Cerca: gestione documentale

Risultati 321 - 328 di 328

Risultati

Digitalizzazione e dematerializzazione: l’esperienza dell’Emilia Romagna

Gaudenzio Garavini sottolinea la necessità che il nostro Paese sposi delle economie di sistema più ampie sui temi della digitalizzazione e della dematerializzazione. Senza questo salto le singole iniziative rischiano di non trovare il terreno culturale nel quale svilupparsi. La Regione Emilia Romagna ha iniziato nel 2002 con un forte investimento di infrastrutturazione ed oggi può contare su 400 pubbliche amministrazioni in rete. Il processo sarà completato a fine 2007, con oltre 500 amministrazioni.Leggi tutto

Gli standard come strumenti per garantire accuratezza, integrità ed affidabilità nella gestione documentale

Giovanni Michetti cerca di ampliare le riflessioni emerse nel dibattito attraverso la valutazione di cosa sta accadendo in ambito internazionale nella gestione documentale. Gli standard introdotti dalla norma UNI ISO15489, se applicati correttamente, conducono a risultati che garantiscono accuratezza, integrità ed affidabilità. L’esperienza italiana degli ultimi anni ha dimostrato una preferenza verso l’adozione delle best practice che, tuttavia, si riferiscono a specifici contesti.Leggi tutto

Il sistema informativo documentale, una grande opportunità di risparmio e di semplificazione dei processi

Pierluigi Ridolfi introduce il dibattito sul sistema informativo documentale elaborando una sintesi del quadro normativo vigente, citando studi autorevoli che rendono l’idea delle dimensioni del fenomeno e delle possibilità enormi di risparmio economico per la Pubblica Amministrazione e legando il tema a quello più ampio della semplificazione. In questo senso esiste una Commissione Interministeriale che ha gli scopi di: trovare i driver che possono muovere le amministrazioni verso le soluzioni digitali, stabilire linee guida precise e proporre soluzioni normative e regole tecniche.

Innovazione applicata ai sistemi documentali: nodi da risolvere e criticità da affrontare

Mariella Guercio introduce il dibattito manifestando le sue perplessità sulla decisione Ministero dei Beni Culturali di sopprimere la Direzione Generale degli Archivi. Questa decisione va controcorrente rispetto a quello che succede nel resto del mondo dove gli archivi e la memoria documentale vengono considerati strumento di democrazia e trasparenza. La relatrice, pur riconoscendo le direttive strategiche positive fin qui espresse dal Governo, auspica che dagli slogan si passi ad azioni concrete che mettano insieme conoscenza, capacità e intelligenza.Leggi tutto

Efficienza e digitalizzazione della PA: il caso MEF – Dipartimento dell’Amministrazione Generale, del Personale e dei Servizi del Tesoro

Innovazione non significa esclusivamente aumentare la tecnologia, afferma Giorgio Pagano, in quanto ogni cambiamento parte dalle persone. È quindi necessario coniugare informatica e risorse umane. Tre sono i principali pilastri dell’amministrazione digitale: la comunicazione telematica con i cittadini e le imprese, la comunicazione interna alle pubbliche amministrazioni e la Carta Nazionale dei Servizi. Gli artt. 3 e 12 del Codice dell’Amministrazione Digitale stabiliscono che principale strumento di comunicazione deve essere la posta elettronica, mentre l’art.Leggi tutto

Ottimizzare i servizi sanitari attraverso la convergenza delle infrastrutture tecnologiche

Secondo Isabelle Poncet, la Sanità Elettronica è in primis una sfida a cui sono sottoposte quotidianamente le strutture sanitarie. Cisco propone soluzioni che possano migliorare la qualità dei servizi resi contenendo i costi sempre più elevati. Affinché si realizzi realmente una sanità che sia in rete è necessario creare una connessione tra tutti gli attori coinvolti: dall’ospedale al paziente, dai ricercatori ai clinici ecc…. La piattaforma dovrà garantire l’accessibilità ovunque si renda necessaria, la sicurezza dei dati e l’affidabilità del lavoro svolto.Leggi tutto

eHealth solution: l’innovazione di Telecom Italia

Tommasina Capitani presenta l’attività di Telecom Italia nell’ambito dell’e-Health. Oggi in Italia si registrano forti cambiamenti sociali, culturali e sanitari che portano le aziende ICT ad investire in sanità con lo scopo di offrire maggiori servizi puntando al contenimento della spesa. Affinché ci siano risparmi reali nella spesa pubblica è necessario uno sforzo, sia da parte delle aziende ICT che da parte delle stesse strutture sanitarie, per ottimizzare tempi e lavoro.Leggi tutto

Soluzioni innovative per il Sistema Sanitario Posta Check Up@

Andrea Alfieri presenta l’attività di Poste Italiane nell’ambito della sanità ed in particolare presenta i progetti di Comunicazione per lo screening sulla popolazione, Home Care per la consegna dei farmaci a domicilio e e-Health per la consegna presso il proprio indirizzo di posta elettronica dei referti medici. L’implementazione di questi progetti può apportare importanti benefici sia in termini di tempo che di risorse economiche.