Cerca: qualità dell'ambiente

Risultati 1 - 10 di 20

Risultati

Ecco chi ha vinto Waste•smART, il contest dell'Agenzia Europea dell'Ambiente

Proclamati i vincitori di Waste•smART, il concorso rivolto ai giovani creativi europei lanciato a giugno 2013 dall’EEA – European Environment Agency e chiuso a settembre dello stesso anno, che invitava a presentare le proprie visioni creative sul tema dei rifiuti. Tre le categorie: video, foto e cartoon.

Leggi tutto

iAMP Portofino

IAMP PortofinoNome applicazione - iAMP Portofino

Amministrazione proponente - Consorzio di Gestione dell'Area Marina Protetta di Portofino

Leggi tutto

Barcellona: una piattaforma pubblico-privato per lo sviluppo dell’e-mobility

Candidata ad ospitare la più grande conferenza internazionale sulla mobilità elettrica nel 2013, la città di Barcellona ha avviato a partire dal 2010 il progetto LIVE, Logistic for Implementation of the Electric Vehicle. Si tratta di una piattaforma pubblico-privato - realizzata in cooperazione con il Governo Regionale della Catalogna, gli istituti di ricerca di energia e le aziende private presenti nella città, come SIEMENS, SEAT, ENDESA - per incentivare e sviluppare il mercato delle auto elettriche in città e nell'area metropolitana di Barcellona, con un budget annuale di 300mila euro.

Leggi tutto

ECORegion: le politiche "green" passano anche dalla Rete

Gli enti locali e in particolare i Comuni svolgono un ruolo di primo piano nelle politiche per la riduzione delle emissioni di CO2. Un software on line li aiuta a capire come limitare i consumi energetici, favorendo la creazione di community per preparare bilanci cumulativi e confrontare le esperienze.

Leggi tutto

Ecosistema Urbano 2010: tutti i grandi centri urbani in caduta libera

Nelle grandi città italiane si respira davvero una brutta aria. Ce lo dice la 17esima edizione di Ecosistema Urbano, l’annuale ricerca di Legambiente e dell’Istituto di Ricerche Ambiente Italia sullo stato di salute ambientale dei comuni capoluogo italiani, realizzata con la collaborazione editoriale de Il Sole 24 Ore.

Leggi tutto

Contabilità ambientale degli enti locali: i primi risultati dell'indagine di Agenda 21

Il Gruppo di lavoro “Contabilità ambientale degli Enti Locali” dell’Associazione Coordinamento Agenda 21 locali Italiane ha realizzato un’indagine con l’obiettivo di capire quanto gli enti locali italiani conoscano lo strumento della contabilità ambientale, quanto sia diffuso questo strumento, quali siano le motivazioni alla base dell’avvio e della cessazione delle diverse esperienze e le difficoltà incontrate da chi ha intrapreso questo percorso.

Leggi tutto

Crescita e sostenibilità: l'innovazione parte da sei regioni europee

Per l’Italia è l’Emilia-Romagna a partecipare al progetto LoCaRe (Low Carbon Economy Regions), con l’obiettivo di ridurre le emissioni di anidride carbonica e rilanciare la crescita economica.

Leggi tutto

Vigilanza, prevenzione e repressione delle violazioni in materia ambientale

Nella presentazione vengono illustrati composizione, competenze, settori di intervento e strategie operative del Comando Carabinieri per la Tutela dell’Ambiente, come è stato denominato con la Legge 23 marzo 2001, n. 93 il vecchio Nucleo Operativo Ecologico (N.O.E.) dei Carabinieri, istituito nel 1986.

La politica ambientale come fattore di sviluppo economico

Il rapporto tra ambiente ed economia è al centro di questo intervento, che illustra alcuni spunti emersi dal G8 Ambiente di Siracusa (22-24 aprile 2009), come la necessità, in un momento di recessione mondiale, di indirizzare i provvedimenti anticrisi in chiave di sviluppo sostenibile. Si deve cogliere l’occasione per raggiungere un duplice obiettivo: la ripresa economica e il suo orientamento verso la sostenibilità energetica e ambientale. La rivoluzione della green economy potrebbe essere un volano per lo sviluppo, come lo è stata la rivoluzione informatica.Leggi tutto

Dal G8 di Siracusa alla Conferenza di Copenhagen

"La relazione di Corrado Clini fa il punto sui temi emersi nel corso del G8 Ambiente di Siracusa (22-24 aprile 2009) e lancia alcuni spunti per lo sviluppo della discussione in vista della Conferenza di Copenhagen sui cambiamenti climatici, in programma nel dicembre 2009. L’auspicio è che si possa raggiungere un accordo globale per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica, considerando che la domanda globale di energia sta crescendo ed entro il 2030 potrebbe essere del 50-60% superiore a quella del 2000.Leggi tutto