Cerca: controllo di gestione

Risultati 11 - 20 di 25

Risultati

L'evoluzione dei sistemi di governance e controllo nella PA

L’applicazione dell’approccio economico-aziendale ai meccanismi di governance e controllo nella PA potrebbe portare buoni risultati, ma presuppone : - messa a fuoco degli obiettivi del sistema di responsabilizzazione degli enti di governo territoriale; - definizione delle tipologie di performance e di un range di scostamento dagli obiettivi; - rafforzamento del sistema di incentivi; - condivisione delle regole del gioco e certezza a tutti i livelli istituzionali; - equilibrio di medio periodo; - previsione di un’unica struttura centrale preposta alla regolazione dei rappo

Leggi tutto

Gli Obbiettivi di Servizio: uno strumento per l’incremento del benessere reale

Carlo Sappino presenta le caratteristiche degli Obbiettivi di Servizio: un meccanismo premiale previsto della nuova programmazione 2007-2013 che andrà a vantaggio delle otto Regioni del Mezzogiorno che avranno raggiunto alla fine della programmazione alcuni target di risultato fissati ex ante rispetto a quattro ambiti cruciali: istruzione, servizi di cura alla persona, rifiuti e servizio idrico integrato.

Leggi tutto

Verso nuovi strumenti di Pianificazione e Controllo nella Pubblica Amministrazione: la Balanced Scorecard

All'interno della pubblica amministrazione sta diventando sempre più importante l'aspetto del governo strategico del sistema: una Pa moderna deve tenere conto delle esigenze dei diversi stakeholder (imprese, cittadini, etc) ed essere quindi in grado di valutare se le performance sono sufficienti e la strategia adeguata. Ancora oggi, tuttavia, quello che molto spesso manca nella Pa, quando si parla di ciclo di pianificazione e controllo, è proprio la parte relativa alla pianificazione e al controllo strategico.

Leggi tutto

Dall’era del “fondo perduto” alla partnership per lo sviluppo

Andrea Vecchia racconta come è nato il metodo di Industria 2015 sottolineando la differenza tra la pianificazione strategica che esso prevede e i tradizionali strumenti di politica industriale italiani. Facendo numerose comparazioni con le esperienze più mature dei Paesi che hanno pianificato la politica industriale prima dell’Italia il DG di IPI illustra le scelte di fondo che sono alla base del Programma delineandone gli aspetti qualificanti, le prospettive che offre e i rischi che corre.

I servizi pubblici locali nel Mezzogiorno: l’esperienza del Comune di Foggia

Orazio Ciliberti ribadisce come nel Mezzogiorno i servizi pubblici costino molto e funzionino male. E’ in atto un processo di trasformazione delle società commerciali. A Foggia si sta cercando di costituire una società di partecipazione finanziaria e di coordinamento tecnico. I vantaggi della creazione di una holding potrebbero essere: servizi in rete; management più qualificato; influenza politica meno permeabile; possibilità di compensare le perdite con i profitti; ottimizzazione dei servizi interni; attivazione del controllo di gestione.

Leggi tutto

L’esperienza di controllo di gestione del Dipartimento Amministrazione Generale Personale e Servizi Tesoro del Ministero dell‘Economia e delle Finanze

La relazione verte sulla realizzazione all’interno del quarto dipartimento di un cruscotto direzionale basato interamente sul dato del controllo di gestione. Partendo dalle individuazione delle aree di business del dipartimento e dall’analisi delle aree di interesse si è cercato di individuare alcuni indicatori che rendano possibile implementare la struttura organizzativa.Leggi tutto

Il sistema di controllo di gestione nel Ministero Dell’Interno

Il Ministero degli Interni ha iniziato nel 2004 l’approccio in tema di controllo di gestione, concentrando il sistema sulla misurazione dei processi, accompagnandola da uno sviluppo di una programmazione gestionale diffusa sul territorio. Il sistema è stato costruito nell’ambito delle Prefetture, mentre a livello di Amministrazione centrale si è analizzato il contesto individuando diversi indicatori di prestazione; nell’ambito di questo processo si è poi provveduto ad individuare la struttura organizzativa che deve supportare il controllo di gestione.

Strategie di realizzazione di sistemi di programmazione e controllo per la PA

Il percorso per giungere alla introduzione di sistemi di programmazione e controllo che permettano di ridurre i costi di gestione nelle PA è molto complesso, ma oggi c’è sicuramente una maturità delle stesse all’innovazione e tecnologie all’avanguardia e in grado di essere configurate sulle esigenza delle singole strutture.Leggi tutto

Evoluzione del sistema di controllo di gestione in INPS: L’introduzione della dimensione economica

Il sistema di programmazione progettato per l’INPS è stato strutturato al fine di sviluppare l’integrazione tra indirizzi e obiettivi tenendo costante l’attenzione alla dimensione economica dei controlli. In particolare, il modello ricerca l’allineamento e la coerenza tra linee strategiche, obiettivi direzionali e azioni operative. Il modello di pianificazione, programmazione e budget si avvale, per la misurazione delle performance dell’Istituto, di indicatori economici finanziari, di efficienza e di innovazione, di efficacia, qualità, di impatto e contesto.

Le strategie di Oracle per il controllo di gestione

Oracle ritiene che per giungere ad una omogeneizzazione del controllo di gestione nella PA una buona soluzione è utilizzare sistemi flessibili e semplificati, sistemi standard che consentano immediatezza e tempestività del dato, che abbiano un linguaggio diretto e che consentano di estendere l’apertura dei dati su basi dati eterogenee. Oracle business fit è una soluzione adattabile e flessibile basata sul modello di sviluppo software dichiarativo con informazioni di intelligence accurate e a costi contenuti, con un basso TCO e scalabile funzionalmente.