sulla contrattazione integrativa dal D.lgs. 112/08 e le modifiche successivamente introdotte dal D.lgs 150 del 2009, si concentra  sul raccordo tra i nuovi compiti demandati alla Corte dei Conti e gli altri momenti di controllo e verifica degli andamenti della contrattazione integrativa, e spiega alcune  problematiche metodologiche affrontate nella rilevazione ed aggregazione dei dati provenienti dai diversi enti.

Leggi tutto

“Con i poteri del privato datore di lavoro”: D.lgs. 150/09 e rafforzamento della dirigenza.

Arturo Maresca compara nel suo intervento alcuni aspetti della gestione del rapporto di lavoro nel settore pubblico e nel settore privato. Dopo la prima e la seconda privatizzazione del pubblico impiego degli anni ‘90, la realtà applicativa ha registrato nella contrattazione numerosi sfondamenti sia rispetto ai limiti di spesa che rispetto alle materie che devono essere negoziate.

Leggi tutto

La base normativa del nuovo corso contrattuale

 Elvira Gentile analizza nel dettaglio gli articoli di legge che hanno modificato – all’interno della riforma Brunetta – l’equilibrio delle relazioni sindacali con l’obbiettivo di rafforzare la parte datoriale del rapporto di lavoro pubblico. La contrattazione deve assicurare adeguati livelli di efficienza e produttività dei servizi pubblici ed incentivare l’impegno e la qualità della performance al fine del miglioramento dei servizi all’utenza; scopo del D.lgs.

Leggi tutto

Ragioni, processi e criticità del nuovo assetto contrattuale dopo il D.lgs. 150/09.

 Qual è lo stato dell’arte della contrattazione integrativa?

Leggi tutto

Presentazione della Relazione 2011 della Corte dei Conti sul costo del lavoro pubblico

 La Relazione 2011 della Corte dei Conti sul costo del lavoro pubblico contiene una complessiva ricostruzione delle politiche di personale, con particolare attenzione alle misure di contenimento della spesa relativa. La Relazione effettua un’analisi critica sull’andamento dell’ultima tornata contrattuale con una sintesi delle osservazioni formulate dalle Sezioni Riunite in sede di certificazione.

Leggi tutto

Gli effetti della Riforma Brunetta sulla contrattazione

Eugenio Gallozzi anima la tavola rotonda sulla nuova contrattazione integrativa evidenziando come, a seguito del D.lgs. 78/10, per qualche anno la contrattazione integrativa sarà l’unica contrattazione possibile. Negli anni passati – sottolinea Gallozzi – la contrattazione integrativa nella sostanza non ha seguito alcune alcune delle direzioni indicate dalla contrattazione collettiva nazionale, ciò ha reso necessario l’intervento di riforma, intervento che si trova però ora a scontare i limiti impostigli dalle nuove misure di finanza pubblica.